Il difensore segna il gol più bello: Aron

Cresce la famiglia rossoblù e lo fa con un fiocco azzurro particolarmente atteso. L’altra notte all'ospedale Galliera è nato Aron Ferrari. Mamma Aida Yespica lo ha dato alla luce dopo quattro ore di travaglio, quattro come i chili di peso di un bimbo che già ricorda papà Matteo e vanta un record: è il neonato numero 1000 di quest’anno al Galliera. Il difensore rossoblù è stato così il festeggiato numero uno ieri a Pegli dove la squadra ha proseguito la preparazione in vista della sfida con il Bologna. «A Matteo e a sua moglie vanno le migliori congratulazioni di tutto il gruppo» ha dichiarato Giuseppe Biava a cui è toccato parlare a nome della squadra. Ma il difensore rossoblù, arrivato questa estate dal Palermo, ha voluto anche porre l'accento sulla sfida con il Bologna. «In città si avverte già un certo entusiasmo per la sfida con la Sampdoria - ha commentato - ma prima dobbiamo battere il Bologna domenica prossima».
Sul fronte derby c'è segnalare l'inizio oggi della prevendita per la gradinata Nord. Nel punto vendita dello stadio Luigi Ferraris lato tribuna, con orario 9-13 e 15-19 saranno in vendita in tagliandi per gli abbonati di Nord. È possibile comperare sino a un massimo di 4 tagliandi a testa, previa esibizione delle corrispettive tessere e dei documenti. Il costo è di 25 euro.
Intanto la Corte d'Appello di Genova ha confermato le sentenze di primo grado nei confronti di Enrico Preziosi, patron del Genoa Calcio, il figlio Matteo, l'ex presidente del Venezia Franco Dal Cin, l'ex direttore generale del Genoa Stefano Capozucca e l'ex direttore generale del Venezia Pino Pagliara, accusati di frode sportiva per la partita Genoa-Venezia del campionato 2004-2005 e condannati a quattro mesi. Assolto, come in primo grado, Michele Dal Cin, figlio dell'allora presidente veneziano. I legali di Enrico Preziosi hanno annunciato ricorso in Cassazione.
Mercato. Prosegue il viaggio sudamericano del direttore generale Fabrizio Preziosi e del responsabile del settore giovanile Mario Donatelli. «Viaggi importanti per la crescita sua e del nostro club, sono felice che lui sia così coinvolto nel progetto per allacciare contatti diretti con i rappresentanti delle società sudamericane» ha fatto sapere Enrico Preziosi dal sito ufficiale. E in questo senso si inseriscono i contatti con il dirigente dell'Internacional de Porto Allegre Newton Drummond. Preziosi e Donatelli hanno assistito alla partita d'andata della finale della Coppa Sudamericana vinta dell'Internacional de Porto Alegre in trasferta in casa dell'Estudiantes. A decidere la partita due degli osservati speciali. L'attaccante Nilmar 14 gol in 29 partite, quest'estate vicino al Palermo, ha conquistato il calcio di rigore che Alex, centrocampista mancino e offensivo di 26 anni nel giro dell'nazionale, ha realizzato.