Scoperto un quaderno di disegni inediti di Vincent van Gogh

"Il quaderno non è noto ad altri che ai proprietari, a me in persona e all'editore", ha spiegato il curatore dell'opera "È stupefacente, folgorante!"

È stato scoperto un quaderno di disegni inediti del grande pittore olandese Vincent van Gogh, che sarà pubblicato il prossimo novembre, simultaneamente in diversi Paesi, dalla casa francese Editions du Seuil. Lo ha annunciato Bernard Comment, curatore dell'opera, che sarà intitolata "Vincent van Gogh, La bruma di Arles - Taccuino ritrovato".

"Il quaderno non è noto ad altri che ai proprietari, a me in persona e all'editore", ha spiegato Comment. "È stupefacente, folgorante!".

"Il quaderno, assolutamente eccezionale, contiene un numero significativo di schizzi, oltre una decina", ha proseguito ancora il curatore, il quale ha precisato di esserne a conoscenza "da un po' più di un anno".

Per accertare l'autenticità del reperto, ha aggiunto, "è stato condotto un autentico lavoro scientifico" da parte di esperti riconosciuti a livello internazionale.

Altri dettagli, dall'origine del taccuino al tipo di impaginazione, dal totale dei disegni contenuti al valore venale, non saranno divulgati "fino alla conferenza stampa in esclusiva mondiale che si terrà a Parigi alla metà di novembre, alla vigilia dell'arrivo del volume nelle librerie dei diversi Paesi coinvolti", ha tagliato corto il curatore dell'opera, Comment.

I primi Paesi ove sarà disponibile saranno Francia, Stati Uniti, Gran Bretagna, Germania, Olanda e Giappone. A seguire gli altri.

Intanto, è solo di ieri la notizia dell'avvio di una raccolta fondi nella cittadina francese di Auvers-sur-Oise, a una trentina di km da Parigi, per salvare la chiesa resa celebre con un dipinto dal pittore olandese, che qui visse gli ultimi tre mesi di vita e che, morto suicida, è sepolto nel cimitero locale.