Banca Mediolanum, ora la spesa si paga anche con il cellulare

Dal 23 giugno l'istituto offre, per primo in Italia, la possibilità di fare acquisti con la tecnologia Nfc

Sono sempre più le banche che puntano a rottamare i vecchi Bancomat e le carte di credito, trasformando gli smartphone in agili mezzi di pagamento. A fare da apripista, in Italia, è Banca Mediolanum, offrendo per prima questa possibilità ai propri clienti. Il nuovo servizio si chiama Mediolanum freedom easy card ed è stato presentato ieri dall'amministratore delegato Massimo Doris (nella foto). In sostanza, si tratta di una carta prepagata «dematerializzata» che, collegata alla sim del cellulare, consente i pagamenti in «Nfc» (la tecnologia per le connessioni wireless a corto raggio). Per saldare una spesa sarà quindi sufficiente avvicinare lo smartphone ai nuovi Pos di cui si stanno dotando negozi e supermercati: quelli abilitati sono oltre 150mila.

«La progettazione e l'offerta di servizi finanziari in mobilità rappresenta una nuova frontiera su cui stiamo investendo molto, riconoscendo nell'innovazione tecnologica un importante driver per l'evoluzione di un modello di banca sempre più diretto, efficiente e vicino ai bisognondei clienti», ha sottolineato Doris. Il nuovo servizio di Banca Mediolanum - sviluppato con CartaSi e valido sul circuito Mastercard - si avvale dell'hub di Sia e della piattaforma Telecom Italia. I primi a poterlo sperimentare - dal 23 giugno - saranno dunque i clienti Tim, mentre i correntisti che possiedono una scheda Vodafone dovranno aspettare qualche mese. I clienti avranno inoltre a disposizione sullo smartphone «Mediolanum wallet»: la prima versione digitale del tradizionale portafoglio con diverse funzioni, come controllare il credito residuo della carta prepagata o effettuare pagamenti. Dopo lo sviluppo del servizio che consente il pagamento dei bollettini tramite fotografia (che ha ricevuto il premio Abi per l'innovazione) e di Mediolanum send money in collaborazione con PayPal, le novità di ieri rientrano nella strategia di Banca Mediolanum di ampliare i servizi accessibili dagli smartphone.