Il clone cinese dell'iPhone5 che costa solo 170 euro e vuol denunciare la Apple

Identico all'iPhone5, ma costa solo 170 euro: è l'i5, il nuovo smatphone della cinese GooPhone che si dice pronta a denunciare la Apple per plagio

A guardarli tutti e due è impossibile notare le differenze. Eppure le differenze ci sono e sono pure macroscopiche: uno è un iPhone 5, l'altro è un GooPhone i5; uno è l'originale, l'altro è la copia; uno costa un capitale, l'altro costa come un cellulare di vecchia generazione; uno è pensato e disegnato nel quartier generale di Cupertino, l'altro è rigorosamente made in China. "Lo ho ordinato su internet pagandolo solo 170 euro - racconta Marco, un 40enne di Milano - e mi è arrivato nel giro di una decina di giorni".

Dopo aver vinto la battaglia legale con Samsung per il Galaxy, adesso si apre un nuovo "fronte" orientale per Apple. A minacciare il colosso statunitense è GooPhone, un'azienda cinese che ha creato un terminale con sistema operativo Android, basandosi per il design sulle fotografie e sulle voci di corridoio che hanno iniziato a circolare prima che uscisse l'iPhone 5. Non è certo la prima volta che la GooPhone immette sul mercato smartphone molto simili a quelli prodotti da altre aziende: se il GS era sorprendentemente simile all'iPhone4, l'S3 era palesemente ispirato al Galaxy S3. Ispirazione o clonatura? Il confine è davvero breve. Tanto breve che Samsung ha dovuto sborsare una paccata di dollari per essersi liberamente "ispirata" alla Apple. Se il Galaxy e l'iPhone sono solo lontamente simili, l'iPhone 5 e l'i5 sono praticamente uguali. Basta averne due esemplari davanti per capirlo. Non solo. Se nelle illustrazioni che figurano sui cataloghi online sul retro dell'i5 compare come logo un'ape stilizzata, alla cosegna l'apina bianca su sfondo nero è volata via e ha lasciato lo spazio a una mela morsicata. Tale e quale a quella del melafonino. Una svista o un plagio?

"L'i5 è basato su piattaforma Nvidia Tegra 3 a 1.4 GHz con 1 GB di RAM, due fotocamere (posteriore da 8 MP e anteriore da 1.3 MP) e uno schermo da 4 pollici LCD IPS (risoluzione 1280x720). Il sistema operativo è Android 4.0 ICS", spiega Tom's Hardware per Repubblica.it. Ma la parte più "divertente" della battaglia tra le due aziende non sta nel design (pressoché uguale) né nel prezzo (l'iPhone 5 costa 729 euro, l'i5 si trova a 170 euro), ma nella tempistica. La GooPhone ha immesso sul mercato il proprio smartphone prima della Apple. Morale? Secondo indiscrezioni, la GooPhone sarebbe pronta a citare in giudizio il colosso di Cupertino se si "permetterà" di lanciare in Cina l'iPhone 5.

Video che ti potrebbero interessare di Economia

Commenti
Ritratto di mariosirio

mariosirio

Mer, 12/12/2012 - 14:45

cercate cect e troverete il reale produttore della maggior parte dei telefoni nel mondo. per tutti i marchi. basta con la leggende che apple produce qualcosa.

blackbird

Mer, 12/12/2012 - 14:50

Aah farebbe causa per il solo mercato cinese, in Cina. Credo bene! Quale tribunale cinese darebbe torto ad un'azienda cinese in causa con una straniera? Certo è che il "mercato mondiale" è una gran fuffa!

Ritratto di venividi

venividi

Mer, 12/12/2012 - 15:07

Che ridere. Che poi anche l'Iphone è fatto in Cina, se non erro in una fabbrica che pare schiavizzi i suoi operai. Solo per questo auguro il meglio alla GooPhone.

eri75

Mer, 12/12/2012 - 15:36

E' triste che molti spendano 729 € per fare brutte foto e postarle su facebook, solo perchè è l'ultimo modello di iPhone... E' ancora peggio che ci sia chi va a scovare in Cina un clone su piattaforma Android solo per far finta di averlo!

Angiolo5924

Mer, 12/12/2012 - 15:45

L'importante sarebbe che funzionasse bene e non come tante cose che vengono prodotte in Cina e che sono praticamente inutilizzabili. Per il resto sareebbe una bella cosa. Vedo qui tanta gente che disquisisce del più e del meno su Android, Apple e tutto il resto. Sembra di essere a Cape Kennedy. Poi alla maggior parte il melafonino o quello che è non serve a niente, ma solo a far vedere che l'ha. Perché è tanto alla moda. Poi non ci fanno neanche i tortellini. Però lo hanno pagato una barcata di soldi. Chissà se sono gli stessi che lamentano di non farcela ad arrivare alla quarta settimana del mese.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mer, 12/12/2012 - 16:15

Angiolino, si chiamano status symbol. L'Italia ci campa coi status symbol. Devo ancora vedere una trabant in giro. Ne possiede una?

Leonardo Marche

Mer, 12/12/2012 - 16:24

Mettiamoci d'accordo con USA e JP (Cosa che Frau Merkel non ha mai voluto), per rivalutare la moneta cinese di 10 volte. Avremo uno schizzo in alto di inflazione, un po di povertà, ma non molto più di ora, e poi dopo 1 o 2 anni ricominceremo a crescere e stare bene. Basta con questa truffa cinese. La Aple ha 3000 dipendenti in USA e 900.000 tra Cina e resto del mondo. Vi dice qualcosa?

Ritratto di marcello.sanna

marcello.sanna

Mer, 12/12/2012 - 19:14

Io per telefonare uso un Nokia vecchio come il cucco. Che è finito in mare e in lavatrice e funziona sempre. Mi sono comprato un iPad che, al contrario, non serve a un ca@@o e che giace in un cassetto. Bah!

cgf

Mer, 12/12/2012 - 21:30

tra le cose che faccio nella vita è anche installare server, tra questi anche i linux, si lo so che linux (non tutti) è gratis, ma non per questo io mi faccio pagare. cmq ho aggiornato iPhone 3G con IOS6, ha oltre 4 anni e funziona ancora benissimo, non mi pare che altri smartphone dopo 4 mesi sia ancora possibile... come dire, la tecnologia non si compra a peso come le zucchine :)

cgf

Mer, 12/12/2012 - 21:41

ki lo compra? l'abito non fa il monaco, imho è una bella sputtanata nonché pacchiano girare con una panda carozzata Ferrari, bella figura di Menta. la mia mamma mi ha sempre detto che è meglio gli originali piuttosto che delle brutte copie, non solo per le cose, sopratutto le persone, diffidare da coloro si fanno vedere in un modo palesemente diverso da quello che sono, già non smetti mai di conoscere qualcuno, ma di fronte l'evidenza meglio non aspettare.

Raoul Pontalti

Gio, 13/12/2012 - 00:57

O ineffabile Mario Galaverna, la mitica Trabant io ebbi il privilegio di condurla a Berlino (Est) nei tardi anni 70 grazie a un conoscente berlinese (orientale). Macchina eccezionale per concezione, non certamente per le prestazioni. Non mi fu possibile acquistarne un esemplare per le difficoltà con l'importazione e l'immatricolazione in Italia e così fu anche per la Wartburg familiare, altra vettura interessante di produzione tedesco-orientale. Oggi quelle vetture si stanno estinguendo, non essendo più prodotte dai tempi della riunificazione tedesca e soggette a limitazioni per le norme anti inquinamento. I concetti costruttivi della Trabant sono ancora attuali e ritengo che in futuro vetture così concepite (motorizzazione a parte: si trattava di motori a due tempi veramente pestilenziali) dovranno tornare per risparmiare sull'acciaio e alleggerire i pesi e quindi risparmiare carburante (o comunque energia in caso di vetture a trazione elettrica).

Peppone1969

Gio, 13/12/2012 - 05:39

Per me si chiama deficienza. Per altri che non sanno dare valore al denaro oppure ne hanno troppo si chiama "status symbol". Fa molto VIP, TENDENZA, IN, ALLA MODA. . avere per le mani un cellularr che fa esattamente quello che ffanno gli altri e che costano un terzo. Gli schermi li produce la LG o la Samsung chd fornisce pure i processori. è assemblato in Cina e dove è la pafte dello status symbol??? cse cosi fosse allora sareebbe disegnato e assemblato in america. Ma il tentativo della goophone dimostra come tutta questa atmosfera attorno ai prodotti apple non è veritiera se solo da fotoe quattro informazioni sono in grado di metterlo sul mercato. Quanto vale allora tutta l'attesa? Un sensore per foto del cell cda 8mp a 15€ sul mercato, ad una azienda supererà i 30 centesimi il pezzo? tutto è cinese girate ogni cosa in casa di elettronico e troverete made in prc o china. cosa fa lo status symbol??Secondo me scegliere quello che realmente serve o non serve, ma al giusto prezzo o valore.. Visto che sono oggetti prodotti in miliardi di pezzi. Se invece ci si riferisce a poche copie......

Peppone1969

Gio, 13/12/2012 - 05:42

Quale tribunale americano darebbe torto alla apple? Perchè in Cina dovrebbe essere diverso se la apple cerca di bloccare tutti i concorrenti??

MMARTILA

Gio, 13/12/2012 - 08:42

E' uguale...ma solo nella foto, i contenuti sono assai differenti tra loro. In ogni caso 2 prodotti inutili e tutt'altro che attraenti...quello vero ha sistema operativo disastroso nelle sue funzionalità, a cominciare dalle Maps ma non solo, il "falso" è una patetica imitazione di un qualcosa che ha fatto il suo tempo, anche sotto il profilo del design...ma è solo il mio parere.

cgf

Gio, 13/12/2012 - 09:00

@Leonardo Marche ha finito lo sfogo delle dita? Apple non ha 900.000 dipendenti in Cina. Firstly ha idea di quanti sono quasi un milione di dipendenti???? se così fosse l'iphone costerebbe il doppio anche se prodotto in china!! Ne avrà solo un centinaio per i controlli qualità, poi esistono delle fabbriche come Foxconn che producono di tutto per tutti. Per darle un'idea, Audi, Lamborghini, Bentley, Bugatti, SEAT, Skoda nel 2010 erano di proprietà 100% del Volkswagen Group, in tutto il mondo, non solo germania [btw passato mai da Brasile e Cina?] aveva all'incirca 389.000 dipendenti nel 2010. Per produrre Apple, una parte neanche troppo consistene di mercato in ogni segmento in cui opera ha unmilione900mila dipendenti? (300+900) Sappia allora che, dalla componentista al PC, tablet, notebook completi e telefonini delle forme e colori richieste dai vari clienti, in primis HP, DELL, NOKIA, ma non sono i soli marchi che producono, c'è la Foxconn e non è la sola a produrre, solo la più 'consistente', quella che x stabilimento ha turni con anche 12mila operai alla volta.. 12 non 120. Nel caso poi dell'iPhone è più quello che assembla che quello che produce, sapeva? già ora più del 30% è made in USA e poi portato in Cina per l'assemblaggio, il perché è dato da... deve essere obligatoriamente prodotte dentro gli US da aziende americane, that's it! FYI è previsto riportare negli US anche l'assemblaggio, cmq non penso che questa sarà una ragione per farlo costare di più, il grosso è l'investimento di anni di lavoro che si esaurisce in 12 mesi, cioè fino all'uscita del prossimo progetto. cmq lei venderebbe mai 170 una cosa che si vende bene a 700? no? quindi tragga le sue conclusioni. Non dimentichi che i brevetti costano ed ogni cosa è brevettata molto prima dell'immisione sul mercato, Samsung ha perso una causa proprio sulle misure di uno smartphone 'di punta' perché anche le misure erano brevettate, non penserà che siano fatte un tanto al kg, vero? ci sono equipe di tecnici e medici di alto livello che le hanno studiate per scoprire quelle ottimali, tutto questo ha un costo e non ci hanno messo due giorni, magari davanti a tarallucci e vino nella taverna di Steve Job. Dubito che GooPhone potrà mai vincera la causa con Apple perché ha immesso prima sul mercato il proprio telefono, così come apple farà molta fatica a vendere in cina perché i cinesi se ne fregano dei brevetti. l'altra info sbabliata è che NON è Frau Merkel a voler rivalutare il renminbi (o yuan), sono i cinesi stessi, ha idea il tasso di inflazione che verrebbe generato su una popolazione di tre miliardi? Senza contare che i cinesi hanno in casa titoli di Stato di tutti i Paesi (si stanno comprando anche le risorse naturali di alcuni di essi, in africa si parla sempre più cinese, ndr) Provi a pensare se solo vendessero un terzo dei bond tedeschi (+/- come i tedeschi fecero con quelli italiani) avremmo uno spread negativo a 4 cifre! e questo le darebbe una vaga idea delle proporzioni e di quanto una rivalutazione repentina provocherebbe altro che schizzo alto di inflazione, sarebbe un danno economico mondiale, si tornerebbe al baratto!! poi cosa c'entra JP? quelli hanno voluto le olimpiadi (e non solo) e gli sono state date, non vogliono ingerenze sui loro 'affari interni' e nessuno si permette di fiatare, nemmeno moltissime ONG che perderebbero i fondi, solo questo l'aiuti a pensare.

cgf

Gio, 13/12/2012 - 09:05

ditto: unmilione200mila dipendenti? (300+900) *** NON è Frau Merkel a NON voler rivalutare

Peppone1969

Sab, 15/12/2012 - 03:08

500 o 3.000.000 di dipendenti,. La domanda è: è prodotto in Cina? Si. Allora non si capisce perchè pagare una cosa uguale a quella degli altri ma 3 volte di più!! è la stessa regola per la moda. Producono in cina magliette a 1 euro e poi il 30% viene fatto in Italia (targhetta e bottoni) i pezzi sono tre e quindi il 66%, cioè made in italy. Tirando le somme la maglietta si vende 90€ . . . .ma è cinese e per fortuna che esistono, ...

steem

Dom, 25/05/2014 - 13:28

salve a tutti,io ne ho comprato uno e quasi non trovo differenze con l'originale,o preso il clone dell' iphone 5s ed è ottimo a mio parere,lo pagato 99 euro su www.cloneitalia.it sono stati rapidi ad inviarlo spedizione compresa nei 99 euro,ottimo sito ve lo consiglio se siete interessati,il telefono nello specifico si trova a questa pagina www.cloneitalia.i/phone.html ,vi saluto a presto ciao

steem

Dom, 25/05/2014 - 13:29

salve a tutti,io ne ho comprato uno e quasi non trovo differenze con l'originale,o preso il clone dell' iphone 5s ed è ottimo a mio parere,lo pagato 99 euro su www.cloneitalia.it sono stati rapidi ad inviarlo spedizione compresa nei 99 euro,ottimo sito ve lo consiglio se siete interessati,il telefono nello specifico si trova a questa pagina www.cloneitalia.i/phone.html ,vi saluto a presto ciao