Ecco il design "pubblico" per vivere meglio la città

Valorizzare la città come luogo di aggregazione. In occasione del salone del Mobile, <em>Esterni</em> organizza a Milano una settimana di incontri per sviluppare nuovi progetti culturali

Milano - Valorizzare lo spazio pubblico e la centralità dell'uomo per favorire la socializzazione, lo scambio culturale e la città come luogo di aggregazione e d’incontro. Settimana prossima, in occasione della "settimana del design pubblico”, Esterni dà il via, a MIlano, a una serie di incontri per sviluppare e studiare progetti culturali che spaziano dal cinema al design, dall'architettura alla musica.

La settimana del design pubblico Dal 14 al 19 aprile apre “la settimana del design pubblico”. Per una settimana si susseguiranno - con ritmo incalzante - incontri alla Casa dei designer (al campus Bovisa) per parlare con esperti e professionisti da tutto il mondo ed eventi al cantiere nell'area del parcheggio di Pagano per un "esperimento di costruzione collettiva". L'iniziativa di Esterni si concluderà sabato 19 con la festa sotto il tunnel al Mercato dei Fiori. Le idee e gli interventi progettati in occasione dell'evento saranno attuati concretamente sulla città: gli spazi pubblici diventeranno o torneranno a essere luoghi di socializzazione.

Un aiuto per vivere meglio la città "Nelle città dove cittadini compiono ogni giorno gli stessi percorsi e raramente si sfiorano, design pubblico propone un altro modo di vivere insieme gli spazi comuni", spiegano gli organizzatori parlando di "modello di cultura dello spazio pubblico". "Esistono vari modi per muoversi in città - continuano - c'è chi affronta il proprio rapporto quotidiano con la strada, i luoghi che attraversa, l'aria che respira semplicemente come momento di transizione, distratto da quello che ha appena finito di fare o concentrato su cosa farà una volta arrivato a destinazione. C'è invece chi si abbandona e viaggia anche per questi brevi tragitti quotidiani". Ed è proprio questo "occhio diverso", capace di percepire oggetti e spostamenti "in maniera diversa", che Esterni vuole far emergere in occasione della settimana del design pubblico. "Ogni piccolo elemento - concludono gli organizzatori - diventerà ispirazione per nuove riflessioni".

L'organizzazione culturale Esterni è un’organizzazione che sviluppa progetti culturali in molteplici ambiti: cinema, design, arte e musica sono solo alcuni dei suoi campi di interesse. La valorizzazione dello spazio pubblico e la centralità dell'uomo sono alla base di tutte le attività di esterni: la socializzazione, lo scambio culturale, la città come luogo di aggregazione e d’incontro. Esterni lavora nelle principali città d'Italia e del mondo dal 1995. La sede operativa è una palazzina multifunzionale di tre piani a Milano, in zona Città Studi. Ogni progetto è organizzato interamente da esterni e si avvale del supporto di professionisti, artisti, musicisti, critici, giornalisti.