Violenta e rapina donna conosciuta in discoteca: arrestato marocchino

Un marocchino, clandestino e pregiudicato, è stato arrestato dai carabinieri per aver violentato e rapinato all'alba di lunedì scorso una donna conosciuta in una discoteca di Genova

Aggredita, violentata e rapinata all’esterno di una discoteca da un marocchino che aveva conosciuto solo poco prima nel locale. È la terribile storia accaduta all’alba dello scorso lunedì ad una donna di 46 anni mentre si trovava sul lungomare di Genova in zona Pegli.

Il presunto responsabile della violenza è stato arrestato nelle scorse ore dai carabinieri della compagnia di Arenzano grazie alle precise indicazioni fornite dalla stessa vittima. Si tratta di un immigrato marocchino di 31 anni, pregiudicato e senza fissa dimora, peraltro risultato irregolare sul territorio nazionale, che ora dovrà rispondere alle pesanti accuse di violenza sessuale e rapina.

Da quanto risulta dalle prime indagini, i due si erano conosciuti al’interno del locale ed avevano trascorso la serata insieme. Giunta l’alba, la coppia si è intrattenuta in strada per chiacchierare un po’. All’improvviso, però, quel momento di spensieratezza per la 46enne si trasforma in un vero e proprio incubo.

L’uomo, infatti, prima aggredisce fisicamente la sua nuova amica e poi tenta di stuprarla portandola in un vicolo buio. Il 31enne riesce anche a toglierle alcuni abiti e a palpeggiarla ma la vittima, raccogliendo tutte le sue forze, si libera dalla morsa e fugge via.

Fortunatamente nella zona stava transitando un autobus il cui autista, vedendo la donna vagare in strada in chiaro stato di choc e con gli abiti strappati, senza pensarci troppo ferma il mezzo e la fa salire a bordo.

La donna succesivamente è stata portata all’ospedale Galliera, dove è stata visitata e dimessa con 10 giorni di prognosi. Nelle scorse ore, invece, i carabinieri hanno arrestato l’uomo sospettato di essere l’autore della violenza sessuale. Il marocchino, B.M., dopo il fermo è stato tradotto presso la casa circondariale di Genova Marassi.

Commenti

Royfree

Gio, 20/09/2018 - 19:57

Ma queste idiote perchè danno confidenza a questa schifosa feccia parassita? Avesi una figlia la prenderei a calci.

maurizio50

Gio, 20/09/2018 - 20:14

Sai che roba. Per un marocchino un soggiorno nelle carceri Italiane è come per un Italiano un soggiorno a Ibiza!!!!

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 20/09/2018 - 20:27

dire che se l'è cercata???

stopbuonismopeloso

Gio, 20/09/2018 - 20:42

voleva essere intrattenuta da un richiedente felicità? e adesso lo dobbiamo pure mantenere in carcere, diamolo in mano ad haftar

Massimom

Gio, 20/09/2018 - 20:52

Risorsa pidiota

motofalco

Gio, 20/09/2018 - 21:06

@bandog ....vallo a dire alle femministe.... anzi no, loro di queste cose se ne fre@ano...

Reip

Gio, 20/09/2018 - 21:13

RESPONSABILITA’ PENALE PER I GIUDICI! I VERI NEMICI DEL POPOLO ITALIANO, IL VERO PERICOLO PER LA SOCIETA’ SONO LA CLASSE DI SINISTRI GIUDICI E MAGISTRATI CHE LASCIANO QUESTI DELINQUENTI LIBERI DI UCCIDERE E STUPRARE,

L'oggettivo

Gio, 20/09/2018 - 21:31

Già mi risulta difficile "capire" le ragazzine che si fidano di sconosciuti, conosciuti durante serate in discoteca o in locali serali; tanto da uscirci insieme e farsi dare passaggi per andare a casa...? Poi, quando leggo di donne che dovrebbero aver un minimo di comprendonio veramente non mi capacito...

L'oggettivo

Gio, 20/09/2018 - 21:33

@Royfree una figlia di 46 anni? saresti un vecchietto...

Tranvato

Gio, 20/09/2018 - 22:30

Non l'hanno ancora capito che per questa razza tanto diversa da noi le femmine sono solo da possedere, violentare,umiliare? Ed ora la signora troverà anche un magistrato che la condannerà a risarcire il marocchino perchè, dopo averlo fatto eccitare, non gliela ha data!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 20/09/2018 - 22:42

Clandestino e pregiudicato? Ecco che qualcuno, lasciandolo libero dovrebbeassumersi la responsabilità di quanto fanno impunemente. per l omeno dopo alcune volte, recidivi nel reato, gettare la chiave della galera. il reinserimento nella società civile è già stato negato dall ostesso carnefice più volte. Basta trattative con questi criminal iche si comportano da animali. Chi è che li ha portati qui, li ha difesi, ha fatto pagare ad altri il loro mantenimento e ora ci lasciano con le castagne sul fuoco? Sempre i soliti sinistri.

Ritratto di giangol

giangol

Gio, 20/09/2018 - 23:38

forse ha capito chi sono le risorse della sua paladina miss sboldry

Ritratto di Trasibulo

Trasibulo

Ven, 21/09/2018 - 08:07

Premesso che certa marmaglia fancazzista, parassita e criminale per nessun motivo dovrebbe trovarsi in territorio italiano, c'è da chiedersi se questo qua, pregiudicato e senza fissa dimora (in pratica un barbone) era così affascinante, attraente ed irresistibile che la signora ha pensato bene di dargli spago.