Viterbo, pakistano arrestato per violenza su due bimbe

Il 29enne pakistano, regolare in Italia, si era avvicinato alle bambine con la scusa di chiedere informazioni e poi aveva allungato le mani arrivando a palpeggiarle nelle parti intime

Violenza sessuale aggravata nei confronti di due bambine, minori di 14 anni. Con questa pesantissima accusa la polizia di Viterbo ha eseguito la misura cautelare della custodia in carcere nei confronti di un immigrato pakistano di 29 anni, residente nello stesso capoluogo dell’Alto Lazio e regolare sul territorio nazionale.

Gian Fabrizio Moschino, capo della squadra mobile di Viterbo, durante la conferenza stampa in Questura ha dichiarato che le vittime, di 11 e 13 anni , hanno subito “approcci sessuali avanzati” ad opera dell’extracomunitario, un dipendente del settore agricolo.

L'arresto del pakistano è la conclusione di un'articolata indagine condotta dagli agenti della squadra mobile e coordinata dalla procura di Viterbo iniziata ai primi di maggio a seguito di due denunce distinte presentate dai genitori delle due bambine avvicinate e molestate dal 29enne.

Le due vittime, una italiana e l'altra originaria di un paese dell'Unione Europea, sono state avvicinate in momenti diversi dal pakistano nel centro storico di Viterbo. Una bambina mentre tornava a casa da scuola e l'altra nell'androne del palazzo dove abita.

Secondo quanto ricostruito, lo straniero si era avvicinato alle piccine con la scusa di chiedere informazioni per, poi, allungare le mani arrivando a palparle nelle parti intime. Il capo della squadra mobile ha anche spiegato che le due bimbe, spaventate, hanno urlato e sono riuscite a divincolarsi dalla presa del pakistano. Fuggite, hanno chiesto aiuto ai genitori e ad altre persone.

L’uomo è stato incastrato dai video delle telecamere di sorveglianza delle strade indicate dalle bambine e dagli accurati racconti delle stesse vittime. Queste ultime, infatti, sono state ascoltate in audizione protetta durante la quale hanno fornito informazioni dettagliate su fisionomia e abbigliamento dell'aggressore. Elementi utili che hanno permesso alle forze dell’ordine di individuare ed arrestare l’immigrato.

“È stata l'ennesima situazione drammatica e incresciosa avvenuta a Viterbo cui è stata però data una nuova pronta risposta". Lo ha detto il questore di Viterbo, Massimo Macera, durante la conferenza stampa sull'arresto del 29enne pakistano. "I dati statistici, comparando il primo trimestre del 2019 con quello del 2018, hanno fatto emergere un aumento dei reati - ha aggiunto - ma i reati aumentano quanto più vengono denunciati, e i responsabili arrestati".

Il procuratore capo di Viterbo Paolo Auriemma, parlando con l’Adnkronos, ha invece, dichiarato che "a Viterbo si sono risolti alcuni dei casi che hanno avuto rilievo mediatico in tempi brevissimi e quando ciò accade significa che c'è un sistema istituzionale che funziona. Trovare gli eventuali responsabili di un reato è un fatto che deve trasmettere sicurezza e non destare allarme".

Auriemma, inoltre, ha dichiarato che “ lo stesso fatto che sono aumentate le denunce a me sembra il riconoscimento del nostro lavoro: significa che la gente si fida di noi e denuncia reati che prima non denunciava, anche perché pensava che non sarebbero stati risolti", ha aggiunto. Inoltre, in merito al provvedimento eseguito, il procuratore capo ha ricordato: che "quello che noi chiamiamo arresto in realtà è una misura cautelare, che è frutto di un'indagine, di un ragionamento e delle scelte degli inquirenti".

Commenti
Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Sab, 01/06/2019 - 13:38

^(*@*)^ ^(*@*)^ soonoo tuutii fraatee e ASSORETE Vero NON ancora Santo genitore 1 o genitore 2( Visto che sei così progressista non ti chiameremo più “padre” ma genitore 1 o genitore 2 , vai a sapere, ma anche sul genitore 1 e 2 ci sarebbe da discutere un bel po’

Arslan

Sab, 01/06/2019 - 14:54

Come mai non riesco a trovare su questa giornale la notizia del 40enne italiano di lamezia terme che ha molestato una bambina di 10 anni ieri? Così come non trovo traccia dell'arresto, avvenuto il 24 maggio, di un maestro d'asilo ITALIANO per abusi su 4 bambine di 5 anni...oppure di quel padre e zio LECCESI accusati di violenza su un bambino di 6 anni...ecc...ecc....

Divoll

Sab, 01/06/2019 - 15:39

"Pakistano" e "regolare" forma un ossimoro. Non ci sono guerre in Pakistan, quindi nessun motivo perche' i pakistani si trovino in Italia. Poi si vede quanto siano "regolari", non appena si avvicinano a una donna. ESPULSIONE (e io li espellerei tutti quanti, non solo questo qui).

Divoll

Sab, 01/06/2019 - 15:42

@ Arslan - campione di benaltrismo, mettiamola cosi': con tutti i criminali e stupratori autoctoni, abbiamo forse bisogno di importarne altri da paesi NON in guerra come Pakistan, Marocco, Egitto, Nigeria, Gambia, Senegal, Sudamerica, ecc. ecc.?

Arslan

Sab, 01/06/2019 - 17:59

@ Divoll - campione di iperlessia e di luoghi comuni, non ho detto "eh va bene, ci sono anche gli italiani che delinquono quindi possiamo chiudere un occhio..." io ho chiesto perchè "il Giornale" riporta solo reati di immigrati (che in rapporto largo sono 1:5)....sarà per istigare e pilotare meglio le menti semplici come le tue?...poi quel tuo "mettiamola così..." è come se dicessi "guarda, giusto per dare una giustificazione accettabile al mio razzismo diciamo che..." A questo punto direi potremmo chiudere i confini anche ai turisti, perchè, visto che la probabilità dei reati immigrati:italiani è almeno 1:5, c'è la probabilità che anche qualche turista possa commetterne qualcuno...

Una-mattina-mi-...

Sab, 01/06/2019 - 18:00

USI E COSTUMI CHE SARANNO QUELLI DI TANTI ITALIANI, SECONDO TALUNI...

ingenuo39

Sab, 01/06/2019 - 18:02

Ai miei tempi (brutta parola) quando succedevano queste cose, si prendeva il Tizio, senza sapere da che parte del mondo o regione o paese o rione veniva, le si dava "una mano di bianco" e a questo tizio le passava la voglia di farlo in futuro senza tanti perchè o percome.

killkoms

Sab, 01/06/2019 - 18:13

@arslan vai altrove a fare il vittimismo che solo pochissimo di quello che fanno gli stranieri viene pubblicato!

effecal

Sab, 01/06/2019 - 18:15

Pakistano regolare.... forse d' intestino per il resto è a nostro totale carico grazie comunistelli

Aegnor

Sab, 01/06/2019 - 18:26

Presto avvisate il pampero, appena rientra, deve invitare in vaticano la comunità pakistana, per ringraziarli per l'arricchimento culturale che ci stanno donando

Ritratto di Spiderman59

Spiderman59

Sab, 01/06/2019 - 19:00

Il commento, stupido e pure idiota, del tizio che chiede notizie di reati relativi ad italiani è la quintessenza che regola il sinistrume marcio, dentro e fuori, ovunque lo si osservi.

Algenor

Sab, 01/06/2019 - 19:57

Arslan, il Giornale riporta anche le notizie di crimini commessi da italiani: lo stesso non si può a dire per la stampaccia di sinistra riguardo ai crimini degli stranieri. Detto questo perché gli italiani che rappresentano una percentuale di denunciati per violenza sessuale nettamente piú bassa della loro percentuale sulla popolazione residente, dovrebbero essere messi sullo stesso piano di nazionalitá che rappresentano una percentuale di denunciati multipla rispetto alla loro percentuale sulla popolazione residente?

ziobeppe1951

Sab, 01/06/2019 - 20:19

@rsalam....in sezione palmiro ti hanno indottrinato male..in percentuale il rapporto è di di 5:1...(ogni 5 tue risorse 1 italiano)...sei entrato in Italia come turista o come splendida risorsa?

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Sab, 01/06/2019 - 21:25

Sono favorevole alla pena di morte, posso dirlo o mi censurate?