Vigevano, finanziere accoltella la compagna e poi si uccide davanti alla figlia di 12 anni

Lei voleva lasciarlo e si era trasferita in un altro Comune in provincia di Pavia

Ennesimo omicidio-suicidio. Questa volta è accaduto a Vigevano, un Comune in provincia di Pavia. Un uomo di 55 anni ha ucciso la compagna di 38 anni a coltellate e poi si è tolto la vita sparandosi con la pistola di ordinanza. Si tratta di Luca Adamo, un finanziere originario di Sannicola, un Comune in provincia di Lecce, in servizio a Corsico (nel Milanese). La coppia aveva una bambina di 12 anni che era in casa al momento della tragedia.
Fatale è stata la decisione della moglie, Erika Cavalli, di separarsi da lui. Evidentemente l'uomo questo non lo accettava. Come si legge sul quotidiano on line "giornaledeinavigli" Erika, nella vita agente immobiliare, si era trasferita poco lontano dalla casa coniugale, a Cassolnovo, sempre in provincia di Pavia. La donna era stanca della gelosia del marito. Tutti infatti lo descrivevano come un uomo molto geloso e possessivo. Certo nessuno avrebbe mai sospettato il tragico epilogo. "Non si sentivano urla" dichiarano i vicini al "giornaledeinavigli". Invece, mercoledì sera, Adamo ha preso un coltello dalla cucina e ha ucciso la moglie per poi puntarsi la pistola sotto il mento e premere il grilletto.
"Serve più presenza dello Stato e più sostegno agli uomini in divisa che non possono essere lasciati soli". Così la criminologa Antonella Cortese, vice presidente dell'Osservatorio nazionale dei diritti e della salute dei militari e forze dell'ordine, interviene sull'ultimo fatto di cronaca in provincia di Pavia.

Come fa sapere il Sappe (il sindacato autonomo di polizia penitenziaria) sempre più sono i suicidi tra gli uomini delle forze dell'ordine non solo in Italia, ma anche in altri paesi europei. Al primo posto c'è la Francia, con ventotto suicidi dall'inizio dell'anno, tanto che i sindacati francesi hanno chiesto un incontro urgente con il ministro dell'interno Christophe Castaner.

La situazione non cambia molto in Italia dove, stando ai dati forniti da fonti sindacali, dall'inizio del 2019 a oggi sono già sette i suicidi nelle forze dell'ordine. Otto se si considera l'omicidio-suicidio di Luca Adamo.