Dona al Comune un parco in memoria della figlia morta

Il giardino è il più grande a San miniato, in provincia di Pisa. Ed è costato alla benefattrice 260 mila euro.

Un parco giochi in memoria della figlia morta. Maura Nacci ha regalato un giardino pubblico al comune di San Miniato, in provincia di Pisa. Costo dell'operazione: 260 mila euro. Un impegno non indifferente per la signora che voluto onorare la memoria della figlia Maria Laura, morta per un malore nel 1984 mentre sosteneva un esame all'università di Pisa. "Maria Laura - spiega la madre - era una ragazza splendida sia come persona che come studentessa. Fare un parco per lei mi è sembrata la cosa giusta, il terreno era in realtà suo e le fu intestato da mio padre tantissimi anni fa. Sono contenta che il sindaco di San Miniato abbia accettato la mia proposta". "La nostra comunità - risponde il primo cittadino Vittorio Gabbanini -sarà sempre grata a Maura per questa donazione". Il parco è il più grande della città ed è il primo ad avere un'altalena per i disabili. Il giardino Maria Laura è diviso in due parti collegate da un ponte di legno. E comprende un campo da basket, altalene, tappeti elastici, giochi per i disabili.