Requiem per la telefonia fissa, persi in 4 anni 2 milioni di utenti

Negli ultimi 12 mesi sono state chiuse 500mila linee telefoniche. Telecom che perde nuove quote di mercato

In principio sono state le cabine telefoniche, ora è il turno dei telefoni fissi. Un lungo rapporto dell'Agcom analizza come sono cambiate abitudini e consumi degli italiani scomparendo che il telefono fisso è in continuo declino. A soffrire di più è Telecom ma non per un cambio di massa degli operatori.

Negli ultimi 12 mesi sono state chiuse 500mila linee con Telecom che ha perso oltre 750mila accessi ma solo 240mila sono confluiti verso altri operatori. Il dato risulta molto più evidente se osservato rispetto agli ultimi 4 anni. Telecom ha perso quasi 3 milioni di accessi e di questi solo 950mila hanno cambiato contratto. Gli altri hanno semplicemente chiuso la linea.

Il declino del vecchio telefono fisso è un duro colpo per Telecom che perde quote di mercato scendendo sotto il 60%. Perde qualcosa anche Wind mentre salgono Fastweb e Vodafone. Anche il mercato della banda larga inizia a mostrare i primi segni di cambiamento. Mentre sono cresciuti gli accessi totale con oltre 14 milioni di utenti, con un +440mila rispetto al 2014. In tutto questo diminuiscono le connessioni tradizionali a favore di altre forme di connettività veloce come rete 4G degli operatori mobile che infatti sono i soli a crescere.

Commenti
Ritratto di mbferno

mbferno

Mar, 20/10/2015 - 13:48

Da almeno 20 anni non ho più la linea fissa. Se non ricordo male costava 19000 lire al mese, 10 euro oggi. Con l'equivalente oggi si può avere su mobile 200 minuti di telefonate e 2gb di internet, mentre prima questo era un costo fisso più telefonate ed eventuale piano dati. Non c' è da meravigliarsi di questo tracollo......

Ritratto di NIKONISTA

NIKONISTA

Mar, 20/10/2015 - 16:07

Io rimango fedele alla linea fissa. COn il mio contratto con 78 euro bimestrali ho traffico illimitato fisso-fisso, fisso-nobile e internet. E non e' traffico VOIP ma assolutamente stabile. Oltretutto il dato che viaggia su rete fissa e' piu' sicuro di quello su rete mobile. Nonostante qualcuno sostenga il contrario.

frabelli1

Mar, 20/10/2015 - 16:22

Se però io voglio in casa una linea Adsl sono obbligato ad avere anche una linea telefonica

cgf

Mar, 20/10/2015 - 16:51

Dipende.... se uno/a non necessita di molti dati nella connessione internet... a mia mamma basta solo il cell ricaricabile 50 euro/anno, per me ad esempio devo dire che ho rivalutato la linea fissa, maggio scorso ho fatto un pacchetto che comprende linea casa+cellulare+adsl [ho bisogno di dati ma non gioco in rete ne scarico film, frega nulla della fibra] e rispetto a prima ho calcolato un risparmio di 700+ euro i primi due anni. Per lavoro ho aggiunto 2 numeri voip a 36,60 € /anno + 8,54 € una tantum, uno italiano ed uno GB ai quali sono sempre raggiungibile anche rispondendo al cell, pure all'estero se sono in wi-fi. ???? perché ??? perché così evito di dare il mio numero di cell, chi mi chiama da Londra o da Roma ha una telefonata con prefisso nazionale/urbano ed io rispondo, funzia bene, usato con successo questa estate, da BuenosAire o da Boston. Ciliegina.. dall'estero chiamo in Italia come se fossi a casa, questo grazie a "Fritz".

cgf

Mar, 20/10/2015 - 18:11

@NIKONISTA fino all'armadio sarà sempre più voip e solo da li a casa sua in rame. Provi a cercare cosa significa in telecomunicazioni DSLAM, acronimo di Digital Subscriber Line Access Multiplexer. Per caso l'armadio in strada dove è collegato il suo doppino ha il cappuccio rosso (magari anche un altro armadio con scritto sopra fastweb)?

cgf

Mar, 20/10/2015 - 18:17

DENTRO gli armadi, con il cappuccio rosso, i doppini vengono 'rimappati', sulla fibra fino all'armadio non girano solo i dati..

elena34

Mar, 20/10/2015 - 18:52

Capisco perche' mancano i soldi per sostituire un palo di legno, non ci sono risorse, basta mettere sul palo stesso un cartello: ATTENZIONE PALO DEGRADATO e nella parte inferiore. VIETATO SALIRE. Povera TELECOM come si e' ridotta per non voler sostituire un palo!!!!!!

marygio

Mer, 21/10/2015 - 11:46

oggi il fisso praticamente te lo regalano nel pacchetto. le telefonate da fisso ai cellulari sono gratis e illimitate, il canone è sparito. ergo rinunciare al fisso oggi è da veri fessi. ma in questo paese si credono tutti....furbi furbissimi...fubbissimi

Ritratto di NIKONISTA

NIKONISTA

Mer, 21/10/2015 - 20:26

Ho voluto controllare, dato che e' a 100 mt. da casa mia in campagna, ma non ci sono cabinet col tettuccio rosso ne' con apertura a parte. Ho chiesto ad un Tecnico che viene spesso in zona e mi ha confermato che in quell'area, a servire, non ve ne sono altri. Il problema del Voip, avendo io impianto di allarme, di telecamere con registrazione h.24, e collegamento con centrali sorveglianza e pronto intervento, e' stato evidenziato fin dall'inizio dagli installatori e dall'Ente preposto. Ho fatto cosi' un collegamento analogico per teleallarme e sorveglianza, altro con ADSL + fonia con altra numerazione. QUesto mi ha indotto ad evitare, al momento, le tecnologie che si basano su VOIP anche in relazione al fatto che vivo in una zona a degrado energetico.

cgf

Ven, 23/10/2015 - 00:33

Ok, ma tenga presente che non è più usato il rame da centrale a centrale, la fonia è tutta voip, poi in città, dove la densità è maggiore è fibra [voip] anche dalla centrale all'armadio. Dove la densità è minima, in genere in alta montagna, la comunicazione è via radio, ricordo in montagna di un telefono SIP (prima di Telecom) che si chiamava TAF, ed aveva un'antenna all'esterno anziché un cavo... BTW si aggiorni perché gl'impianti d'allarme, oltre ai ponti radio, usano anche il GSM, molto più sicuro del doppino di rame, per navigare c'è una ditta italiana che si chiama come uno dei sette nani, no pubblicità, anche quello via radio, da alcuni clienti in campagna ho risolto il problema dati in quel modo vista la distanza dalla centrale, non l'armandio!!

Ritratto di NIKONISTA

NIKONISTA

Ven, 23/10/2015 - 18:56

La ringrazio davvero perche' avevo anch'io espresso dubbi in tale senso avendo letto qualcosa in giro ma, non essendo tecnico, ho accettato la "versione" di chi avrebbe dovuto saperne piu' di me sull'argomento seguendone cosi' il consiglio. Oramai l'impianto e' fatto ma si puo' sempre in seguito modificare. Vivo non in alt amontagna ma in quella che definisco "campagna alta" all'interno di due vallate (di montagna, appunto). Grazie ancora.