E i giovani? Nove su dieci a rischio alcolismo

Nuovo allarme alcol fra i giovani. Secondo la Società Italiana di Alcologia il 90% di loro beve, soprattutto birra e drink ma anche whisky e grappa. E consuma in media otto bicchieri per un ragazzo e quattro per una ragazza. Del resto, nella loro percezione (errata) è proprio questa la soglia di sicurezza oltre la quale è meglio non andare. Un’indagine su 1000 studenti degli ultimi tre anni delle scuole superiori rivela che solo il 2-3% del campione conosce la vera soglia del pericolo, mentre più della metà dei ragazzi (53,2%) e un terzo delle ragazze (30,9%) riferisce, senza difficoltà, di avere praticato il «binge drinking», un «abbuffata di bevande alcoliche», cioè sei o più bicchieri assunti. I giovani non sembrano tenere in conto i «regali» che l’alcol lascia al cervello. Danni irreversibili dovuti alla morte delle cellule cerebrali che avviene perchè il loro organismo non è in grado di spezzare la molecola dell’alcol e questa attacca il cervello. Il numero dei giovani italiani a rischio è pari a circa 1 milione e 200mila, di cui oltre 600mila sotto i 16 anni.