Bitcoin alle stelle insieme all'oro: è l'effetto-Brexit

Con la vittoria del "Leave" schizzano le quotazioni di oro e moneta digitale, mentre precipitano sterlina e petrolio. Il bitcoin è considerato un bene sicuro

Dopo il triondo del Brexit ed il panico subito innescatosi sulle borse europee ed asiatiche, è interessante studiare quali sono i beni rifugio verso cui si orientano gli investitori per cercare sicurezza nel mare agitato del post-referendum. Con la moneta virtuale del bitcoin in testa.

Già dalle prime ore della notte, quando la Bbc ha iniziato a trasmettere le prime proiezioni sulla vittoria del "Leave", la moneta virtuale dei Bitcoin è salita del 5,1%, toccando quota 656,85 dollari. La moneta digitale, partita da un valore di 625 dollari, è giunta a un picco di 680 dollari.

Va ricordato, per la verità, che il bitcoin è una valuta mediamente assai instabile, che solo qualche mese fa era arrivato a quota 719 dollari e settimana scorsa aveva toccato il record negativo di 550 dollari, essendo estremamente suscettibile agli andamenti dei mercati mondiali.

Parallelamente all'aumento del bitcoin, mentre la sterlina perdeva il 10% rispetto al dollaro e il petrolio perdeva il 5,4% , l'oro, che in situazioni di crisi diventa il bene-rifugio per eccellenza, è salito del 7,8%, toccando i massimi dal 2008.

Commenti

nerinaneri

Ven, 24/06/2016 - 16:33

...ecco, bravi...i vecchietti e il bitcoin...

elpaso21

Ven, 24/06/2016 - 21:02

Evvai, investiamo tutto in bitcoin.

Ritratto di pensionesoavis

pensionesoavis

Sab, 25/06/2016 - 04:41

Ne godranno parecchio quelli che trafficano con il deep web...