Attenti al 730 precompilato, dal 15 aprile vi arriverà a casa

A partire dal 15 aprile il modello potrebbe essere già nelle vostre mani. L'Agenzia delle Entrate: "Potrà essere modificato"

Attenzione al 730 precompilato. È in arrivo la polpetta avvelenata per 20 milioni di pensionati, lavoratori dipendenti e assimilati. A partire dal 15 aprile il modello potrebbe essere già nelle vostre mani.

Per elaborare il 730 precompilato l’Agenzia delle Entrate sta utilizzando le informazioni disponibili in Anagrafe tributaria, quelle trasmesse dalle banche, dalle assicurazioni e dai sostituti d’imposta (enti previdenziali e datori di lavoro). Benchè le operazioni di acquisizione e trattamento dei dati siano ancora in corso, sarebbero state già trasmesse più di 100 milioni di operazioni relative ai premi assicurativi, interessi passivi sui mutui e contributi previdenziali, oltre a quasi 19 milioni di certificazioni uniche. Dal 2016 saranno presenti nella dichiarazione precompilata anche le spese sanitarie che danno diritto a deduzioni dal reddito o detrazioni d’imposta e altre spese comuni, come ad esempio le tasse per l’iscrizione all’università.

Grazie a questo patrimonio informativo i contribuenti potranno disporre già nel 2015 di una dichiarazione dei redditi precompilata dal Fisco in tutto o in buona parte. "Il contribuente - spiega l’Agenzia delle Entrate - può comunque modificare, integrare o accettare il modello agevolmente e trasmetterlo al Fisco, dall’1 maggio al 7 luglio, direttamente dal proprio pc o delegando il sostituto d’imposta che presta assistenza fiscale, un Caf o un professionista". Se la dichiarazione viene accettata direttamente così com’è o modificata tramite un Caf o un professionista abilitato, si chiude così la partita con il Fisco. Infatti in quest’ultimo caso i controlli documentali sono effettuati direttamente nei confronti dei Caf e dei professionisti ai quali i cittadini si affidano.

La dichiarazione precompilata si basa sulle certificazioni dei sostituti d’imposta per redditi di lavoro dipendente e assimilati, pensioni e compensi per attività occasionali di lavoro autonomo. Il modello contiene, inoltre, le informazioni presenti in Anagrafe tributaria relative alle spese di ristrutturazione edilizia e di risparmio energetico, ai versamenti effettuati con il modello F24, alle compravendite immobiliari, ai contratti di locazione registrati e alla dichiarazione dei redditi dell’anno precedente. Nel nuovo 730, infine, sono disponibili anche i dati trasmessi da altri soggetti, che riguardano alcuni oneri detraibili e deducibili sostenuti dai contribuenti. Per quest’anno si tratta di interessi passivi sui mutui, premi assicurativi e contributi previdenziali.

Per accedere al modello occorre il codice Pin per i servizi telematici dell’Agenzia che può essere richiesto sul sito dell'Agenzia delle Entrate, telefonicamente al numero 848.800.444 o presso gli uffici territoriali delle Entrate. Per agevolare i cittadini che già dispongono del Pin dispositivo dell’Inps è previsto un accesso anche attraverso il sito dell’Istituto. In alternativa, è possibile delegare il proprio sostituto di imposta disponibile ad effettuare l’assistenza fiscale, un Caf o un professionista abilitato.

Commenti

agosvac

Ven, 06/03/2015 - 13:07

E ci mancherebbe che non potesse essere modificato!!! Io, per esempio, ho solo detrazioni per spese mediche, anche lo stesso mutuo è in scadenza e neanche lo metto più nel 730 vista l'irrisorietà degli interessi residui. E, di queste spese, lo Stato non ne può sapere niente!!!

Ritratto di orcocan

orcocan

Ven, 06/03/2015 - 14:04

Ma dai, hanno semplificato tutto. Adesso il CUD si chiama CU. Hanno istituito un'apposita commissione per eliminare la lettera D. :)

eolo121

Ven, 06/03/2015 - 14:11

e i caf vengono bastonati non prendono un cubo.. solo le multe salate quelle si.. pazziiii

SanSilvioDaArcore

Ven, 06/03/2015 - 15:17

E io che non lo faccio mai perchè non me ne frega niente di sbattermi per riavere 10€ di ticket, come mi devo comportare?

Mechwarrior

Ven, 06/03/2015 - 16:51

ah ah ah gia' immagino quanti bei 730 sbagliati con richieste di denaro a favore dello stato arriveranno...........

Fradi

Ven, 06/03/2015 - 19:23

Titolo sbagliato, non arriverà a casa, bisogna scaricarselo dal web. Sempre più un tanto al kilo, qui sul giornale.

marchval46

Ven, 06/03/2015 - 22:18

Come sempre confusione e incompetenza dio vede e provvede

magnum357

Ven, 06/03/2015 - 22:23

Non me ne frega un caxxo del 730 !!!!!!!!

Ritratto di ohm

ohm

Ven, 06/03/2015 - 23:25

Io no lo voglio....me lo da già l'azienda dove sono impiegato...non sprecate carta inutilmente.....a proposito lo sa Renzi che abbiamo sistemato le valvole termostiche sui termosifoni ? Allora ...ve lo dico con tutto il cuore...non sciupate nè tempo nè carta nè persna addetta per un morivi semplice : è tutto da rivedere!