Alfano: "Stop sciopero aerei per motivi di ordine pubblico"

Il ministro degli Interni Alfano ha bloccato all'ultimo "per motivi di ordine pubblico" lo sciopero dei controllori di volo previsto per domani. Confermato lo sciopero del personale Fs.

Il ministro degli Interni Angelino Alfano ha nuovamente stoppato lo sciopero dei controllori di volo previsto per domani. Lo sciopero era stato indetto per il 23 luglio, ma il governo con un provvedimento lo aveva differito a data da destinarsi. I sindacati avevano presentato ricorso al Tar che nel pomeriggio di oggi aveva annullato il provvedimento del governo. Alfano adesso prova mettere la parola fine sulla vicenda stoppando definitvamente lo sciopero per "motivi di ordine pubblico".

"Ho mandato una circolare a tutti i prefetti perchè adottino con urgenza i provvedimenti necessari (ai sensi dell’articolo 2 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza) perchè il traffico aereo si svolga con regolarità", comunica il ministro dell’Interno. "Questo perchè", spiega, "la giornata di domani sarà una delle più affollate, negli aeroporti, di tutta la stagione estiva 2016, con un impatto, dalle 10 alle 18, su 2.200 voli tra nazionali e internazionali, di cui 450 solo a Fiumicino, e su circa 350.000 passeggeri. Il diritto di sciopero va garantito", sottolinea Alfano, "ma allo stesso tempo deve essere garantito il diritto di mobilità dei cittadini per evitare anche gravi ricadute sull’ordine e la sicurezza pubblica".

Il Tar aveva spiegato che: "La motivazione dell'atto non appare idonea a rappresentare ragioni eccezionali, tali da consentire una limitazione del diritto di sciopero". Il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, e il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, hanno subito organizzato un tavolo di lavoro per studiare misure urgenti per scongiurare lo sciopero. Fonti ministeriali avevano comunicato che la decisione del Tar era "fonte di grande preoccupazione per il Governo perché con decine di migliaia di persone in viaggio si temono anche problemi di ordine pubblico".

Lo sciopero del personale Fs

Confermato invece lo sciopero del personale del Gruppo Fs. Ferrovie dello Stato però fa sapere che i disagi saranno limitati. "Circoleranno regolarmente le Frecce in occasione dello sciopero nazionale del personale del Gruppo Fs Italiane indetto da alcune sigle sindacali autonome dalle ore 21.00 di domani, sabato 23, alle 21.00 di domenica 24 luglio. Lo sciopero non interesserà il Veneto, il Piemonte, le Marche, l'Abruzzo e l'Umbria".

Sul fronte del trasporto regionale invece "Trenitalia sarà impegnata a offrire un adeguato livello di servizio durante lo sciopero, assicurando i principali collegamenti. Sarà regolare, per tutta la durata dello sciopero, il Leonardo Express tra la Capitale e l'aeroporto di Fiumicino. In ogni caso, nel corso della protesta sindacale saranno effettuati tutti i treni elencati nella lista consultabile sul sito di Trenitalia, nella sezione 'In caso di sciopero' ".

Commenti

cgf

Sab, 23/07/2016 - 10:30

se faranno lo sciopero bianco sarà peggio.