La Consulta boccia Monti: ​così ci ha tolto le ultime lire

La Corte ha 'bocciato' la norma con cui nel 2011 si stabilì la prescrizione anticipata delle lire per sanare il debito pubblico

La prescrizione anticipata della lira decisa dal governo Monti è illegittima. Lo ha deciso la Corte Costituzionale che ha ’bocciatò il provvedimento con cui nel 2011, in deroga alla legge del 2002, si stabilì con decorrenza immediata la prescrizione anticipata delle lire ancora in circolazione a favore delle casse dello Stato per ridurre il debito pubblico. Nel 2002 la legge n.289 aveva stabilito che fino al 28 febbraio 2012 chi avesse ancora posseduto lire avrebbe potuto ottenere dalla Banca d'Italia la conversione in euro. Ma il 6 dicembre 2011 il Governo Monti, con l'art.26 del decreto legge n.121, in deroga alla legge del 2002, stabilì che "le lire ancora in circolazione si prescrivono a favore dell'Erario con decorrenza immediata e che il relativo controvalore è versato all'entrata del bilancio dello Stato per essere assegnato al fondo per l'ammortamento dei titoli di stato".

Con questa manovra, il governo Monti riesce ad intascare circa 1,3 miliardi di euro, l’equivalente di tutte le lire a quella data ancora in circolazione. Una vera è propria boccata d’ossigeno per i conti pubblici italiani, in un periodo in cui l’Italia sembrava sull’orlo del fallimento. Gli euro che sarebbero dovuti finire nelle tasche di chi era ancora in possesso delle lire, passano dalla Banca D’Italia alle casse dello Stato. Un ovvio vantaggio per la contabilità nazionale.

Quella norma, bloccando di fatto perentoriamente e con due mesi di anticipo la possibilità di convertire le lire ha violato gli articoli 3 e ha violato gli articoli 3 e 97 della Costituzione, cioè il principio di affidamento e di certezza del diritto costituendo di fatto una vera e propria “espropriazione” di un bene.

Commenti

m.nanni

Gio, 05/11/2015 - 23:47

Inaccettagile che questo personaggio continui a sedere sui banchi del senato e a percepire la relativa e lauta indennità. è sperabile che il centrodestra ora riunito porti a casa il significativo risultato di pretendere le dimissioni da senatori a vita di monti e di napolitano!.

roberto zanella

Ven, 06/11/2015 - 00:43

il somaro della Bocconi da prendere a scarpate nel fondoschiena da Milano a Varese

Nonlisopporto

Ven, 06/11/2015 - 07:13

ha violato ha violato espropriazione ma se erano tutti d'accordo

Ritratto di Azo

Azo

Ven, 06/11/2015 - 07:27

E questo individuo, AVREBBE IL DIRITTO DI SENATORE A VITA ??? LA GALERA DOVREMMO DARGLI E SEQUESTRARE TUTTI GLI AVERI FAMIGLIATI, PER IMPROPRI ILLECITI!!! Monti E LA Fornero,"""SONO I RESPONSABILI DELLA MORTE DI EMESSE CON LA COLLABORAZIONE DI Napoletano il FALSO.

Anonimo (non verificato)

Ven, 06/11/2015 - 07:43

Basta guardarlo in faccia

Ritratto di V_for_Vendetta

V_for_Vendetta

Ven, 06/11/2015 - 07:54

fdp! tu possa morire di stenti tra l'indifferenza, il menefreghismo e poverta' assoluta. altro che professore di economia, direi piu ingnorante cattivo di stato!

Barbadifrate

Ven, 06/11/2015 - 07:54

Con la prima mossa da senatore a vita avrà pure ricevuto il premio di ladro perfetto.

elalca

Ven, 06/11/2015 - 08:23

questo cialtrone arrogante e leccaculo ha fatto tanti di quei danni al nostro paese che ne pagheremo le conseguenze per anni. grazie "re savoia" per averci regalato questa clone di eliogabalo.

francobozzetti

Ven, 06/11/2015 - 09:02

Questo uomo dei poteri forti, ma cinico e baciapile la cui grande carriera è dovuta a conoscenze e non a conoscenza, ora ricopre strapagato la carica di senatore a vita grazie al regalo del peggior presidente di questa martoriata repubblica.

morghj

Ven, 06/11/2015 - 09:05

Grandissimo professore, laureato alla bocconi, pluri celebrato dai media di tutto il mondo, consulente economico di istituzioni internazionali, senatore a vita per merito dell'esimio ed illustrissimo napolitano, voluto dal medesimo e dai tedeschi alla guida del governo, usurpando un presidente eletto da una grandissima maggioranza di italiani (ma i cittadini per questi spocchiosi arroganti non contano nulla), pluri celebrato dal pd che ha stretto un'alleanza di ferro con scelta civica....... nella sua lungimirante azione di governo, oltre a combinare ogni sorta di disastri, ha sistematicamente violato la costituzione (vedi sentenze sul blocco delle pensioni e sulla prescrizione anticipata della lira. Ma io, povero fesso e coxxxne, tutto questo lo prevedevo e lo dicevo dopo pochi giorni che aveva preso nelle sue incapaci mani le redini del governo.

Ritratto di thunder

thunder

Ven, 06/11/2015 - 09:25

non dimenticate chi la scelto e incoronato per attuare la distruzione della classe media e dell'economia italiana,lui e' stato solo lo strumento di qualcun altro.

linoalo1

Ven, 06/11/2015 - 09:44

In poche parole,gli Italiani subirono un Furto Legale!!!!Ecco perché,specialmente in quel periodo,quando pioveva,sentivo spesso l'imprecazione:piove,Governo Ladro!!!!

@ollel63

Ven, 06/11/2015 - 09:45

le manine delicate e sbiancate di chi non ha mai fatto un caso.

giumaz

Ven, 06/11/2015 - 09:53

E nonostante tutto questo fallito, che dovrebbe avere il buongusto di impiccarsi, continua a difendere il suo cattivo operato e non si schioda dall'immeritato scranno di senatore a vita.

Ritratto di lurabo

lurabo

Ven, 06/11/2015 - 10:32

non è lui che bisogna maledire ma qualcun'altro, lui ha solo fatto quello che gli han detto di fare

aitanhouse

Ven, 06/11/2015 - 10:33

ci voleva la consulta per stabilire che avevamo subito un altro furto? ora chi porrà rimedio ? ma si, ci vorrà un altro de-cxxxxxo che stabilirà che chi ha avuto, ha avuto e chi ha dato, ha dato e fregatevi tutti. La consulta nel frattempo sta smontando l'intera opera del peggior governo messo all'opera dai peggiori personaggi che questo stato abbia mai annoverato...purtroppo tardi.

Leonardo46

Ven, 06/11/2015 - 10:40

E' stata una scelta di re Giorgio, con Letta, il parolaio Renzi, fortunatamente è andato in pensione, altrimenti chissà cosa ci avrebbe propinato in salsa rossa.....

vittoriomazzucato

Ven, 06/11/2015 - 11:15

Sono Luca. Quello che Mario Monti ha fatto agli Italiani e all'Italia non va più detto-comunicato-parlato trattato. Di questa disgrazia umana non vogliamo sia più speso una lira-euro in comunicazione. GRAZIE.

swiller

Ven, 06/11/2015 - 11:17

L'Italia l'unico paese ha fare senatori a vita i criminali.

Duka

Ven, 06/11/2015 - 13:44

Come si dice: "diamo a Cesare ciò che è di Cesare" ovvero Monti non avrebbe fatto alcun disastro se non fosse stato impoltronato in fretta e furia con un magnanimo senatorato, per succedere da NON eletto ad un governo regolarmente eletto e mai sfiduciato.

Raoul Pontalti

Ven, 06/11/2015 - 22:16

domandina da due soldi: ma perché Silvio nel 2002 fece la legge che stabilì l'inconvertibilità della lira a far tempo dal 1. marzo 2012, quando invece il marco rimane sempre convertibile?

routier

Dom, 08/11/2015 - 19:24

Quando mai Monti in politica ne ha indovinata una? Napolitano, con una decisione di grande....."saggezza", lo ha beneficiato con il laticlavio. Lontani studi scolastici mi ricordano che Caligola ha nominato senatore il suo cavallo chiamato:"Incitatus". (ogni riferimento è suggestivo ma puramente casuale)