Addio a Gian Marco Moratti, Sala: "Un grande milanese"

Tanti i messaggi di cordoglio. "Con la morte di Moratti scompare una delle figure più carismatiche dell'imprenditoria milanese"

"Un grande milanese: imprenditore capace e attento ai bisogni delle persone fragili. La nostra città e la comunità di San Patrignano perdono un riferimento solido. Il mio sincero cordoglio a tutta la famiglia e in particolare a Letizia". Così il sindaco Giuseppe Sala ha ricordato il presidente della Saras scomparso nella notte.

Numerosi i messaggi di cordoglio per l'imprenditore milanese. "Esprimo dolore e cordoglio per la scomparsa di Gian Marco Moratti. Un grande uomo che ha dato tanto a Milano e all'Italia. Rip", ha scrutto su Twitter il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, ricordando il petroliere scomparso.

"Con la morte di Gian Marco Moratti scompare una delle figure più carismatiche di quell'imprenditoria milanese che ha rappresentato e rappresenta l'autentico motore dell'economia italiana. Un uomo capace di farsi apprezzare non solo per la sua straordinaria laboriosità e per i suoi talenti in settori strategici, come quelli dell'energia e dell'ambiente, ma anche per le doti umane e per una sensibilità non comune che lo hanno reso protagonista anche nel campo dell'impegno sociale. Alla moglie Letizia, al fratello Massimo e a tutta la sua famiglia esprimo sentimenti di profondo cordoglio, anche a nome dei senatori di Forza Italia". Lo ha dichiarato Paolo Romani, presidente dei senatori di Forza Italia.

"La proprietà e il Club tutto, insieme ai tifosi nerazzurri, si stringono intorno alla famiglia Moratti in questo momento di profonda commozione", si legge sul sito ufficiale dell'Inter.

"Alla famiglia Moratti vanno le più sentite condiglianze di tutto il Milan, per la scomparsa di Gian Marco Moratti". Questo il tweet con cui la società rossonera si unisce al dolore della famiglia Moratti per la morte del fratello dell'ex presidente nerazzurro Angelo.