Morto Ennio Di Nolfo, tra i massimi studiosi di storia delle relazioni internazionali

Considerato il principale studioso italiano di storia delle relazioni internazionali, Ennio Di Nolfo è morto nella sua casa di Firenze dopo una lunga malattia. Aveva 86 anni

Con i suoi libri e i suoi corsi all'università ha formato decine di diplomatici di carriera. Ennio Di Nolfo, professore emerito di Scienze politiche all'università "Cesare Alfieri" di Firenze, è morto ieri all'età di 86 anni. Considerato il principale studioso italiano di storia delle relazioni internazionali, prima dell'ateneo fiorentino aveva insegnato all'Università di Padova e alla Luiss di Roma, dove era stato anche preside della Facoltà di Scienze politiche. La camera ardente si terrà sabato 10 settembre (dalle 10 alle 18) presso la Fondazione di studi storici "Filippo Turati", in via Buonarroti, a Firenze, di cui lo stesso Di Nolfo era stato uno dei fondatori. I funerali si terranno in forma privata.

Tra i volumi pubblicati da Di Nolfo figurano "Storia del Risorgimento e dell'Unità d'Italia" (volumi VI-VII-VIII, Rizzoli 1959-65); "Mussolini e la politica estera italiana. 1919-1933"
(Cedam 1960); "Europa e Italia. 1855-56" (Istituto per la Storia del Risorgimento 1967); "Vaticano e Stati Uniti. 1939-1953" (Franco Angeli Editore 1978); "Le paure e le speranze degli Italiani. 1943-1953" (Mondadori 1986, Premio Acqui Storia, traduzione in tedesco); "La Guerra fredda e l'Italia" (Polistampa 2010); "Il disordine internazionale. Lotte per la supremazia dopo la Guerra fredda" (Bruno Mondadori Editore 2012); "Il mondo atlantico e la globalizzazione. Europa e Stati Uniti: storia, economia e politica" (Mondadori University 2014).

Lascia un'opera di sintesi monumentale della storia delle relazioni internazionali, in tre volumi pubblicati da Laterza tra il 2015 e il 2016 dal titolo "Storia delle Relazioni internazionali" (Dalla pace di Versailles alla Conferenza di Potsdam, 1919-1945; Gli anni della Guerra fredda. 1946-1990, Prima e dopo la Guerra fredda. Nuovi scenari. 1990-2015).

Nato a Melegnano (Milano) il 4 aprile 1930, come alunno del Collegio Ghislieri Ennio Di Nolfo aveva seguito il corso di laurea in Scienze politiche all'Università di Pavia nel 1949-53, laureandosi con lode nel novembre 1953 con una tesi in Storia dei trattati e politica internazionale - relatore il professore Ettore Anchieri - sul tema ''Il revisionismo nella politica estera di Mussolini''.

L'ultimo tweet di Di Nolfo

Commenti

Klotz1960

Gio, 08/09/2016 - 20:44

Ha sempre sminuito il peso dell'Italia, trattandola come una specie di Bulgaria, dal 1800 ad oggi - in linea con la visione della sinistra.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Gio, 08/09/2016 - 21:49

Tesi di laurea su personaggi sconfitti dalla Storia: autentica apologia del fascismo nella neonata Repubblica Italiana cosa che se succedesse ai giorni nostri la sinistra italiana in monoblocco abbandonerebbe il Parlamento per protesta e si nasconderebbe sull'Aventino.