Cassintegrati Alitalia: "20 mila euro al mese a spese degli italiani"

Lo denuncia un dossier Inps: il fondo pesa sulla fiscalità generale per il 96%. 152 dipendenti prendono da dieci a ventimila euro

La cassa integrazione dei dipendenti Alitalia pesa sulle nostre tasche. Ed è una cassaintegrazione di lusso. Lo denuncia un dossier Inps. Il fondo pesa sulla fiscalità generale per il 96%. E ancora sette anni dopo il salvataggio manteniamo quasi diecimila cassintegrati e tra questi 152 prendono da dieci a ventimila euro. Più due che sfiorano i trentamila.
Da anni infatti questa cassa è alimentata da una specie di pubblico pedaggio pagato da ogni passeggero che tocca un aeroporto nazionale. Per un importo di tre euro sul biglietto.

Così l'Inps ora punta il dito contro la compagnia di bandiera. Questa tassa è caricata "indipendente dal costo del biglietto. Chi viaggia low cost paga tanto quanto chi viaggia in business". Per il resto, il Fondo è "alimentato da un contributo sulle retribuzioni a carico dei datori di lavoro (0,375%) e dei lavoratori (0,125%) del settore" ma questo versamento è calcolato solo su una parte della retribuzione: "Ad esempio, un pilota che percepisce un salario mensile di 10.000 euro, di cui circa 4000 euro di indennità di volo, versa al Fondo un contributo di 7,5 euro mensili". Fatti i conti, i costi per contenere il più possibile i disagi dei dipendenti delle compagnie aeree finiti in mobilità e soprattutto dei piloti e del personale di volo è diventato insostenibile.
Per un totale, dal 2007 al 2014, di quasi un miliardo e 400 milioni di euro.

Il che ha significato il pagamento nel 2012, l’anno di picco, di 4366 assegni mensili superiori ai 2000 euro, 896 superiori ai 5mila, 399 superiori ai 10mila e 35 che sfondavano addirittura i 20 mila euro lordi. Oggi, certo, sono calati. Ma esistono ancora "casi limite in cui la prestazione si avvicina ai 30 mila euro lordi al mese".

Commenti

peter46

Sab, 07/03/2015 - 15:19

Chissà sotto quale governo sarà potuto succedere.E con quale presidente del consiglio?Forse...di csx?Tranquilli solo per otto anni.E chissà se coloro che sono stati beccati,'anche',malgrado quelle cifre a-gratis,a lavorare in nero per altre compagnie...saranno costretti a restituire questo regalo.

thepaul

Sab, 07/03/2015 - 15:23

Caro Mario Valenza, sarebbe opportuno dare le notizie COMPLETE. La CIG Alitalia è stata voluta dal governo berlusconi, quando l'allora capo del governo decise di favorire alcuni imprenditori denoantri creando la bad company e la newco. I debiti della bad company gravarono su tutti noi, INCLUSA la CIG per il personale rifiutato dalla NEWCO. Quindi la colpa è SOLO e SOLTANTO dei berlusconi e del suo sciagurato piano di "risanamento" Alitalia. Tanto sciagurato che ora Alitalia se la sono comprati gli arabi...e noi paghiamo....chissà se avrete il coraggio di pubblicare questo commento...

swiller

Sab, 07/03/2015 - 15:32

Uno schifo statali e alitalia solo dei parassiti ladroni.

giovaneitalia

Sab, 07/03/2015 - 16:05

Ormai l´indignazione in Italia é senza confini, ma come, i pensionati stringono la cinghia, le famiglie fanno fatica a arrivare a fine mese e quei cialtroni dell´Alitalia banchettano con i soldi nostri? Cose dell´altro mondo! Ma quando succederà una primavera araba anche in Italia? Sveglia gente, l´ora é arrivata! Povera Italia.

giuseppe munari

Sab, 07/03/2015 - 16:44

thepaul: Io non sono un grande economista e non ho sottomano i conti vecchia Alitalia come Lei, ma di certo AIRFRANCE, aveva ottenuto da Prodi, la cessione a ns. spese della compagnia di bandiera, qualche milione di € e CIG per il personale. Non è stato possibile procedere con il risanamento, da parte dei nuovi investitori, per il veto dei sindacati e delle forze politiche di sinistra, che sono state il vero disastro della politica industriale di questo paese.A parte B. ogni artigiano o piccolo industriale di questo paese, saprebbe fare meglio di questi che ci governano da ormai 70 anni.

Ritratto di aldolibero

aldolibero

Sab, 07/03/2015 - 16:59

Se li godono in qualche paese tropicale grazie alla Spendig Fack you,sghignazzando alla faccia di chi paga le tasse.grazie mille.

vince50

Sab, 07/03/2015 - 17:08

Initile perdere tempo,noi dobbiamo essere comandati più che amministrati da persone non Italiane,cioè ubbidire a cinesi islamici e chi più ne ha più ne metta.Loro e soltanto loro avranno le capacità di rimetterci in riga,noi siamo troppo disonesti basta che vada bene a ognuno di noi e poi in c***o a tutti.

scimmietta

Dom, 08/03/2015 - 11:07

X thepaul: "...la colpa è SOLO e SOLTANTO dei berlusconi e del suo sciagurato piano ..." Hai perfettamente ragione! Infatti se l'Alitalia fosse stata ceduta ai francesi, questi si sarebbero accollati in toto i costi dei quattromila e passa dipendenti in esubero ... con la benedizione del presidente Sarkpzy, ovviamente, e noi non avremmo dovuto scucire nemmeno un cent per pagare la cassaintegrazione a quei lavoratori ... questo, altrettanto ovviamente, sarebbe potuto accadere solo nel paese delle meraviglie di Alice... però è un peccato! "..chissà se avrete il coraggio di pubblicare questo commento..."