E Shrek (ri)sbanca i botteghini: nuovo successo per l'orco verde

L'orco verde più famoso del cinema debutta con la quarta saga e conquista subito la vetta delle vendite al botteghino. Spodestato il film Disney con Monica Bellucci "L'apprendista stregone"

L’orco verde colpisce ancora. Il quarto titolo della saga, “Shrek e vissero felici e contenti”, targato DreamWorks Animation e diretto da Mike Mitchell, ha conquistato gli spettatori di mezzo mondo. In Italia è sato boom di vendite: il cartoon tanto amato da adulti e bambini nel weekend ha incassato 3 milioni 527 mila euro, per un totale nei cinque giorni d’uscita (è al cinema da mercoledì 25 agosto) di 5 milioni 567 mila euro.

Scivola così dal primo al secondo posto “L’apprendista stregone”, targato Disney, di Jon Turteltaub, con Nicolas Cage, Monica Bellucci, Jay Baruchel e Alfred Molina: ha raccolto 920 mila euro, per un totale in due settimane di 4 milioni 752 mila euro. Al terzo posto si piazza “Giustizia privata”, di F. Gary Gray, con Gerard Butler, Leslie Bibb e Jamie Foxx: ha realizzato 914 mila euro, per un totale in cinque giorni di un milione 432 mila euro. Al quarto posto entra “Nightmare”, di Samuel Bayer, con Jackie Earle Haley, Kyle Gallner e Thomas Dekker: ha ottenuto 484 mila euro, per un totale in cinque giorni di 765 mila euro. Al quinto posto si piazza “Letters to Juliet”, di Gary Winick, con Amanda Seyfried, Gael García Bernal, Vanessa Redgrave, Franco Nero, Luisa Ranieri, Marina Massironi, Milena Vukotic e Fabio Testi: ha realizzato 213 mila euro, per un totale in cinque giorni di 300 mila euro.

In discesa dalla seconda alla sesta posizione il film d’animazione “Sansone”, di Tom Dey: ha raccolto 131 mila euro, per un totale in tre settimane di un milione 726 mila euro. Slitta dal quarto al settimo posto “Qualcosa di speciale”, di Brandon Camp, con Jennifer Aniston, John Carroll Lynch, Martin Sheen e Aaron Eckhart: ha ottenuto 82 mila euro, per un totale in due settimane di 309 mila euro. Seguono due new entry: all’ottavo posto “London River”, di Rachid Bouchareb, con Brenda Blethyn, che ha realizzato 38 mila euro; e al nono posto “Urlo”, di Rob Epstein e Jeffrey Friedman, con James Franco e David Strathairn, che ha registrato 37 mila euro. Chiude la top ten, scendendo dalla terza alla decima posizione, “Toy Story 3 - La grande fuga” di Lee Unkrich: ha realizzato 36 mila euro, per un totale in otto settimane di 13 milioni 459 mila euro.

Al di fuori della top ten le altre new entry: al tredicesimo posto c’è “North Face – Una storia vera”, di Philipp Stölzl, con 15 mila 992 euro; al quattordicesimo “La Polinesia è sotto casa”, di Saverio Smeriglio e Andrea Goroni, con 15 mila 837 euro; al quindicesimo “Indovina chi sposa Sally”, di Stephen Burke, con 12 mila 950 euro; al diciottesimo “Il rifugio”, di François Ozon, con 10 mila 822 euro; al ventottesimo “La strategia degli affetti”, di Dodo Fiori, con 3 mila 444 euro; al quarantatreesimo “Amore liquido”, di Marco Luca Cattaneo, con mille 310 euro (un totale in cinque giorni - al cinema dal 25 agosto - di mille 763 euro). In generale il box office, secondo i dati Cinetel, ha totalizzato 6 milioni 625 mila euro: il 135 per cento in più rispetto allo scorso fine settimana, quando furono realizzati 2 milioni 814 mila euro, e il 23,22 per cento in meno rispetto all’analogo weekend dell’anno scorso (28-30 agosto 2009), quando furono realizzati 8 milioni 628 mila euro.