Corte dei Conti frena il piano per la flat tax

Il procuratore generale non nomina mai la flat tax ma avverte: "Servono coperture credibili..."

La Corte dei Conti entra a gamba tesa sul dibattito nel governo sulla Flat Tax. I magistrati contabili predicano prudenza. Il prcuratore Genreale della Corte di Conti, Alberto Avoli usa parole molto chiare: "Mettere mano al riassetto delle tasse e dei tributi puo considerarsi una priorità. Un'operazione da portare avanti non in un clima emergenziale, ma attraverso ponderate ed equilibrate strategie di lungo respiro". Poi Avoli mette nel mirino la riforma fiscale senza però nominarla esplicitamente: "Alcuni economisti - ha proseguito - propongono addirittura misure radicali, chiamate a fini mediatici come shock fiscale, in realtà, una massiccia azione di decremento delle aliquote dell'imposizione diretta in favore di imponibili medio-bassi. L'idea non e nuova e certamente e asseverata da molti economisti. Tuttavia, resta il problema delle coperture sul breve termine, in mancanza delle quali il corrispondente aumento del debito potrebbe avere ripercussioni gravi, tali da annullare o ridurre molto i benefici della rimodulazione delle aliquote".

Proprio il nodo delle coperture ha agitato e non poco la maggioranza con uno scontro acceso tra la Lega e il ministro del Tesoro, Giovanni Tria. Finora via XX Settembre non ha dato il semaforo verde al nuovo piano fiscale ma di fatto sarà questo il nodo centrale della prossima manovra. Una manovra che sarà scandita molto probabilmnete dal salario minimo sul fronte 5 Stelle e dalla flat tax sul fronte della Lega. Il braccio di ferro alla luce dei rilievi della Corte dei Conti è destinato a durare a lungo...

Commenti

agosvac

Mer, 26/06/2019 - 12:22

Ma quando mai si è sentito dire che le riduzioni delle tasse debbano avere una "copertura credibile"? Sono cose che si fanno in debito e che vengono ripagate con gli aumenti della crescita e principalmente l'aumento dei consumi.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 26/06/2019 - 12:30

se salvini non avesse avallato il reddito di cittadinanza, e la quota 100, la flat tax la poteva fare tranquillamente ! ma visto che ha pasticciato abbastanza, sarebbe meglio che salvini si dimetta , il governo si esaurisca qui e tutti al mare fino a settembre...

titina

Mer, 26/06/2019 - 12:32

le tasse vanno pagate secondo il reddito.

glasnost

Mer, 26/06/2019 - 13:01

La magistratura tutta, inclusa quella contabile, è espressione dei vecchi regimi catto-comunisti, nominati dai compromessi tra PD e CSM. Quindi devono difendere lo status-quo e la situazione precedente che ci ha portato allo sfascio. Bisogna rinnovare tutto. Spoil system.

STEOXXX

Mer, 26/06/2019 - 13:43

E salvini che fa? Subisce i bastoni fra le ruote degli inutili 5* senza reagire? Ne pagherà le conseguenze in termini di voti!!