Argentina, cosa cambia adesso per gli investitori?

In Argentina il secondo default in tredici anni. Ora cosa succede?

Per la seconda volta in tredici anni l'Argentina è in default. Non è stato trovato alcun accordo con gli hedge fund e la scadenza per il pagamento dei titolari di bond che hanno accettato il concambio è stata così superata. E ora gli investitori si chiedono cosa succederà.

Prova a fare il punto il quotidiano La Stampa, che risponde in un articolo pubblicato online ad alcune domande. Innazitutto il giornale si chiede cosà succederà ai titoli che sono in mano a investitori italiani. La risposta è che al momento i valori dei bond stanno perdendo valore e potrebbero continuare a farlo. 

Per chi non ha aderito al concambio non cambia nulla. La loro situazione rimane quella che era, "tranne che per la possibilità di poter procedere, con un ricorso molto tortuoso e sperare che venga ammessa la loro richiesta". A spiegarlo è il segretario generale Assiom Forex Claudia Segre.

Poche certezze anche sulle cedole. Bisogna vedere se verranno pagate. Se i soldi depositati dall'Argentina saranno sbloccati i pagamenti continueranno.