Dramma a Trento: accoltella l'ex fidanzata poi si uccide

I corpi senza vita di Ilenia Graziola, 29 anni, residente a Nogaredo e Carlos Ignacio Carrasco Ortega, 40 anni, cileno che lavorava in città come istruttore di palestra ed arti marziali nell'auto della donna. Si erano separati da poco

Trento - I corpi senza vita di un uomo e una donna sono stati trovati in una macchina parcheggiata in una strada laterale del centro di Trento. La donna è una trentina di 29 anni, Ilenia Graziola, residente a Nogaredo, vicino Rovereto. L'uomo morto è invece un 40enne di Santiago del Cile, Carlos Ignacio Carrasco Ortega, che lavorava in città come istruttore di palestra ed arti marziali. Come si è saputo da amici e conoscenti, i due si erano frequentati per un certo periodo. Sembra che da poco la loro storia fosse finita. Gli inquirenti stanno ricostruendo le ultime ore di vita dei due.

L'ipotesi dell'omicidio-suicidio è stata confermata dal pm trentino Giuseppe De Benedetto che ha disposto l'autopsia sui due cadaveri. La giovane donna che si trovava al volante è stata colpita con un coltello da cucina al fianco destro. L'uomo che era seduto sul posto del passeggero si é poi piantato l'arma nello sterno. Secondo un primo esame, il fatto di sangue è avvenuto verso le ore 2 di questa notte. La macchina, una Fiat Punto bianca, era ferma davanti all'ingresso del garage di un condominio in via Zanella invadendo parzialmente la strada. L'autovettura non é danneggiata. Probabilmente la donna aveva accostato la macchina per fare scendere l'uomo o perché stavano discutendo.

"La donna è stata colpita tre volte con un grande coltello da cucina all'addome e al torace. Ognuno di questi colpi è stato inflitto con precisione ed è stato letale". Lo ha detto il pm Giuseppe De Benedetto dopo un primo esame dei due cadaveri. Ormai non ci sono più dubbi sulla dinamica del delitto. Dopo aver ucciso l'ex fidanzata Carlos Ignacio Carrasco Ortega, si è tolto la vita infilandosi il coltello nello sterno. "Non ci sono segni di colluttazione, entrambi - ha detto il pm - sono morti quasi immediatamente". L'uomo era appassionato di arti marziali. Questo potrebbe spiegare l'estrema precisione e freddezza con cui ha agito. La coppia si era lasciata da poco. Lui però non aveva superato la separazione e aveva chiesto di rivederla.