Anche nelle banche italiane arrivano i bonifici in 10 secondi

Operazioni più rapidi, ma più rischiose per gli istituti. Cosa cambia per i clienti

Ci vorranno solo dieci secondi per vedere i soldi inviati tramite bonifico sul conto del destinatario. Arriva dal 21 novembre, anche nelle banche italiane, il nuovo sistema che armonizza quelli che già erano presenti in alcuni Paesi d'Europa.

Un bonifico "flash", che già è molto utilizzato nel Nord Europa, soprattutto tra i giovani, e che per Carlo De Masi, presidente di Adiconsum nazionale, è "uno strumento utile, un'opportunità in più per l'utente". E spiega: "Per esempio mi viene in mente un genitore che ha un figlio che studia all'estero, che può trovarsi nella necessità di fargli avere subito qualche euro".

"Dal punto di vista delle banche questa operazione è più rischiosa", sostengono fonti bancarie, perché minimizza i tempi disponibili per i controlli anti-riciclaggio. "Auspichiamo che a questo punto i costi dei bonifici ordinari, che continueranno a essere i più utilizzati, si abbassino", auspica invece Masi.

Commenti

flip

Mer, 13/09/2017 - 18:01

godranno i falsari. può essere un' idea ma troppi rischi. quanto si può trasferire con questi sistema? 10 euro 10 mila euro, ecc.

Hall2000

Gio, 14/09/2017 - 20:00

"minimizza i tempi disponibili per i controlli anti-riciclaggio."??? perché in banca accettano milioni cash da trasferire? o perché eventuali movimenti di milioni da conto a conto non sono tracciabili? la velocità in un mondo che sta rimpicciolendosi date le nuove tecnologie è essenziale! Comunque il legislatore potrebbe (sempre che l'Europa consenta)imporre un limite sia per il cash sia per il bonifico da conto...