Se la Merkel paga la pensione ai volontari spagnoli filonazisti

Un'interrogazione parlamentare svela il segreto: il governo tedesco paga oltre centomila euro all'anno ai veterani spagnoli che andarono in Russia a combattere sotto le insegne della svastica

Di primo impatto, la notizia fa un certo effetto: il governo di Angela Merkel continua a pagare le pensioni a quei volontari filonazisti che negli anni della Seconda Guerra Mondiale lasciarono le proprie case per andare a combattere in Germania partendo da tutta Europa.

In particolare Berlino paga oltre centomila euro all'anno a quarantuno veterani, otto vedove e un orfano dei combattenti della cosiddetta "Division Azul": il contingente di truppe spagnole che tra il 1941 e il 1943, con la benevola approvazione del regime franchista, lasciò la penisola iberica per unirsi agli eserciti nazisti allora impegnati nella Campagna di Russia.

Pur essendosi Franco sempre rifiutato di entrare nel conflitto nonostante il debito di riconoscenza che lo legava a Italia e Germania, la dittatura spagnola permise a chi lo volesse di prendere parte a quella che venne definita una vera e propria "crociata antibolscevica" contro l'Urss comunista e atea.

Le camicie azzurre della omonima divisione prestarono così servizio al fianco dei commilitoni tedeschi, italiani, ungheresi e finnici - oltre a un gran numero di altri contingenti minori. Ora, grazie a un'interrogazione parlamentare, si scopre che la Germania ogni anno paga esattamente 107.352 euro per la pensione di guerra di quei combattenti.

Che non vennero forzati a partire dalle autorità tedesche, ma lo fecero di propria spontanea volontà, per quanto possibile in una dittatura. Andrej Hunko, parlamentare di Die Linke e firmatario dell'interrogazione parlamentare, ha parlato di uno "scandalo".

Il governo di Berlino ha spiegato che ben 22.00 spagnoli trovarono la morte in quella occasione, vennero feriti o dispersi, su un totale di 47.000 partiti.

Commenti

DeZena

Ven, 06/11/2015 - 16:08

e poi non permette agli altri governi di mandare in pensione la gente..mi fa sempre piu' schifo questa Hitler in gonnella

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Ven, 06/11/2015 - 16:51

Non ho capito. I nazisti europei che si sono fatti volontari per combattere quanti erano? Gli italiani da soli erano più del 40% di Renzi vero?

Ritratto di thunder

thunder

Ven, 06/11/2015 - 17:51

noi le paghiamo agli estremisti rossi,dove la differenza?

Ritratto di BenFrank

BenFrank

Ven, 06/11/2015 - 19:39

lA PENSIONE PER I VETERANI DELLA "AZUL" NON L'HA ISTITUITA LA MERKELONA, MA VIENE PAGATA DA DECENNI; VENNE EROGATA ANCHE SOTTO I GOVERNI SOCIALDEMOCRATICI. LA BRD HA EROGATO MIGLIAIA DI PENSIONI ANCHE AD EX APPARTENENTI A DIVERSO TITOLO DELLE FORZE ARMATE GERMANICHE, CITTADINI DI PAESI DELL'EST EUROPEO, GIÀ DAI TEMPI DEL PATTO DI VARSAVIA: NESSUN GOVERNO KOMUNISTA, CARO AGLI STALINISTI ITALIANI, SI INDIGNÒ PER QUESTO FLUSSO DI MONETA CAPITALISTA. LA MAGGIOR PARTE DI QUESTI BALDI EX GIOVANOTTI DELLE REPUBBLICHE DEMOKTATICO-KOMUNISTE APPARTENEVANO ALLE WAFFEN-SS O AI CORPI DI GUARDIA DEI LAGER. CERTO CHE ESSERE SPAGNOLI È UN'AGGRAVANTE MASSIMA...

swiller

Sab, 07/11/2015 - 09:15

thunder. Concordo uno schifo.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 07/11/2015 - 20:09

che vengano legionari stranieri in Italia a eliminare i comunisti visto che non sapete farlo voi e li pagheremo per il piacere che ci fanno a noi e alla umanità..

Ritratto di Giorgio Prinzi

Giorgio Prinzi

Dom, 08/11/2015 - 12:46

Questo conferma la continuità tra il III Reich di Hitler ed il IV Reich marxistalinistanazista della Merkel, cresciuta e formatasi nella DDR. Certo i panzer sono stati sostituiti dai "cavalli di Txxxa" ecoambientalisti, quali le rinnovabili, le emissioni "aggiustate" e varie di fronte alle quali i neorepubblichini ultimi governi italiani sono andati e vanno in sollucchero, persino pagando per svendere la nostra economia produttiva, com si annunzia in vista dell'imminente Conferenza di Parigi. Una vergogna contro cui invochiamo una nuova Resistenza e invitiamo i Patrioti Italiani ad unirsi a noi del Comitato Italiano per il Rilancio del Nucleare per combattere una Guerra di Liberazione dalle cosiddette fonti rinnovabili e dalla speculazione internazionale, con Germania e Francia in testa a fare a gara a chi ci succhia più economia produttiva.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Dom, 08/11/2015 - 20:44

Prinzi non scrivere kazzate..