E' Piero Fassino il sindaco più amato in Italia In rimonta di quasi 5 punti Alemanno

Anche quest'anno è stata pubblicata la classifica dei sindaci più amati in Italia: Piero Fassino (Torino), Flavio Tosi (Verona)
e Matteo Renzi (Firenze). Giuliano Pisapia non compare nella classifica, che tiene conto solo dei primi cittadini che raggiungono il 55% dei consensi

Anche quest'anno è stata pubblicata la classifica dei sindaci più amati in Italia: Piero Fassino (Torino), Flavio Tosi (Verona) e Matteo Renzi (Firenze).

I dati, raccolti per lo studio Monitorcittà, sono stati diffusi da Datamonitor, l'istituto di ricerca del gruppo Bse. Fassino (Pd), new entry della classifica, ha conquistato il primo posto con il 68,5% di gradimento. Dietro di lui il leghista Tosi (Lega Nord) che, con il 67,6%, perde lo 0,5% rispetto al 2010. In calo dell'1,7% anche Renzi (Pd), che si attesta al 65,9% di consensi (-1,7%). Appena fuori dal podio, il sindaco di Salerno Vincenzo de Luca (Pd), mentre Luigi De Magistris (Idv) si piazza al quinto posto con il 65% di consensi. Rimonta del 4,9% Gianni Alemanno, sindaco di Roma e spesso al centro di polemiche soprattutto per la questione sicurezza, è al 24esimo posto con il 58,2% di consensi.

Monitorcittà stila la classifica dei sindaci dei capoluoghi di Provincia che hanno superato la soglia del 55% di gradimento da parte dei cittadini. Quest'anno su 110 comuni presi in considerazione, solo 48 (nessuno dei quali amministrato da una donna) sono finiti nella lista e 7 grazie a sindaci eletti lo scorso maggio. Oltre a Fassino e De Magistris, appaiono anche Giuseppe Casti (Carbonia), Massimo Zedda (Cagliari), Claudio Pedrotti (Pordenone), Roberto Cosolini (Trieste), Demetrio Arena (Reggio Calabria), tutti provenienti dall’ultima tornata elettorale. Non compare, quindi, il primo cittadino di Milano, Giuliano Pisapia.

Se si guardano le città aree metropolitane, in testa restano Fassino e Renzi, seguiti da De Magistris. Al quarto posto Alemanno il sindaco di Bari Michele Emiliano. Pisapia è al sesto posto col 54,3% dei consensi.

Per quanto riguarda la collocazione, si può notare che dei 48 sindaci "virtuosi" 31 sono di centrosinistra (8 tra i primi 10 sono del Pd) e 17 di centrodestra. Al nord ce  ne sono 19, contro i 12 del centro e 17 del sud.

Nello studio si analizza, inoltre, anche la soddisfazione espressa dai cittadini sulla qualità dei servizi erogati. Sul podio si conferma il duo Bolzano-Trento, rispettivamente con il 76,5% e il 71,3%. Al terzo posto Belluno con il 65,8%. Seguono Reggio Emilia (64,8%) e Verbania (62,4%). Ad eccezione di Siena, al decimo posto con 59,6%, i primi venti posti della classifica sono occupati da città del Nord. 

De Magistris crede che il suo sia un buon risultato, ma "è ancora poco. Un po' alla volta saliremo governando bene e facendo l’interesse dei cittadini". Soddisfatto anche Alemanno: "Penso sia anche l’effetto del grande impegno di questi mesi. Ogni giorno siamo sempre alla prova e sotto esame ma questo risultato, anche in un momento così difficile di crisi economica è per me un grande incoraggiamento ad andare avanti".