Riaprono le porte della casa di Alberto Sordi

L'appuntamento è a cadenza settimanale, ogni domenica , tranne il 4 dicembre, alle ore 11, nel teatro custodito all’interno dell’abitazione.

Le porte di Villa Sordi, la residenza romana dell'attore Alberto Sordi riaprono al pubblico per un'iniziativa speciale. Bisognerà ancora attendere prima che l'abitazione di uno degli attori più iconici del cinema italiano venga trasformata in un vero e proprio museo aperto al pubblico, ma a dare accesso alla villa adesso è la musica.

L’occasione della riapertura, infatti, è data da una serie di concerti da camera vocali e strumentali eseguiti da giovani talenti selezionati tra i migliori allievi dell’Accademia nazionale di Santa Cecilia di Roma, che si terranno fino all’11 dicembre.

L'appuntamento è a cadenza settimanale, ogni domenica , tranne il 4 dicembre, alle ore 11, nel teatro custodito all’interno dell’abitazione.

L’iniziativa è a cura di Cesare Scarton e Luca Verdone ed è organizzata dalla Fondazione Museo Alberto Sordi, presieduta da Italo Ormanni e con la presidenza onoraria di Walter Veltroni, e dalla Fondazione Alberto Sordi per i giovani di cui è presidente Carlo Verdone.

A tutti gli spettatori che assisteranno ai concerti sarà data la possibilità di visitare la dimora e quelle che furono le stanze private dell'attore. La partecipazione agli eventi sarà gratuita e avverrà esclusivamente su invito, previa prenotazione.