Borse, controfferta da New York per scongiurare la fusione

La società che gestisce la piazza newyorchese pronta a una controfferta. Londra: "Trattiamo"

Stanno preparando una contromossa, per potere rispondere all'offerta arrivata da Francoforte per la Borsa di Londra, che controlla anche Piazza Affari, e che ora potrebbe fondersi con Deutsche Börse.

La società che possiede la piazza newyorchese - scrive l'agenzia specializzata Bloomberg - sta lavorando a un'offerta che, qualora fosse accettata, porterebbe alla formazione di un colosso da 26 miliardi di euro, controllato al 54,4% dai tedeschi e con i britannici in minoranza.

Intercontinental Exchange (Ice) non ha ancora preso una decisione in merito, ma dice di stare "valutando un'offerta", che potrebbe arrivare però dopo il 22 marzo, quando Deutsche Börse deve presentare offerta formale per Lse. Dal canto suo il London Stock Exchange ha spiegato che continua a trattare con Francoforte, ma è al corrente dell'interessamento.

Annunci
Commenti

agosvac

Mar, 01/03/2016 - 13:11

Ma come si può solo pensare che la Borsa possa appartenere a qualcuno a parte, ovviamente, all'alta finanza??? Correttezza vorrebbe che tutte le Borse fossero indipendenti. Che garanzia ci sarebbe di un funzionamento neutrale se la Borsa di Francoforte diventasse padrona di Wall Street??? Senza considerare che, in fondo , Francoforte come possibilità finanziaria è meno, molto meno della metà di Wall Street!!! A questo punto meglio sarebbe fare una Borsa mondiale unificata!!!