Drogarsi e guidare non è reato: parola di Cassazione

Una sentenza stabilisce che non basta accertare l'assunzione di stupefacenti, ma bisogna dimostrare che la guida era alterata

Una sentenza che farà discutere quella emessa dalla Cassazione e depositata il 27 gennaio scorso: per i giudici infatti non è sufficiente provare che sono stati assunti stupefacenti prima di mettersi al volante, ma è necessario dimostrare che la guida sia effettivamente alterata perché sia reato.

Lo ha spiegato sul sito dello Studio Cataldi l'avvocato Valeria Zeppilli, citando la sentenza n. 3623/2016, depositata dalla quarta sezione penale della Corte di Cassazione. Secondo il legale, la fattispecie di reato descritta dall'articolo 187 del codice della strada (la guida in stato di alterazione psico-fisica da assunzione di droghe, appunto) si configura solo quando effettivamente il soggetto guidi in condizioni alterate. In particolare, nel caso sottoposto alla Cassazione l'imputata aveva fatto ricorso sostenendo che l'esame a cui è stata sottoposta non poteva stabilire se avesse assunto droghe immediatamente prima di mettersi alla guida o nei giorni precedenti. E i giudici le hanno dato ragione sostenenndo che se per la guida in stato di ebbrezza basta il superamento del limite o i sintomi riscontrati dalle forze dell'ordine, per l'assunzione di droghe è necessario sia un accertamento tecnico-biologico, sia altre circostanze che provino la situazione di alterazione psico-fisica.

Commenti
Ritratto di Galahad12

Galahad12

Lun, 01/02/2016 - 23:02

La Cassazione quale? Quella che sentenziò che se una donna lamentava di essere stata violentata, ma indossava i jeans ciò non poteva essere vero? E per dare simili sentenze questi intelligentoni quanto si beccano di stipendio e di pensione?

claudioarmc

Lun, 01/02/2016 - 23:19

Forse mettersi alla guida no ma emettere certe sentenze in cassazione lo dovrebbe essere sicuramente

joecivitanova

Lun, 01/02/2016 - 23:35

...ma scusate, ditemi: invece nel caso in cui un giudice emetta una sentenza senza aver assunto stupefacenti, ma poi venga dimostrato che il giudice stesso quando l'ha emessa fosse in uno stato di condizioni alterate, si può configurare l'ipotesi di reato!? G.

blackbird

Lun, 01/02/2016 - 23:44

Ovvero provocare un incidente, magari mortale. Più alterazione psico-fisica di così! In verità la Cassazione non ha tutti i torti, bastava che il legislatore non avesse scritto "guida in stato di alterazione psico-fisica da assunzione di droghe" ma "risulti positivo all'assunzione di droghe". Ma in questo caso troppi deputati senza patente!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 02/02/2016 - 00:01

Stiamo purtroppo imitando gli USA dove la giustizia è diventata così cavillosa da perdere ogni credibilità. Come il caso di quello sciagurato che in autostrada aveva messo l'acceleratore automatico al camper ed ha abbandonato il volante credendo fosse una guida automatica. Naturalmente si è schiantato ma il tribunale gli ha dato ragione PERCHÈ IL LIBRETTO DI ISTRUZIONI NON DICEVA CHE L'ACCELERATORE AUTOMATICO NON ERA UNA GUIDA AUTOMATICA.

rokko

Mar, 02/02/2016 - 07:26

Hanno perfettamente ragione. Uno può benissimo aver assunto delle sostanze tre giorni prima e risultare positivo al test. Trovino un altro modo di capire se uno è alterato o no

cgf

Mar, 02/02/2016 - 08:34

ergo che tutti i controlli con l'etilometro non servano, anzi, se non viene dimostrata che la guida sia pericolosa sono salvi punti e portafoglio.

giolio

Mar, 02/02/2016 - 08:35

Nella Nazione dove io vivo se ti trovano al volante drogato la patente te la puoi scordare per 2 anni vale anche per l‘alcool .e....si devono anche fare test a sorpresa (sui capelli) si si viene trovati positivi la patente te la puoi scordare Io per fortuna vivo in una Nazione seria

Aegnor

Mar, 02/02/2016 - 09:33

Altra sentenza il cui unico scopo è tutelare le risorse.

Aegnor

Mar, 02/02/2016 - 09:33

Altra sentenza il cui unico scopo è tutelare le risorse.

Ritratto di sekhmet

sekhmet

Mar, 02/02/2016 - 10:39

Brutto precedente. Ogni drogato/ubriaco potrà dire che non è dimostrata la sua inabilità temporanea alla guida, a causa dell'assunzione di droga/alcool, e continuerà a circolare come chiunque sia fedele all'imperativo "o bevi, o guidi". Sempre peggio, in questo Paese. Sekhmet.

swiller

Mar, 02/02/2016 - 10:55

Che schifo.

Aegnor

Mar, 02/02/2016 - 11:43

Drogarsi e guidare non è reato,rubare non è reato,violentare non è reato,massacrare cittadini inermi non è reato,il reato sussitse solo quando un cittadino Italiano si difende

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 02/02/2016 - 23:11

# Aegnor 11:43 Mi permetto di aggiungere al suo commento una postilla. IL REATO C'È SOLO SE SEI DI DESTRA, E SE NON C'È LO INVENTANO.

maricap

Lun, 12/09/2016 - 18:43

Ormai solo una ferrea dittatura ( Mao, Hitler Stalin, Pol Pot, Castro ecc) può salvare questa nazione che, i comunisti de merd hanno fatto diventare una cloaca.