"In Italia squilibri eccessivi". E l'Ue mette Renzi sotto sorveglianza rafforzata

Nuova tegola su Renzi: adesso l'Italia è sotto sorveglianza rafforzata. La Commissione Ue lo invita a presentare un piano di riforme che aiuti i conti pubblici italiani a riavvicinarsi agli obiettivi di medio termini

Adesso l'Italia è sotto sorveglianza rafforzata. La Commissione europea entra a gamba tesa su Matteo Renzi. Nelle ultime ore ha inviato una lettera a Palazzo Chigi per lanciare l'allarme sull'Italia perché c'è un rischio di significativo scostamento dagli obiettivi di medio termine. Proprio mentre il vicepresidente Dombrovskis presenta a Strasburgo il pacchetto di decisioni sugli squilibri macroeconomici, nell'ambito del "semestre europeo" di governance economica dell'Eurozona, I tecnici di Bruxelles invitano il nostro Paese a fare nuove riforme strutturali.

"A causa degli squilibri eccessivi in Italia è necessario continuare lo sforzo in corso sulle riforme - avverte il vicepresidente della Commissione Ue, Valdis Dombrovskis - può esse messa nel 'braccio correttivo' della procedura di squilibri in qualunque momento, ma le successive decisioni dipendono da quanto è ambizioso il piano di riforme nazionale che si presenta ad aprile-maggio". La lettera, di cui l'Agi riesce ad anticipare i contenuti, mette in evidenza la situazione drammatica in cui versa l'Italia di Renzi. Senza esprimere giudizi, la Commissione Ue invita il governo italiano a fare ulteriori riforme strutturali e a utilizzare la flessibilità per aumentare gli investimenti. Si tratterebbe quindi di una illustrazione dei fatti, mentre per un giudizio sulla legge di stabilità si dovrà aspettare l'appuntamento con le raccomandazioni specifiche per Paese che verranno pubblicate solo a maggio. A quel punto la Commissione Ue avrà a disposizione anche il piano nazionale di riforme e le previsioni economiche di primavera per poter elaborare i propri giudizi.

Nella lettera, stando alle fonti comunitarie sentite dall'Agi, la Commissione Ue invita il governo italiano a presentare un piano di riforme che aiuti i conti pubblici italiani a riavvicinarsi agli obiettivi di medio termine. Il deficit strutturale, che è stato pari all'1% nel 2015, è previsto peggiorare all'1,7% del pil nel 2016, allontanando così la prospettiva di un pareggio strutturale. Pur riconoscendo che sono state riformate le istituzioni del mercato del lavoro, l'esecutivo comunitario ha fatto notare a Renzi che l'elevata disoccupazione a lungo termine "pesa sulle prospettive di crescita" in Italia. Non solo. Pur avendo realizzato riforme nei settori del mercato del lavoro, dei crediti inesigibili delle banche, della pubblica amministrazione, della giustizia e dell'educazione, restano carenze nei settori delle privatizzazioni, della spending review, del sistema di contrattazione collettiva, delle liberalizzazioni, del fisco e della lotta alla corruzione. Insomma, l'elenco di riforme chieste al premier è davvero lungo.

Annunci

Commenti
Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Mar, 08/03/2016 - 17:11

Possono iniziare i saldi in bottega Italia o la smettiamo di fare i pecoroni? nopecoroni.it

@ollel63

Mar, 08/03/2016 - 17:20

importa nulla al babbeo italico! Povera Italia come sei caduta in basso!

Keplero17

Mar, 08/03/2016 - 17:26

Sì, ma Padoan ha detto che non è preoccupato, e poi ci pensa Matteo a convincerli.

Ritratto di manganellomonello

manganellomonello

Mar, 08/03/2016 - 17:27

Una nuova riforma? Mandare a quel paese Bruxelles e i suoi burocrati.

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Mar, 08/03/2016 - 17:31

Possono iniziare i saldi di cessata attività di Sora italia oppure la smettiamo di fare i pecoroni ed iniziamo (fintalmente) a prendere i forconi? nopecoroni.it

01Claude45

Mar, 08/03/2016 - 17:32

"restano carenze nei settori delle privatizzazioni, della spending review, del sistema di contrattazione collettiva, delle liberalizzazioni, del fisco e della lotta alla corruzione. Insomma, l'elenco di riforme chieste al premier è davvero lungo". Basta guardare la foto i già sappiamo che andremo a SBATTERE.

dubbio

Mar, 08/03/2016 - 17:32

ANCORA PALLE CONTINUATE PURE

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Mar, 08/03/2016 - 17:38

Niente di preoccupante. Come sempre ci penserà renzino il giullare a prenderci per i fondelli. Non solo, forse riuscirà ad ammaliare e prendere per i fondelli anche Juncker e tutto il seguito di burocrati UE. Come sempre, però, di mezzo rimangono i cittadini italiani che dovranno ancora sputare sangue e rimediare agli imbrogli di questo buffone abusivo.

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Mar, 08/03/2016 - 17:40

Dopo questi 3 s-governi del compagno ppannolone napolita-no vogliamo farci sentire con i forconi o vogliamo lasciarli rubare il nostro presente ed il futuro dei nostri figli senza reagire,da pecoroni? nopecoroni.it

flip

Mar, 08/03/2016 - 17:40

siamo finiti del tutto. il beota vuole incantarci ma è sotto gli occhi di tutti lo stato pietoso della nostra economia e finanza. le fabbriche non producono, le banche boccheggiano, la disoccupazione è sempre alta gli industriali sono spariti, non ci sono soldi per i pensionati attuali e futuri, il costo della politica è oltre le stelle. i sindacati russano. i "migranti" ci costano un' occhio della testa. fino a quando dobbiamo mantenerli?. per tutta la vita? su questo argomento i migranti uomini, potrebbero(?) forse lavorare ma le donne che ci vengono a fare in Italia? e i bambini? devo comperare un' altra cintura, più lunga. su quella che porto ho già fatto troppi buchi.

ilbarzo

Mar, 08/03/2016 - 17:54

Sempre la stessa faccia da deficente.D'altronde quella ha.

ilbarzo

Mar, 08/03/2016 - 17:55

Sarebbe molto meglio in galera che sotto sorveglianza.Questo ragazzotto ci porta alla fame.

milope.47

Mar, 08/03/2016 - 17:56

.....Ora siamo sotto sorveglianza rafforzata!. ....Praticamente a San Vittore.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 08/03/2016 - 18:00

LUI ha gia fatto TUTTO!!!!lol lol Se vedum.

perSilvio46

Mar, 08/03/2016 - 18:47

E' un avviso pesante, in pratica ci dicono che a Maggio arriverà la troika, è infatti impensabile che in due mesi renzi riesca a fare quello che non ha fatto in due anni. Scenario greco, dunque. Renzi e il povero padoan sono con le spalle al muro: "si possono ingannare pochi per tanto tempo, si possono ingannare tanti per poco tempo ma è impossibile ingannare tanti per tanto tempo". Occorre un governo di emergenza che raccolga le migliori forze del paese, sia politiche che economiche. Le abbiamo: abbiamo grandi statisti come BERLUSCONI, grandi economisti come Brunetta e Borghi Aquilini, possiamo, anzi dobbiamo farcela. Poi al voto.

Fradi

Mar, 08/03/2016 - 18:58

Basta riformare nuovamente le pensioni e siamo a posto.

moichiodi

Mar, 08/03/2016 - 21:38

Toh! Un' altra tegola!

moichiodi

Mar, 08/03/2016 - 21:39

Toh! Un'altra tegola!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 08/03/2016 - 23:21

Lo squilibrio più eclatante del nostro paese è il ciarlatano messo a governare SENZA IL CONSENSO DELLE URNE. Solo un veterocomunista come il megalomane Napolitano poteva fare una simile vigliaccata all'Italia ed a tutti i cittadini italiani.

Algenor

Mar, 08/03/2016 - 23:31

Ahi,ahi...cominciano a chiedere le riforme proprio quando Renzi é restio a piegarsi ai diktat di oltreoceano che hanno già deciso di mandare 5000 nostri sokdati in Libia... Tra quanto inizierà a salire li spread?

Iacobellig

Mer, 09/03/2016 - 06:17

QUANDO ALLA GUIDA CI SONO BUFFONI, ARRIVISTI SENZA MERITI E INCAPACI, QUESTI SONO I RISULTATI: TUTTI CI DERIDONO. COME PUÒ UNA SQUADRA DI GOVERNO FORMATA DA UN EX SINDACO, DA VELINE E DALLA PINOTTI NOMINATA PER EFFETTO DEL TURNO DI PARTITO, GESTIRE PROBLEMI DEL PAESE PIÙ GRANDI DI LORO!