Volano i piatti tra vicine, a Rimini straniera minaccia la polizia: "Vi taglio la gola"

Una brasiliana di 40 anni è stata arrestata dopo aver minacciato col coltello in mano prima la vicina, aggredita con la figlia, e poi la polizia intervenuta a calmarla

Prima la lite con la vicina, poi le minacce alla polizia. Era fuori controllo la donna brasiliana di 40 anni fermata ieri sera in un condominio di Rimini per aver aggredito una donna e la figlia minorenne brandendo un coltellaccio. La rissa è scoppiata sulle scale poco dopo le 20: la sudamericana stava aspettando la condomina e appena l'ha vista arrivare, nonostante fosse con la figlia piccola, le ha tirato addosso un piatto di pasta e ha cominciato a ricoprirla di insulti. In uno stato di completa alterazione è rientrata nell'appartamento per poi uscire con una lama di 30 centimetri con la quale ha iniziato a minacciare le vicine.

Gli agenti sono intervenuti alla chiamata della madre aggredita. Arrivati sul luogo la 40enne si era barricata in casa. Davanti al tentativo della polizia di farsi aprire la porta la donna avrebbe cominciato a inveire pesantemente anche contro gli agenti. "Ho visto dallo spioncino che siete degli sbirri, e vi conviene che ve ne andate via altrimenti vi taglio a tutti la gola con il coltello che ho in mano, fanno bene quei neri che in mezzo alla strada vi sgozzano a voi e alle vostre famiglie“ avrebbe detto loro tra i vari improperi, secondo quanto riportato da RiminiToday.

La pattuglia ha chiesto a quel punto l'intervento dei vigili del fuoco per abbattere la porta di casa e entrare con la forza, per evitare che la situazione si aggravasse: la sudamericana, affacciata dal terrazzo, stava minacciando di farsi del male col coltellaccio. I poliziotti sono comunque riusciti a calmare la donna fino a quando si è convinta ad aprire la porta. Bloccata e ammanettata la 40enne è stata arrestata per resistenza, oltraggio a pubblico ufficiale e lesioni nei confronti della minorenne che era sta ferita da un scheggia del piatto scagliato contro lei e la madre.

Commenti

cgf

Lun, 05/08/2019 - 20:38

la rimandiamo a Jair Bolsonaro con il primo volo disponibile, ma che sia diretto, ve ne sono ogni giorno tre da Roma ed uno da Milano, non si trovi un posticino?