Studio choc: i bambini poveri hanno il cervello più piccolo

Secondo una ricerca Usa, c'è correlazione tra reddito della famiglia di origine e struttura e dimensioni della corteccia cerebrale

I bimbi che provengono da famiglie indigenti avrebbero il cervello più piccolo rispetto ai coetanei che provengono da famiglie più facoltose: lo sostiene una ricerca statunitense condotta dal Saban Research Institute di Los Angeles e dalla Columbia University di New York.

Lo studio, effettuato su più di 1.100 persone di età compresa tra i tre e i vent'anni, ha rivelato un rapporto di proporzionalità diretta tra il reddito e la struttura cerebrale, più evidente tra le fasce più povere della popolazione. In particolare, è emerso che i bimbi provenienti da famiglie con reddito inferiore ai 25.000 dollari all'anno avrebbero una superficie cerebrale del 6% più piccola di quelli provenienti da famiglie con un reddito di quattro volte superiore.

Elizabeth Sowell, dell'Institute for Developing Mind dell'ospedale californiano, spiega: "Senza implicare in alcun modo che le condizioni socioeconomiche di un individuo possano provocare cambiamenti irreversibili nello sviluppo cerebrale o cognitivo, i dati in nostro possesso suggeriscono come una più ampia disponibilità di stimoli e risorse possa causare delle differenze nella struttura del cervello dei bambini". Le differenze maggiori sono state rilevate nelle aree di corteccia cerebrale relative all'uso del linguaggio, alla lettura, a funzioni esecutive e alle abilità particolarmente necessarie per il successo negli studi, rivela la ricerca.

Attenzione, però, avverte Kimberly Komble, professore di pediatria alla Columbia University: correlazione non significa causalità. "Possiamo parlare dei collegamenti tra educazione e reddito e struttura celebrale dei bambini, ma non possiamo afferare con sicurezza che queste differenze causino differenze anche nella struttura del cervello", avverte l'accademico.

Commenti

Grix

Lun, 20/04/2015 - 14:56

Dovrebbero fare lo stesso test agli islamici.

Ritratto di sgnorrossi

sgnorrossi

Lun, 20/04/2015 - 19:00

@grix mica tutti sono brillanti e intelligenti come te:)

Grix

Lun, 20/04/2015 - 19:38

Ovvio!

Ritratto di Joyforall

Joyforall

Lun, 20/04/2015 - 21:28

Quindi si è di sinistra non per il ceto sociale d'appartenenza ma per la dimensione del cervello che appartiene a questo ceto. Ricrediamoci quando diciamo: "le dimensioni non contano".

Ritratto di mvasconi

mvasconi

Mar, 21/04/2015 - 12:51

In tal caso l'uomo di Neanderthal sarebbe un vero genio... Peccato si sia estinto...

Ritratto di sgnorrossi

sgnorrossi

Mer, 22/04/2015 - 18:06

@grix touché :) però sei anche modesto ;)