Domani arriva la prima ondata di caldo: la colonnina salirà fino a 40 gradi al sud

Il caldo tropicale durerà fino a metà mese. Poi al nord è prevista una tregua con delle piogge. Mentre al sud e al centro si continuerà a soffrire l'afa

Arriva domani sulla nostra penisola la prima vera ondata di caldo dall'inizio dell'estate dopo quella modesta avvenuta tra il 27 giugno e il primo luglio. Da domani - spiega il metereologo Mario Giuliacci - l'anticiclone nord africano comincerà a farsi sentire, in termini di valori termometrici, sulle regioni centro meridionali e durerà fino alla metà del mese. La vampata di caldo - osserva Giuliacci - raggiungerà l'apice tra il 9 e il 12 luglio quando su gran parte delle città dell'Italia, ma in particolar modo su quelle del centro sud, verranno raggiunti e superati i 34-35 gradi, senza tenere conto dell'apporto aggiuntivo di sensazione termica da parte dell'umidità. Secondo il metereologo l'ondata di caldo in arrivo, pur prospettandosi piuttosto intensa, non eguaglierà per intensità e per durata quella che tra il 2 luglio e il 25 luglio dell'anno passato mise a ferro e fuoco l'intera penisola con temperature così elevate da risultare alla fine la sesta ondata di caldo più intensa degli ultimi 10 anni.
Ma più in generale l'estate 2011 alternerà sole e pioggia, soprattutto al nord. «Sarà un'estate tutta così. A periodi di grande caldo e afa seguiranno brevi cali di temperatura accompagnati a perturbazioni» sostiene Giampiero Maracchi, direttore dell'Istituto di Biometereologia del Cnr. Colpa dei mutamenti climatici: «Dobbiamo abituarci a estati anomale, perchè è cambiata la circolazione delle masse d'aris. Prima avevamo una circolazione zonale, ossia lungo i paralleli, atlantica, che d'estate grazie all'anticiclone delle Azorre garantiva un lungo periodo di bel tempo. Oggi invece - spiega Maracchi - la circolazione atmosferica è lungo i meridiani, quindi le oscillazioni sono molto più drastiche: se le masse d'aria arrivano da sud, avremo caldo tropicale con temperature anche di 3 o 4 gradi superiori alla media, ma se arrivano da nord, come in questi giorni, avremo temperature più fredde e pioggia. Questo porta a un'estate che vedrà rapide successioni di periodi torridi e piovosi, con alti tassi di umidità».