Diritti dei bambini, la città è dei piccoli

Nel fine settimana spettacoli e giochi gratis per l’anniversario della convenzione Onu

Gioia Locati

Un giardino per i diritti dei bambini (sala Alessi del Comune). Ma anche un muro dei diritti. E poi laboratori creativi, un musical, una marcia e tanti giochi. Tutte iniziative gratuite, di svago per i piccoli e di riflessione per i grandi. L’occasione è il sedicesimo anniversario della Convenzione Onu per i diritti dei bambini firmata nel 1989, il 20 novembre, da quasi tutti i Paesi del mondo. «Una ricorrenza ancora sconosciuta a molti» ha detto l’assessore all’educazione Bruno Simini nel presentare gli eventi. «Vorremmo che questa celebrazione sia un’occasione dove tutti si impegnino perché ai bambini siano garantite le condizioni migliori per crescere, le opportunità più favorevoli per esprimersi, le possibilità di essere sempre protetti ed ascoltati; non perché saranno i cittadini di domani ma perché sono già a pieno titolo cittadini di oggi».
Il giardino dei diritti. (4-6 anni) Oltre ai grandi diritti ci sono quelli del quotidiano: le coccole, la relazione vera con l’adulto, il diritto di sbagliare. Sabato e domenica dalle 11 alle 18 a Palazzo Marino percorsi guidati da attori e musicisti per conoscere il prato dell’armonia, la fontana dei desideri o il labirinto dove non ci si perde ma ci si trova.
Fiaba jazz. «I colori delle note» (8-14 anni), sabato e domenica alle 11 al teatro dal Verme, musiche di Enrico Intra. È la storia di un bambino africano che impara a strimpellare la chitarra grazie al nonno. Dopo mille disavventure riesce a diventare un grande suonatore di jazz e ad aprire una scuola per bambini poveri.
Risata patrimonio dell’umanità. (4-11 anni), sabato e domenica dalle 10 alle 19 in piazza San Carlo i clown che allietano le degenze in ospedale dei piccoli malati faranno ridere i bambini. Li inviteranno a chiudere la loro risata in una scatoletta che verrà inviata all’Unesco assieme ad altre migliaia, per richiedere che la risata diventi patrimonio dell’umanità. In piazza San Carlo verrà innalzato il muro dei diritti, uno spazio per appendere le richieste-diritti dei bambini, sotto forma di pensieri o disegni.
Multiculturalismo. (9-11 anni) da oggi a domenica nella tensostruttura di piazza San Fedele laboratori con artisti al mattino e filmati al pomeriggio per le scuole (02-45498421). Durante il fine settimana lo spazio-testimonianza (storie di immigrati) è aperto alle famiglie.
Giochi. (4-14 anni) sabato e domenica dalle 10 alle 20 (chiuso dalle 13 alle 15) tensostruttura in Duomo fra gonfiabili e ospiti a sorpresa. Laboratori in Triennale (4-11 anni) di pittura in movimento, ceramica e origami.