Bollo auto, ecco gli arretrati che non si pagano

Ho ricevuto a gennaio una vecchia richiesta di pagamento di bollo auto: è intervenuta la prescrizione?

Il bollo auto si prescrive dopo tre anni. Il triennio decorre, tuttavia, a partire dal primo gennaio dell’anno successivo a quello di scadenza del pagamento. Insomma, nel caso di un bollo dovuto per l'anno 2012, il termine di prescrizione inizia a decorrere a partire dal primo gennaio 2013. Pertanto il termine dei tre anni di decorrenza si compie solo con il 31 dicembre 2015.

La legge prevede che per calcolare la prescrizione non si conti l'anno in cui è dovuto il versamento della tassa di circolazione, ma i successivi tre, fino appunto al 31 dicembre dell’ultimo di questi. Solo allora il bollo auto va in prescrizione. "Ovviamente -spiega l'esperto - nell’arco di tale periodo di prescrizione non devono essere intervenuti atti interruttivi della prescrizione". Con "atti interruttivi" si intendono i solleciti di pagamento o la notifica della cartella di pagamento di Equitalia. Tuttavia, anche davanti all’atto interruttivo, il termine inizia a decorrere a partire dal giorno successivo al ricevimento del suddetto atto. "Nel momento in cui il contribuente riceve la cartella esattoriale di Equitalia - precisa il sito La legge per tutti - deve contare di nuovo altri tre anni affinché la cartella medesima si prescriva: tre anni durante i quali, anche in questo caso, non devono intervenire nuove richieste di pagamento".

Il preavviso di fermo auto è considerato un atto interruttivo solo se contiene tutti gli elementi da cui si evince che si riferisce al debito relativo al bollo auto. "La richiesta di pagamento di arretrati inviata con posta semplice non produce effetti - continua - essa deve essere recapitata con raccomandata a.r. in quanto, diversamente, in caso di contestazione da parte del contribuente, il fisco non avrebbe possibilità di dimostrare l’avvenuto ricevimento". Se, invece, il contribuente dovesse impugnare l'ingiunzione di pagamento o la cartella di Equitalia e, poi, perdere il ricorso, la prescrizione passerebbe da 3 a 10 anni.

Commenti
Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Lun, 28/03/2016 - 17:33

L'ho sempre detto : se sei onesto e paghi ... passi dalla parte del torto tra le risate di quelli che non hanno pagato e mai pagheranno!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Lun, 28/03/2016 - 19:35

poi se la prendono con Equitalia se arriva una multa. Popolo furbacchione evasore per DNA. IO per un mese all'anno pago bollo superbollo e aumenti. Altra tassa da eliminare,così anche i fessi avranno la rivincita. Mettetelo sul prezzo della benzina, così chi la usa di più, chi inquina di più, paga di più. Mai equità in questo Stato, paghi anche quando non ti muovi.

Ritratto di caviste

caviste

Lun, 28/03/2016 - 19:51

Sono stato il solito pir...ad essere onesto.... ma andate in quel paese

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Mar, 29/03/2016 - 08:12

CHE TASSA ASSURDA, ESISTE SOLO IN ITALIA PERCHE' TUTTI VOI SIETE DEI PIRLA, QUANTO COMPRI L'AUTO PAGHI, QUANDO LA TIENI PAGHI, QUANDO LA VENDI PAGHI, QUANDO LA DEMOLISCI PAGHI, E POI: ACCISE CARBURANTI 0.70 CENTESIMI AL LITRO REVISIONE OBBLIGATORIA A SPESE DEL PROPRIETARIO 35 EURO ANNUE IL AUTOSTRADA PAGATE, IN CITTA' PAGATE IL POSTEGGIO A ORE SE SUPERATE I 20KM/H DAL LIMITE CHE CAMBIA SEMPRE SONO CENTINAIA DI EURO DI MULTE. VISTO QUANTO SIETE COGL**NI ITALIANI