Comunicazione online, il Gruppo Sisal al top per qualità e trasparenza

"Best in class” nella classifica dell'indagine europea Webranking 2017 delle società non quotate: prima tra le aziende private e seconda in assoluto. La società guidata dal ceo Emilio Petrone un caso di eccellenza

Simonetta Consiglio, vp marketing di Sisal Group
Alessandro Moretti, head of digital marketing Sisal Group

Qualità e trasparenza della comunicazione digitale, Sisal Group, la storica azienda italiana leader nell’intrattenimento e nei servizi di pagamento per i cittadini, sale sul podio della classifica Webranking 2017, la ricerca che ogni anno valuta questi importanti parametri delle società non quotate e conquista il primo posto fra le aziende private, il secondo in assoluto dopo le Ferrovie dello Stato. Il riconoscimento arriva in occasione della quarta edizione della più importante indagine europea che misura la trasparenza delle principali società quotate e non quotate sui canali digitali condotta in Italia da Lundquist in collaborazione con Comprend, che ha considerato oltre 75 tra le maggiori società per fatturato, numero dipendenti, peso sul sistema Paese e prossimità alla quotazione.

Così il Gruppo guidato dal ceo Emilio Petrone si distingue come un caso d’eccellenza in Italia, perché per tutti gli indicatori di analisi con risultati top nelle diverse categorie: secondo posto nella classifica generale, primo posto tra le aziende private e secondo posto tra le best improver, cioè le società che hanno aumentato in maniera significativa il proprio punteggio. Nel report viene anche sottolineata la particolare l’attenzione del Gruppo verso programmi di innovazione e la capacità di distinguersi sui temi della responsabilità sociale.

“È un risultato di cui siamo orgogliosi, testimonia il costante impegno del Gruppo nella costruzione di una relazione di fiducia con i propri stakeholder, fondata su una comunicazione aperta e trasparente - commenta Simonetta Consiglio, vp marketing di Sisal Group –. All’interno di questo percorso, l’ecosistema digitale rappresenta uno strumento privilegiato per dialogare in modo efficace e continuativo tutti i portatori di interesse”.

“La presenza digitale del Gruppo Sisal si è fortemente sviluppata negli ultimi anni, contribuendo a far evolvere positivamente l'engagement con clienti e consumatori - spiega ancora Alessandro Moretti, head of digital marketing Sisal Group -. I siti del nostro Gruppo evidenziano tassi di crescita costanti. Overall il traffico sui nostri touchpoint digitali è cresciuto del 19% negli ultimi dodici mesi. Anche la strategia relativa ai social media ha prodotto trend in forte ascesa: solo su Facebook, Sisal ha incrementato le proprie community del 60% negli ultimi 2 anni che contano oltre 1,2 milioni di follower”.

Sono nove le sezioni di giudizio su cui si basa il protocollo di valutazione Webranking: presentazione dell’azienda (business, storia, r&d), comunicazione verso i media (comunicati stampa, materiali multimediali), informazioni finanziarie e reporting (bilanci, risultati, strategia), governance (struttura societaria, management, cda), responsabilità sociale - csr (strategia e bilancio di sostenibilità), employer branding - carriere (informazioni per studenti, posizioni aperte e dati sul personale), homepage del sito - usability - user experience & content efficacy - presenza sui social media.