Canone Rai in bolletta: tutto quello che c'è da sapere

Quando, come e quanto si paga: il decalogo per non sbagliare

Ormai è ufficiale: quest'anno niente bollettino postale, il canone Rai si pagherà insieme all'elettricità. Non a gennaio, come negli altri anni, ma a rate e solo a partire da luglio (dopo le amministrative, quindi), quando tutte le famiglie italiane si ritroveranno in bolletta 70 dei 100 euro da versare entro fine anno. I restanti 30 saranno spalmati nelle successive bollette.

Pagare tutti per pagare meno? Al di là del fatto che la tariffa è diminuita di appena 13,50 euro rispetto allo scorso anno, la nuova modalità non fa altro che moltiplicare la possibilità di errori. Il canone, infatti, per legge va pagato da chi possiete un televisore, ma sarà addebitato a chiunque sia intestatario di un contratto di fornitura elettrica. Cosa succede quindi ad esempio se finora il canone era intestato al marito e la bolletta alla moglie? "Il rischio è che alla moglie sia chiesto il pagamento del canone già pagato dal marito, oppure che la moglie paghi, ed il marito, vecchio abbonato, sia considerato un evasore", spiega l'Unione dei Consumatori, i cui sportelli sono stati presi d'assalto dai cittadini che vogliono chiarezza. "Preoccupazioni fondate", aggiunge l'associazione, "Considerato che, come previsto dalla Legge di stabilità 2016, dovranno essere incrociate le banche dati dell’Anagrafe tributaria, dell’Authority per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico, Acquirente Unico, Ministero dell’Interno, Comuni e più chi ne ha più ne metta".

L'Unc ha quindi stilato un decalogo per aiutare i consumatori a capirne di più:

1) Pagamento in bolletta. Il pagamento del canone Rai, novità, avviene mediante addebito nella fattura per i titolari di utenza di fornitura di energia elettrica.

2) Paga chi possiede la tv. Il canone deve pagarlo chiunque detiene un apparecchio atto od adattabile alla ricezione delle trasmissioni televisive. Fin qui nessun cambiamento. La novità, pessima, è che si presume la detenzione dell’apparecchio nel caso in cui esiste “un’utenza per la fornitura di energia elettrica nel luogo in cui un soggetto ha la sua residenza anagrafica”.
Se non è vero, per superare questa presunzione, dovrete presentare un’autocertificazione all’Agenzia delle entrate – Direzione Provinciale I di Torino – Ufficio territoriale di Torino I – Sportello S.A.T. La dichiarazione "ha validità per l’anno in cui è stata presentata". Ossia, ahimè, dovrete ripresentarla ogni anno

3) Non fate autocertificazioni anticipate, ossia prima che vi arrivi la richiesta indebita del pagamento del canone Rai. La dichiarazione di non detenere apparecchi, infatti, deve essere resa nelle forme previste dalla legge, con modalità da definirsi con provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate. Si spera che, con la bolletta, sia anche allegato un modellino apposito per l’autocertificazione che eviti al consumatore dichiarazioni incomplete. In ogni caso dovete aspettare, senza mettere le mani avanti, anche perché difficilmente la vostra letterina sortirebbe gli effetti desiderati, vista la mole di banche dati che già dovranno incrociare.

4) Mandate la disdetta in tempo utile. Non dovete anticipare l’autocertificazione. Dovete invece comunicare, le variazioni intervenute che eravate obbligati a trasmettere anche in passato, come il cambio dell’indirizzo di residenza. In particolare se non avete più il televisore dovete inviare la disdetta (che in realtà doveva arrivare entro il 31 dicembre). E nel caso in cui la vostra tv sia ora nelle mani di qualcun altro dovete comunicare le sue generalità e l'indirizzo.

5) Importo. Per l’anno 2016, poi si vedrà, il canone annuo ordinario è stato ridotto a 100 euro, dai 113,50 del 2015. L’importo del canone sarà indicato nella fattura con una distinta voce, ma il rischio che il consumatore non se ne accorga è elevato, specie perché l’importo sarà suddiviso in dieci rate mensili, da gennaio ad ottobre (con l’eccezione del 2016, cfr. la voce scadenza).

6) Scadenza. Limitatamente al 2016, il primo addebito del canone avverrà nella prima fattura elettrica successiva al 1° luglio 2016 e comprenderà le rate già scadute, ossia da gennaio a luglio.

7) Suggellamento. Non è più possibile chiedere il suggellamento del televisore. Non che fosse una pratica diffusa, considerato che avrebbero dovuto venire in casa vostra e mettere la tv in un sacco, ma la legge di stabilità ha eliminato questa possibilità.

8) Esenzione. Il limite di reddito per il diritto all’esenzione dal pagamento del canone Rai a favore dei soggetti di età pari o superiore a 75 anni, previsto dall’articolo 1, comma 132, della legge 24 dicembre 2007, n. 244, è stato elevato a 8.000 euro annui (era 6.713,98 euro). Sempre poco, ma meglio di prima.

9) Seconde case e tv. Nessuna novità. Se avete una seconda abitazione dove vi è un televisore, non dovete pagare un secondo abbonamento. Idem se avete più televisori. Il canone è dovuto una sola volta per tutti gli apparecchi detenuti “nei luoghi adibiti a propria residenza o dimora, dallo stesso soggetto e dai soggetti appartenenti alla stessa famiglia anagrafica“.

10) Contattate l’UNC. In caso di dubbi o richieste di assistenza, potete contattarci attraverso il nostro sportello Segnalaci un problema generico.

Annunci
Commenti
Ritratto di padreSnaturato.

padreSnaturato.

Sab, 02/01/2016 - 17:03

ITAGLIOTI RICORDATE un PIZZO canone è per sempre

Ritratto di Antipupazzo

Antipupazzo

Sab, 02/01/2016 - 17:27

RENZI: CANONE RAI IN BOLLETTA - Scusi ma perché devo pagare il canone Rai in bolletta che non ho il televisore???? -Perché ha un computer! -Ma io non lo uso per guardare la Tv, tantomeno la Rai! -Si ma ha il computer che è uno strumento atto a farlo, quindi deve pagare - Va bene posso avere il "bonus bebè?" - Ma lei non ha figli! - Si ma ho l'uccello che è uno strumento atto a farli!

clz200

Sab, 02/01/2016 - 17:56

trovato il sistema per far pagare il canone ai pc, tablet, smartphone, videocitofoni, telecamere ed è diventata una tassa, tutto questo per pagare stipendi da nababbi ai trombati della vita civile

ilbelga

Sab, 02/01/2016 - 18:16

ehi, occhio stasera su rai uno c'è il programma "Il Dono" una cagata pazzesca, e noi paghiamo per queste scemenze. Mah...

dijon

Sab, 02/01/2016 - 18:18

io non ho televisore, casa mia affitto (con regolare contratto ovviamente) delle stanze, fatto sta che le signorine hanno portato una loro tv adesso per capodanno in casa, e mettendola in luogo comune come la cucina, devo pagare? Come devo fare?

Ritratto di ALESSANDRO DI PROSPERO

ALESSANDRO DI P...

Sab, 02/01/2016 - 18:19

PRATICAMENTE E' UNA NUOVA DEFINITIVA TASSA PER MANTENERE UNA rai CHE LA MAGGIOR PARTE DEL POPOLO ITALIANO NON GRADISCE PERCHE' E' POLITICIZZATA SEMPRE. E' GRADITA SOLO DAI POLITICI AL GOVERNO E DA TUTTI (Un esercito) I SUOI RACCOMANDATI. ORA SPECIALMENTE TRASMETTE TELEROMANZI CON SFONDO POLITICO A FAVORE DELLA SX COME SE IL FASCISMO FOSSE DIVERSO DAL "santo salvatore" KOMUNISMO.....

forbot

Sab, 02/01/2016 - 18:31

Queste si chiamano prepotenze fatte su un popolo che non è capace di chiedere i suoi diritti. Per esempio: La Rai distribuisce, tramite i suoi giochi stupidi,le scatole, centinaia e centinaia di euro a gente che ha tempo da perdere e niente da fare? E chiede soldi agli altri, non facendosi bastare quelli che percepisce tramite la pubblicità, come fanno altre reti? e il resto mancia...

meloni.bruno@ya...

Sab, 02/01/2016 - 18:47

Trattano l'italiani come dei bambini sprovveuti che per attirare la loro attenzione gli offrono caramelle.E'la solita tattica della casta politica che iniziano con lo sconto canone per arrivare a raddoppiare progressivamente il canone con le minacce dei loro usurai legalizzati di equitalia.Magari raddoppierano anche le bestemmie!

Frusta1

Sab, 02/01/2016 - 19:10

Nel vostro decalogo non fate menzione della domiciliazione delle bollette della luce che quasi tutti hanno.Non converrebbe disdire le bollette domiciliare per non pagare il canone per quelle persone che hanno l'utenza della luce ,ma non posseggono televisioni?

disturbatore

Sab, 02/01/2016 - 21:58

Che cosa succede con quegli italiani iscritti all´A.I.R.E. cioe´residenti esteri che hanno una casa in Italia non locata ma con utenza Enel e con addebito bancario , che gia´pagano l´IMU come seconda casa , anche se ne´hanno solo una ?

rossono

Sab, 02/01/2016 - 23:06

disturbatore I sinistri non fanno leggi fanno dittature...

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 02/01/2016 - 23:49

Ecco che entra in vigore la peggiore vigliaccata che un governo abusivo e illegittimo poteva fare. OBBLIGARCI A PAGARE UN SERVIZIO DI STATO CHE FA PUBBLICITÀ ALLA SINISTRA CHE SI È IMPOSSESSATA ABUSIVAMENTE DEL NOSTRO PAESE.

PietroSoave

Dom, 03/01/2016 - 00:10

Col canone in bolletta paghi anche la bestemmia in diretta.

pensionato51

Dom, 03/01/2016 - 09:06

cari Signori chi si lamenta del canone in bolletta e' perché NON lo ha mai pagato fino ad ora! se lo avete sempre pagato di cosa vi lamentate? e' pure calato di 13 euro, quindi? io l ho sempre pagato anche quando al governo c'era Berlusconi e voi??? buon anno

Ritratto di andrea626390

andrea626390

Dom, 03/01/2016 - 09:45

C'è un dato: oltre il 30% degli italiani NON PAGA IL CANONE RAI, che è una tassa sul possesso di un apparecchio radiotelevisivo. Se con questa novità pago 100 euro invece di 114 circa ben venga questa novità!!!!! O vogliamo proteggere gli EVASORI?????

semprecontrario

Dom, 03/01/2016 - 10:06

il canone per pagare tutti i parassiti che ci sono im rai e che fanno quel cazzo di vergogne come il 1'dell'anno

sdicesare

Dom, 03/01/2016 - 10:22

Questa e' un'infamia che qualifica di per se' chi ha ideato una idiozia del genere. Devo pagare un canone per pagare megastipendi a trombati della politica, veline e non aggiungo altro, portaborse per una informazione che fa schifo e che e' orientata solo a pilotare il consenso. Questi farabutti non vogliono vendere la rai che sarebbe la cosa piu' logica perche' e' lo strumento che hanno per rendere stupido il popolo bue e pilotarne il consenso. Vedi gli odiosi spot pro-europa e rai news che trasmette ore e ore al giorno le magnificenze del lider maximo Renzi.

kucciolo60

Dom, 03/01/2016 - 15:51

UN CONSIGLIO A TUTTI VOI , CHE , COME ME , CONSIDERATE NON GIUSTO PAGARE IL CANONE RAI . QUANDO ARRIVERANNO LE BOLLETTE DI ENERGIA ELETTRICA CHE CONTENGONO ANCHE L'ADDEBITO DELLA RATA DEL CANONE RAI....PROVVEDETE A COMPILARE IN POSTA UN BOLLETTINO VERGINE CON IL NUMERO DI CONTO CORRENTE RELATIVO AL GESTORE CHE VI EROGA L'ENERGIA ELETTRICA , MA SOTTRAENDO DAL TOTALE DELLA BOLLETTA RICEVUTA L' IMPORTO DELLE RATA DEL CANONE RAI. QUESTO E' QUELLO CHE FARA' ANCHE IL SOTTOSCRITTO ...E' SCONTATO

LiaParodi

Lun, 04/01/2016 - 19:39

Vorrei chiedere a voi del "ILGIORNALE", di far rilevare, e se possibile fare articoli, che riguardano il fatto che molti italiani, di varie età, io ad esempio ho 35 anni, non ha lavoro e non ha stipendio. io vivo in una casa di piccola circa 40 mq, che anni fa mi è stata comprata dalla mia famiglia,all'epoca era costata 15 milioni di LIRE, ribadisco DI LIRE. Oggi mi ritrovo ad avere un tetto sulla testa e non andare a dormire nei centri della caritas. Non lavoro e non ho stipendio, vivo sempre con l'aiuto di familiari. il televisore l'ho buttato via. (tanto non lo guardavo mai, e per tenermi informata leggo il giornale) E' giusto che dabba pagare il Canone Rai ? ovvero chiedere ancora alla mia famiglia di aiutarmi con questa spesa . CHIEDO voi de "il giornale" che siete molto attenti alle problematiche di noi miseri cittadini, di far rilevare questa problematica nei vostri giornali. Grazie per l'attenzione che avete per noi.