Al Duomo di Firenze (se paghi) salti la coda Sette euro per avere la "priorità" sugli altri

Nel capoluogo fiorentino adesso chi non vorrà fare la fila per visitare il Duomo potrà pagare sette euro e avere la &quot;priority pass&quot;: una carta che garantisce un ingresso prioritario <strong>SONDAGGIO</strong> <strong><a href="/sondaggio_1a.pic1?PID=274" target="_blank">Sei d'accordo? Vota
</a></strong>

Firenze - Sei in coda da troppo tempo in attesa di ammirare una dei capolavori artistico-culturali di Firenze? Da adesso hai due possibilità: o te ne stai buono e paziente ad aspettare il tuo turno oppure paghi sette euro e salti la fila. Non è un incentivo a non rispettare le regole, ma l'ultima novità di Firenze, praticata proprio al Duomo. Infatti, anche se l'ingresso nella chiese di Santa Maria del Fiore è gratuito, la fiumana di gente che si reca nel capoluogo fiorentino per visitarla è tanta da comportare quasi sempre un'attesa minima di mezz'ora. E allora ecco che nasce il "priority pass", una carta nera plastificata che consente un ingresso privilegiato e immediato al turista che vuole ammirare la cupola del Breunelleschi.

Con la tessera si può saltare la fila anvhe per la cripta, per il campanile di Giotto, il museo del Duomo e il battistero. A lanciare la priority card ci ha pensato la società Keyfast di Milano non nuova a queste iniziative (è la stessa che ha inventato le tessere salta-coda a 15 euro negli impianti sciistici delle Dolomiti e delle Alpi). Per ora dicono sia solo un esperimento, ma nel caso andasse in porto, c'è il rischio o la fortuna di vedere la priority card anche nei musei di tutta Italia