La crisi ha impoverito gli italiani e arricchito i tedeschi

Complessivamente dal 2007 al 2013 la ricchezza è cresciuta in Europa, ma con grandi differenze a seconda del Paese. Peggio di noi Spagna e Grecia

La crisi rende tutti più poveri. Anzi, non proprio tutti. C'è anche chi si arricchisce, e non di poco. La banca privata svizzera Julius Bauer in uno studio ha analizzato il risparmio e quindi la ricchezza degli europei nel periodo compreso tra il 2007 (poco prima della grave crisi mondiale) e il 2013. Il quadro che emerge è molto interessante: gli italiani si sono impoveriti del 7%, mentre i tedeschi sono diventati più ricchi del 18%. Dal rapporto emerge che la ricchezza complessiva dei risparmiatori europei è cresciuta, seppure in modo diverso tra paese e paese, del 2,7%, passando da 54.000 a 56.000 miliardi di euro. Il dato però, come dicevamo, è molto diverso da paese a paese. In Italia la ricchezza dei risparmiatori è scesa del 7%, passando da 8.900 a 8.300 miliardi di euro (-622 miliardi), mentre in Germania è cresciuta del 18%, passando da 11.187 a 13.200 miliardi (+2.013 miliardi).
 
La ricchezza europea, secondo le stime di Julius Bauer, si concentra soprattutto in 4 paesi: Germania, Francia, Gran Bretagna e Italia, che raccolgono complessivamente 40mila dei 56 mila miliardi di euro di ricchezza complessiva.
 
Ma come se la passano gli altri Paesi? Nel Regno Unito la ricchezza dai livelli pre-crisi è diminuita del 2,1%, passando da 9.807 a 9.600 miliardi, in Francia è salita dello 0,2%, passando da 9.478 a 9.500 miliardi. In Spagna e in Grecia i morsi della crisi si
sono fatti sentire in modo molto duro. Gli spagnoli si sono impoveriti del 28%, perdendo 1.432 miliardi da un livello pre-crisi di 5.100 miliardi, mentre in Grecia l’impoverimento è stato del 23%. La Svizzera si è arricchita molto: l'incremento è del 68%.
 
Un altro dato molto interessante su cui riflettere: il 10% dei ricchi europei posside oltre la metà della ricchezza del Vecchio Continente e l’1% dei super-ricchi possiede il 27% della ricchezza europea. La concentrazione di ricchezza è forte soprattutto in Germania e Austria, dove l’1% dei super-ricchi possiede rispettivamente il 35% e il 40% della ricchezza totale, contro il 21% dell’Italia e il 15% di Gran Bretagna, Grecia e Olanda.
Commenti

moshe

Ven, 03/10/2014 - 12:59

SONO SOLO I PAGLIACCI DEL NOSTRO GOVERNO A NON CAPIRLO.

fedeverità

Ven, 03/10/2014 - 12:59

da loro non ti puoi aspettare altro che problemi!! come sempre nella storia!!Ormai la VERGOGNA è dentro di loro! L'EGOISMO e nel loro DNA!!come i politici ITALIANI! PS ma i conti si fanno all'ultimo!

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Ven, 03/10/2014 - 13:15

SI, DATE LA COLPA ALLA GERMANIA PERCHÉ PAESE CON PERSONE PIÚ INTELLIGENTI DI VOI --- Voi che criticate i miei interventi all´articolo "Crollano gli inscritti al PD" non siete la destra liberale che é per lo sviluppo della iniziativa privata, della intelligenza che é capacitá di creare benessere e valore per se stessi e per gli altri, per la unificazione delle forze produttive, imprenditori e lavoratori separati dalla menzogna comunista con l´unico fine di stabilire sopra al Paese che lavora e produce il potere assoluto di un apparato burocratico di parassiti come avveniva in Unione Sovietica e nella Cina Maoista ... Voi destra che mi criticate siete il contraltare della decrepita sinistra che impone la sua bassezza al Paese ... Siete la destra fascista ottusa e ignorante che nulla vuole cambiare, siete i perfetti alleati di una sinistra indecente affinché il Paese sprofondi nella fogna.

Ritratto di ersola

ersola

Ven, 03/10/2014 - 13:37

quindi la germania sarebbe colpevole di avere un governo meglio del nostro.

Ritratto di ersola

ersola

Ven, 03/10/2014 - 14:00

cadaques oggi scrive cose sensate.avrà preso qualche vitamina miracolosa.

Ritratto di RaddrizzoLeBanane

RaddrizzoLeBanane

Ven, 03/10/2014 - 14:06

Suggerimento alla redazione..trattasi di "Banca Julius Bär"..o al massimo Julius Baer..

Ritratto di RaddrizzoLeBanane

RaddrizzoLeBanane

Ven, 03/10/2014 - 14:08

ermona beato te che capisci quello che scrive CADAQUES..secondo me si è calato dell'acido lisergico!

Ritratto di OraBasta

OraBasta

Ven, 03/10/2014 - 14:17

Solo i cogl-oni che votano a sinistra non se ne accorgono di fare un regalo alla kul-na !!! DECEREBRATI COL PARAOCCHI, BUONISTI COL CULO E IL PORTAFOGLIO DEGLI ALTRI. CLASSICI FANCAZZISTI CHE NELLA VITA NON HANNO MAI PRODOTTO NULLA SE NON GUASTI... E NON SI VERGOGNANO!!

Il giusto

Ven, 03/10/2014 - 14:18

Strano...eppure loro non avevano un grande statista come noi!I numeri del disastro Berlusconi sono impressionanti,non passa giorno che si scoprano altri disastri combinati da questo incapace politicamente ma molto abile a delinquere!A proposito avete sentito l'ultima sulle case costruite da lui a L'aquila?Ammazza,è come nerone...dove passa lui non cresce nemmeno l'erba!!!

Joe Larius

Ven, 03/10/2014 - 14:20

Signor Cadaques: mi permetto di farle osservare che l'avvento del fascismo, quello vero, ha bonificato le paludi pontine, il delta del Po, la piana di Oristano creando nuove città espandendo l'agicoltura, dando un rifugio e lavoro agli esuli della prima guerra mondiale ed elevando il prodotto interno lordo di più del 60%. Consiglio disinteressato: sostituisca l'immagine che caratterizza i suoi interventi: sostituisca il cane con se stesso e dia la suo cane il compito di redigere i suoi commenti. Continui così: dal suo ultimo commento delle 13,15 sembra che sia messo sulla strada giusta: cntiniui così.

mbotawy'

Ven, 03/10/2014 - 14:25

"Non e' che la crisi abbia impoverito gli italiani", ma bensi' i tre governi socialisti che si sono auto-eletti,iniqui e farsanti, con risultati,uno peggio dell'altro.

SwissPulp

Ven, 03/10/2014 - 14:28

Innanzitutto, la banca si chiama Julius Baer.... ma vabbè questo é un dettaglio. Per il resto é abbastanza ovvio, una nazione (la Germania) ha approfittato dell'EUR da subito, approfittando di una svalutazione forzata che é stata comoda per loro ma non sufficente per chi aveva come modello per sistemare le cose la svalutazione della propria moneta (come l'Italia con la Lira o la Grecia con la Dracma). Se non é ancora chiaro agli amici italiani che l'UE é de facto una egemonia economica e politica della Germania, non so cosa altro deve accadere affinchè lo capiscano.

geronimo1

Ven, 03/10/2014 - 14:34

+18% e -7% ??????? Non ci volevano certo dei geni per capirlo!!!!! Solo i governi dei paesi che ci perdono, ed i popoli di pecoroni, buoi trinaricciuti.., che continuano a votarli forse hanno ancora le idee confuse.... Basta guardare il sorriso della Merkel (una elettrice che l' aveva appena rivotata, spiegava "Le cose vanno bene, perché cambiare..??" elementare, Watson..!!) Sono invece quelli che se lo prendono nel c... e continuano imperterriti a votare per fede, quelli si' bisognerebbe mandarli dallo psicologo, per capire cosa c'e' dentro quelle testacce (vuote?? allora c'e' poco da scoprire, me ne sto convincendo sempre piu'..!!!)

Ritratto di RaddrizzoLeBanane

RaddrizzoLeBanane

Ven, 03/10/2014 - 14:34

Il giusto..non la palla sulle case dell'Acquila non l'ho sentita..però ho letto la stronzata di un kommmunista fottuto che ha scambiato Berlusconi con Monti..ma è comprensibile..dev'essere che hai la terza narice intasata..

Ritratto di enkidu

enkidu

Ven, 03/10/2014 - 14:42

Formula di giuramento del premier e dei ministri: "giuro di essere fedele alla Costituzione e di operare nell'ESCLUSIVO interesse della nazione". Tale formula è più o meno uguale dappertutto. La Merkel lo fa i nostri politici no. Quindi non sprate sulla povera Angela che fa solo (bene) il suo lavoro. Non è colpa sua se gli italiani sono governati da incapaci estrofili compulsivi euroassolutisti che hanno deciso di dissolvere l'Italia in un non precisato bene comune superiore. In fondo come disse il gatto col sorcio in bocca "io ? non ho colpe, m'è passatoa proprio sotto il naso".

Ritratto di RaddrizzoLeBanane

RaddrizzoLeBanane

Ven, 03/10/2014 - 14:49

SwissPulp..svizzerotto sei arrivato tardi ho già provveduto alla segnalazione sull'imprecisione..però condivido nel merito l'intervento!!..tu cosa suggerisci..cosa dovremmo fare per liberarci dal giogo teutonico?

releone13

Ven, 03/10/2014 - 14:50

...Un altra perla di Grilli............complimenti!!!!!!!!!!!!!!!! Quindi la colpa dei tedeschi è di essere i migliori......di avere un governo che fa le cose, e soprattutto le fa giuste........di lavorare..........certo che sono egoisti, cosa devrebbero fare, dare soldi a noi, incapaci mafiosi e disonesti???????????????????????????????????????????? Se fossimo noi ad essere i migliori ( ma niente paura, non lo saremo mai...) saremmo qui a ridere delle disgrazie altrui, perciò magari finiscila di prendertela con la Germani per i nostri guai, noi siamo nella merda perché ce lo meritiamo, perché siamo incapaci, tutto qui.Per noi la colpa è SEMPRE di qualcun altro......mai nostra...........Loro ci guardano dall'alto?????????????????e fanno bene!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Triatec

Ven, 03/10/2014 - 14:58

Il giusto @ Per fortuna dopo Berlusconi sono arrivati quelli che ci hanno salvato. Monti, Letta e oggi Renzi... sono passati tre anni e le cose sono notevolmente migliorate, il debito pubblico è diminuito sensibilmente, la disoccupazione quasi azzerata e sopratutto finalmente sono diminuite le tasse.

Ritratto di aperfectworld

aperfectworld

Ven, 03/10/2014 - 14:59

A me allora è andata peggio della media: da lavoratore dipendente ho visto calare del 13% il mio reddito in questi quattro anni, con l'inflazione e la tassazione alle stelle... Da una situazione di benessere mi sono ritrovato a dover far quadrare i conti a fine mese... Di chi è la responsabilità se non di Merkel, Sarkozy, Monti, Letta e Renzi?

Ritratto di RaddrizzoLeBanane

RaddrizzoLeBanane

Ven, 03/10/2014 - 15:00

PS: ACquila volutamente con la C maiuscola ..voglio proprio vedere chi è il primo sinistronzo che segnala con ironia..

Ritratto di ALESSANDRO DI PROSPERO

ALESSANDRO DI P...

Ven, 03/10/2014 - 15:00

Tanti "FRAZIE" al Capo del Colle, al "famigerato" Nonti, a LETTA ed anche a RENZI ( Quest'ultimo , abbaia ma non morde....siamo sempre L'I'...).-

Ritratto di rapax

rapax

Ven, 03/10/2014 - 15:01

capita che su Dmax..facciano vedere servizi su grandi costruzioni...nel mondo..be sembra che le ditte tedesche siano dappertutto...anche in occasione dei mondiali di calcio..in Brasile..hanno fioccavano commesse a studi di progettazione tedeschi e loro ditte..be..oltre a sapersi muovere..e' chiaro che la Ue..ha corroborato la germania, ed e' probabile che le loro ditte possano prosperare e non avere una magistratura idiota e sabotatrice tra i piedi..al netto delle loro capacita' non avere sindacati come i nostri, magistrati come i nostri, politici come i nostri, vescovi in mezzo alle palle come da noi e kompagni come da noi...be e' proprio un GRAN VANTAGGIO.

Duka

Ven, 03/10/2014 - 15:06

La sig.a o meglio la Germania vive a sbafo dalla entrata dell'euro. NON E' UNA NOVITA'

Ritratto di rapax

rapax

Ven, 03/10/2014 - 15:11

il tedesco e' Baro per natura, ma lava i panni sporchi in famigghia...noi potremmo anche essere bari(alcuni) ma abbiamo il vizziaccio di lavare i panni sporchi davanti agli altri...che, essendo in malafede, ritorcono a loro vantaggio le "informazioni" che abbiamo..i sinistrati, poi sono la parte piu' fetida del pensiero Italiota, insieme ai Dc..tutti e due utilizzatori dello storico motto "franza o spagna basta che si magna" insieme alla chiesa non esitano a vendere la dignita' Italiana, e ad utilizzare alleati "esteri" in chiave interna..

Ritratto di arcatero

arcatero

Ven, 03/10/2014 - 15:19

Fatemi capire: ma Salvini non era un demagogo? Nell'articolo c'è scritto tutto quel che lui dice in TV tutti i giorni.

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Ven, 03/10/2014 - 15:20

Ovvio che si sono arricchiti i tedeschi se sono loro a dettar legge in europa e se addirittura hanno sotto il loro controllo persino i burocrati di Bruxelles!Chissa perché quando c'era Berlusconi non ce l hanno fatta a mettere nel sacco l'italia?!Ma come arrivò la disgrazia Monti iniziò la distruzione morale e fisica del nostro paese...proseguita con Letta l'infame che ci ha fatto il peggior regalo della storia dopo le tasse di Monti,ovvero Mare Nostrum.Ad oggi l'opera del colpo di stato comunista è ancora in corso.Avremmo dovuto scatenare il putiferio quando fu deposto illegalmente Berlusconi e sostituito con Monti, ma tutti se ne sono fregati ed ecco il risultato odierno:tasse record, disoccupazione record, invasione clandestina senza fine,corruzione ovunque,sanità disintegrata, migliaia di aziende chiuse...ecc ecc mi fermo qui che è meglio! Tutto questo prima del 2011 non esisteva in maniera così acuta e si stava molto meglio di oggi!

Ritratto di arcatero

arcatero

Ven, 03/10/2014 - 15:20

Fatemi capire: ma Salvini non era un demagogo? Nell'articolo c'è scritto tutto quel che lui dice in TV tutti i giorni.

SwissPulp

Ven, 03/10/2014 - 15:43

@raddrizzolebanane Non é carino apostrofarmi come svizzerotto, ma non ci perdo il sonno in ogni caso. Detto questo, per rispondere nel merito alla tua domanda, direi che la situazione é piuttosto complicata - non c'é una vera soluzione. Il problema é istituzionale e cronico perdipiù. L'Italia é una nazione con delle grosse risorse e un grosso bacino industriale/imprenditoriale, purtroppo strozzato dalla burocrazia e dalle tasse. A mio avviso il primo vero passo da compiere (anche se significa lacrime e sangue) é quello di un radicale taglio nell'apparato statale (troppi posti di lavoro inutili, troppi enti, regioni, asl, ecc. ecc.) e secondariamente a livello politico un passaggio ad un sistema proporzionale che permetta in ogni caso ad un governo di poter stare in carica per il tempo che il mandato prevede. Il susseguirsi di governi (ma sempre con le stesse facce) é forse il più grosso male dell'Italia dal dopoguerra ad oggi. Come ho scritto prima non é facile e non é per nulla scontato che il popolo riesca a scardinare l'attuale sistema clientelare e nepotistico esistente.

Ritratto di ohm

ohm

Ven, 03/10/2014 - 15:44

ah!ah!ah!ah!ah!ah!ah!ah!ah!ah!ah!ah!aah!ah!ah!aah!ah!ah!ah!ah!h!ah!h!ah!ah!ah!ah!ah!ah!ah!ah!ah!ah!ah!ah!ah!ah!ah!ah!ah! Dopo 14 anni qualcuno si è accorto della fregatura dell'Euro e della UE....restiamo pure in Europa,come è dettato dalla GEOGRAFIA, ma ogni Stao sia sovrano di sè stesso...non che adesso mi vengono a fare i titoli ''La crisi ha impoverito gli italiani e arricchito i tedeschi'' ... ma dove vivete...non c'era bisogno di aspettare 14 anni, capite 14 anni! per capire della guerra che ci sta facendo la Germania.....non bisogna essere laureati in giurisprudenza o in economi o in matematica....basta solo guardare gli stipendi, la disoccupazione e la chiusura di tutti i negozi e le ditte con prodotti italiani...e visto che la signora che crede di comandare l'Europa (ripete ' crede') parla di scolari , da primi della classe siamo diventati ultimi. Loro che hanno scatenato due guerre mondiali e visto che non hanno ottenuto gli effetti dovuti adesso provano rifilandoci il MARCO pardon l'EURO! ( 1000 lire = 1 marco = 0.5 € ....alla faccia del c...o!!!!!!)

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Ven, 03/10/2014 - 15:54

Caro GIUSTO de coccio. Il cambio folle lira-euro da strozzinaggio l'ha deciso il vostro kapataz PRODI che ha pure riconosciuto l'enorme cazzata fatta. Cosa c'entra il Berluska. VOI, per meglio fottere gli italiani l'avete fatto fuori tramite magistratura per l'uso troppo allegro del pisello. Ma vai a ramengo.

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Ven, 03/10/2014 - 15:58

Il giusto- h. 14:18 Confesso che l'ultima sulle case di L'Aquila mi è sfuggita. Non mi è sfuggita però la notizia sulla avvenuta consegna , alcuni giorni or sono, delle case ai terremotati del Belice, a solo 46 anni e spicci dal terremoto del 15 gennaio 1968. E, notizia riportata da Repubblica del 14 gennaio 2014, gran parte di queste case sono prive di acqua, elettricità, strade e fognature. Che sia tutta colpa di Berlusconi? Certo che costruire e consegnare le case agli aquilani in otto mesi è una vergogna che un paese civile non può sopportare.

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Ven, 03/10/2014 - 15:59

Il giusto- h. 14:18 Confesso che l'ultima sulle case di L'Aquila mi è sfuggita. Non mi è sfuggita però la notizia sulla avvenuta consegna , alcuni giorni or sono, delle case ai terremotati del Belice, a solo 46 anni e spicci dal terremoto del 15 gennaio 1968. E, notizia riportata da Repubblica del 14 gennaio 2014, gran parte di queste case sono prive di acqua, elettricità, strade e fognature. Che sia tutta colpa di Berlusconi? Certo che costruire e consegnare le case agli aquilani in otto mesi è una vergogna che un paese civile non può sopportare.

Nik88nk

Ven, 03/10/2014 - 15:59

I crucchi sono più ricchi perchè hanno poca corruzione, poca evasione, un sistema fiscale e giuridico che funzionano. Basta con questa menata del: "è colpa dell'Euro", ma è sempre facile dare la colpa a qualcuno/qualcos'altro. Di creduloni che si vogliono sentir dire "non è colpa tua" ce ne sono parecchi a giudicare dai commenti..

Lino1234

Ven, 03/10/2014 - 16:03

#cadaques. Finalmente sei riuscito, con i tuoi commenti, a guadagnarti il plauso di # ersola. Grande conquista. Lino. W Silvio.

Ritratto di gianky53

gianky53

Ven, 03/10/2014 - 16:03

Da inesperto vedo tutta l'evidenza del fatto che nell'euro ci hanno voluti ad ogni costo perché se restavamo fuori saremmo stati una spina nel fianco all'industria tedesca. L'industria italiana è la seconda manifattura in Europa e la più temuta dalle industrie tedesche come diretto concorrente sui mercati dove esportano i loro prodotti (automobili, macchine utensili, macchine per la lavorazione legno, ecc.) Con l'Italia nell'euro ci hanno eliminato, infatti la nostra industria ha in parte delocalizzato per sopravvivere e quella rimasta sta boccheggiando. Non mi pare tanto difficile da capire. Non dimenticando che i costi enormi della riunificazione tedesca, con rifacimento ex novo di tutto il ciarpame industriale fuori norma rottamato nella ex DDR lo abbiamo pagato tutti insieme. Bella roba! Adesso siamo KO.

fedeverità

Ven, 03/10/2014 - 16:07

sta calmo RELEONE13....nessuno gli dà le colpe!!

rickard

Ven, 03/10/2014 - 16:11

La ricchezza degli italiani è diminuita del 7%...Magari !!!!! Ma la cosa più terribile è che andrà sempre peggio.

Ritratto di stock47

stock47

Ven, 03/10/2014 - 16:15

La cosa è nota da parecchio e non c'era bisogno di studi particolari per esserne certi, anche i deficienti se ne sono accorti. Piuttosto è da capire come è stato possibile che delle Nazioni si siano messe assieme per favorire quella già ricca di suo a proprie spese. Sarebbe dovuto essere il contrario, tentare di parificare l'economia e la ricchezza all'interno dell'UE. E' evidente, pertanto, che gli Stati e i politici che hanno aderito, erano degli imbecilli senza cervello e senza riguardo ai propri interessi nazionali. L'unica soluzione tuttora è quella di uscire subito dall'Euro e anche dall'Unione Europea, e senza stare ad aspettare la realizzazione del "Diluvio Universale".

Boxster65

Ven, 03/10/2014 - 16:20

Sono sinceramente basito. Non avrei mai pensato che un giorno mi sarei trovato d'accordo con uno degli interventi di CADAQUES. Mi sa che si sta avvicinando la fine del mondo!

aitanhouse

Ven, 03/10/2014 - 16:20

ma se la situazione fosse rovesciata,questo antico e glorioso popolo italico ,bravo solo a rosicare , come si comporterebbe? direbbe cari amici tedeschi :sforate ,gettate via il nostro danaro, scialacquate più che potete? Quì il peccato originale nessuno lo vuole riconoscere tanto meno vuole mettere riparo: ricordate la vecchia cura di cavallo che gli italiani subirono per rientrare nei parametri ed entrare nell'euro?ricordate la scoperta delle carte false greche per accedere alla moneta unica? ebbene, diciamocelo sottovoce perchè la merkel non senta, questi grandi strateghi italici e greci o erano degli imbecilli matricolati oppure nutrivano la speranza che l'ingresso nell'euro avrebbe risolto in gran parte i problemi col confondere economie e finanza recuperando così nel tempo gli enormi squilibri.. ( i tentativi ci sono stati ma hanno sempre trovato il muro tedesco quale guardiano e castigamatti inesorabile). Ora nuove schiere di menti illuminate cercano la soluzione ...nell'euro forse perchè non sanno fare,proporre o non hanno il coraggio di dire :basta euro! e cercare la più facile e conveniente via d'uscita. Chiediamo il rinvio del pareggio di bilancio,siamo sinceri con noi stessi e i nostri posteri:davvero qualche folle ritiene possibile abbattere il debito pubblico e tornare competitivi in questa situazione? Ecco dov'è l'ipocrisia della casta che teme il suo sfracello se deve presentarsi al popolo e dichiarare: cari italiani, è giunto il momento di riscattarsi, bisogna uscire da questo meccanismo assassino che si chiama euro,bisogna subire la logica svalutazione e soprattutto bisogna rimboccarsi le maniche e produrre a prezzi concorrenziali ovvero diventare la cina d'europa; solo così avremo un futuro da uomini liberi , non subire la troika e tutto quello che ne viene appresso. Meglio soffrire per propria scelta che essere vessati e tornare dopo 150 anni sotto la dominazione straniera.

Ritratto di ohm

ohm

Ven, 03/10/2014 - 16:28

Certo una arte di colpa è anche nostra e soprattutto della politica che ci ha oluto a tutti i costi portarci nel tunnel dell'euro! Mi spiegate come fanno gli altri stati a sopravvivere senza euro? Per esempio la Svizzera,Islanda, Liechtenstein, Norvegia,Principato di Monaco se ne sbattono altamente dell'euro e vivono tranquilli!

Ritratto di Vendetta

Vendetta

Ven, 03/10/2014 - 16:50

Questo e tutto pane per i Dolci spensierari Bananas ossessionari dai comunisti, cosi possono dare la colpa solo a loro li vedono dappertutto ovviamente dell'incapace loro Dio non vedono nulla. La Germania e migliore di noi il perche le persone di buon senso lo sanno !! D'altronde i Bananas e i leghisti hanno bisogno di una guida e ripongono tutto in questa loro guida piu o meno come nell'epoca fascista stavano dietro al culo di quel merdoso di Mussolini a fare i lacche' per assicurarsi quel piccolo altarino e per poter prevaricare sugli altri. Siete l'emblema di una parte di questo paese nel leggervi date la colpa solo agli altri cosa impossibile, su di voi Silviuzzo ha fatto proprio un bel lavoro, senza tralasciare le offese inutili a persone che spesso sono dei vostri !! 6 milioni li avete persi altri li state perdendo, siete proprio sicuri che chi dissente siano solo Sinistronzi e non elettori della destra berlusconiana che si sono rotti i C......

eloi

Ven, 03/10/2014 - 16:57

A lume di naso a me sembra che la forbice +18% -7% sia più ampia.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Ven, 03/10/2014 - 16:58

La colpa non é dell'euro. La colpa é nostra. La colpa é del nostro sistema burocratico asfissiante. Del nostro sistema impositivo rapace. Dei sindacati che nulla vorrebbero che cambi perché andrebbe a detrimento dei loro privilegi. La colpa e nell'avere una amministrazione pubblica mangia soldi. La colpa e´di avere cinque corpi di polizia che si accavallano nei compiti. La colpa é di avere politici carichi di costosi ed inutili privilegi. La colpa é avere creato province, regioni che non producono nulla e costano assai. La colpa é di avere un sud che é una palla al piede al nord dinamico, industrializzato e bastonato da una pletora di baroni politici fancazzisti(quasi tutti del sud) che non lo vorrebbero cosí. Ah Peppino, ma chi t'ha chiamato a liberare l'Italia. Noi stavamo bene con il nostro Cecco Beppe,che Iddio lo abbia in gloria. Perché non sei rimasto nella tua Nizza a pescare calamari? Se fossi rimasto li i sabaudi non avrebbero regalato la tua cittá ai francesi. E noi saremmo il sesto land austrico.

gedeone@libero.it

Ven, 03/10/2014 - 17:08

Siano maledetti tutti i sinistrati, a cominciare da quello che sta sull'alto colle...

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 03/10/2014 - 17:09

COMPAGNI COMUNISTI ITALIANI , PERCHè NON COPIATE DALLA GERMANIA? CERCATEVI UNA CULONA ANCHE VOI, MOSHE I PAGLIACI SIETE VOI CHE NON RIUSCITE AD ELIMINARE I COMUNISTI CHE STANNO AL GOVERNO.VOI NON SARETE MAI COME I TEDESCHI, IL VOSTRO DNA è MOLTO DIVERSO,INCOMINCIATE A PAGARE LE TASSE TUTTI COME FANNO QUA POI NE PARLEREMO.RADRIZZOLEBANANE TE LO DICO IO COSA DOVRESTE FARE PER LIBERARVI DAL TEUTONICO , ELIMINARE I COMUNISTI O EX CHE SONO AL GOVERNO COME PRIMA COSA.NIK88 E ALTRI, IN FATTO DI FISCO RICORDATEVI CHE QUI IN GERMANIA OGNI COSA DICO OGNI COSA CHE VENDETE DOVETE DICHIARARLA AL FISCO, ES,SE IO VADO A VENDERE IL MIO ANELLO D'ORO PER UN QUALSIASI MOTIVO O UNA MOTO DEVO DICHIARARLA AL FISCO, VOGLIONO SAPERE SE IO CON QUESTA VENDITA GUADAGNO, QUI NON SI SCAPPA POI LOGICAMENTE CI SONO LE SCAPPATOIE PERò SE UNO SBAGLIA CAGHERà SANGUE AMARO.LO SO CHE QUESTO SISTEMA NON VI PIACE PERò QUI è COSì.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 03/10/2014 - 17:10

QUI CI SONO POLITICI CON LE PALLE.

gedeone@libero.it

Ven, 03/10/2014 - 17:10

Siano maledetti i sinistrati a cominciare da quello che sta sull'alto colle...

Il giusto

Ven, 03/10/2014 - 17:13

Poveri silvioti...loro non sanno mai nulla!certo se le informazioni le cercate su questo giornale....comunque nell'articolo si parla"Dal 2007.."Perciò è un problema che ci portiamo prima di Monti,Letta o renzi!ma vi capisco e vi compatisco,non deve essere facile difendere lo schettino d'Italia!Ma continuate per favore,mi fate divertire!!!

albertzanna

Ven, 03/10/2014 - 17:17

PER VENDETTA - a me che di anni ne ho tanti, ed ho vissuto anche parte del famoso Miracolo Economico del dopo guerra, è sempre apparso charissimo che i "bananas", come li dice lei, sono soprattutto i comunisti come lei, PERCHE', egregio buontempone, il COMUNISMO in Italia esiste ancora, anzi, forse ancora più di prima, perchè prima almeno avevate il coraggio di dichiararvi comunisti e fare sventolare lo straccio rosso con la falce e martello, e le posso citare a memoria migliaia di nomi di comunisti di allora che parlavano di giustizia sociale, di salvaguardia del "proletariato", ma badavano solo alle loro tasche, ben ricche di milioni, alcuni di miliardi; nella mia regione c'erano (e ci sono ancora) aziende artigiane con 100 operai, dove la Cgil non faceva mai fare sciopero, anche se gli stipendi che prendevano erano nettamente inferiori a quelli che io pagavo, e pago, ai miei dipendenti, con i titolari che pagavano meno tasse perchè nessuno andava, e va, da loro a fare controlli fiscali. Ora vi fate chiamare "democratici", ma la democrazia non sapete neppure dove sta di casa, e siete ancora più disonesti di prima, perchè state affossando del tutto il paese, fate arrivare i migranti, sperando che possano votare per voi, la legge per dargli il diritto al voto è già nei programmi del PD, gli date soldi e diritti a scapito degli italiani, soprattutto il ceto meno abbiente, che sono sempre più poveri. Quindi taccia e vada a nascondersi sottoterra, ricordando che il suo adorato URSS non esiste più, anche se Napolitano lo vorrebbe ricreare in Italia. AZ

mifra77

Ven, 03/10/2014 - 17:23

Naturalmente si sono impoveriti di più i già poveri ed il ceto medio. II ricconi ed i furbi hanno continuato ad arricchirsi fregandosene della crisi e della fame degli altri. Abituati ad accostare i ricconi con i grandi evasori fiscali ed i furbi con i funzionari di stato a libropaga dei poveri e bisognosi, mi chiedo cosa aspettiamo a stanarli e ridurli in mutande?

Ritratto di ohm

ohm

Ven, 03/10/2014 - 17:23

Sta a vedere che adesso la colpa è degli italiani! E la Germania ha ragione di bastonarci!?!?!?! Leonardo da Vinci,Enrico Fermi,Antonio Pacinotti, Galileo Ferraris,Alessandro Volta,Galileo Galilei, Luigi Galvani, Giovanni Antonio Amedeo Plana,Archimede, Lorenzo Romano Amedeo Carlo Avogadro,Jacopo Bartolomeo Beccari,Ettore Maiorana saranno stati tutti dei cretini o i promotir delle scienze moderne? Senza contare Dante,Saba, Pascoli, Montale, Ungaretti, ....tutto in un colpo siamo diventati lo zimbello del mondo...ma per piacere!

rickard

Ven, 03/10/2014 - 17:37

@franco-a-trier_DE: cioè in sostanza lei dice che qui ci sono i comunisti ed in Germania no. Poi però sostiene che in Germania lo stato ti controlla anche se vai a vendere un anello e ci devi pagare le tasse. Se ricordo bene, questo si chiama statalismo, ossia l'invasione del pubblico nel privato che è alla base di ogni sistema comunista. D'altro canto, sbaglio o Marx e Feuerbach erano tedeschi? Sbaglio o metà della Germania era comunista? Sbaglio o la signora Merkel è stata educata in un sistema statalista comunista? Ci faccia il piacere, signor Franco, ci risparmi le sue amenità e sappia che se qui qualcuno le tasse non le paga è perchè si è stancato di essere depredato dallo stato per mantenere una massa di burocrati che vivono alle spalle di chi lavora. Si informi sulla situazione italiana prima di dire scemenze. E si informi anche su quella tedesca dove mi pare che gli stipendi e i salari da fame abbondino.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 03/10/2014 - 18:00

rickard senza fare tanti discorsi sto facendo la dichiarazione dei redditi qui in Germania tramita la esperta dei conti cosi mi ha detto sembre impossibile , se io ora vado a vendere la mia Mercedes devo chiarare allo Stato tedesco a quanto la ho venduta eventuali guadagni vengono tassato , mai me lo sarei sognato questo in Italia qua però è così.infatti qui in Germania le paghe sono il doppio che in Italia e tre o quattro volte di più in Luxemburgo , non dire a me queste cose io ci sono tutti i giorni anche in Luxemburgo e non ti meravigliare se il diesel per auto lo pago 1,15-1,16 euro litro e la benzina a 1,31 euro/litro.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 03/10/2014 - 18:15

ma come mai che ci sono stati in Europa che filano bene anche con l'euro?

Joe Larius

Ven, 03/10/2014 - 18:16

Perfetto, caro "ottimoabbondante", concordo pienamente con lei e avendo conosciuto abbastanza bene l'Austria, da vecchio milanese penso che sarebbe stato un bene se i miei concittadini di allora , anziché prendersi a cornate con Radezski in città, fossero andati a passare le cinque giornate in vacanza sui meravigliosi laghi che avevano a disposizione. Caro "Vendetta" le rispondo con il mio commento delle 14,20 al sig. "cadaques". Provi anche lei a sostituire l'immagine che rappresenta le sue prodezze letterarie con un suo ritratto a bocca aperta, lingua fuori e una banana in mano e lasci l’incarico di scrivere i suoi commenti all'animale dal quale fin’ora si è lasciato indebitamente rappresentare. Dall’aspetto sembra un animale intelligente, non chiamerebbe “bananas” le creature più intelligenti di lui e si guarderebbe bene di scribacchiare fregnacce su argomenti dei quali non possiede alcuna conoscenza

marvit

Ven, 03/10/2014 - 18:36

il giusto. La colpa è sempre di altri ma specialmente di Berlusconi. Se facciamo riferimento al 2007,come inizio crisi, allora bisogna onestamente ricordare che al governo italiano dal 2006 al 2008 era assiso un certo professor Romano Prodi;poi Berlusconi fino al 2011. Quindi Monti,Letta,Renzi. Quindi vincete per 5 a 3 ed il disastro è tutto vostro

rickard

Ven, 03/10/2014 - 19:00

@franco-a-trier_DE: non escludo che la Germania funzioni meglio dell'Italia, ma personalmente trovo l'eccessiva presenza dello stato ingombrante, fastidiosa ed eccessivamente limitante della libertà individuale che considero il bene supremo. Uno stato che mi controlla in tutto quello che faccio e che mi chiede il pizzo su ogni cosa, per quanto mi riguarda è 'comunista' anche se si trova al di là delle Alpi. Cioè in definitiva, tra Italia e Germania, al di là del migliore funzionamento della macchina statale di quest'ultima, ritengo che siano tutte e due espressioni di uno stato basato sulla burocrazia e sull'oppressione delle libertà individuali. In sostanza, ritengo che il comunismo si stia impadronendo dell'EU anche se lascia credere ai suoi cittadini (sudditi) che non è così.

Luigi Farinelli

Ven, 03/10/2014 - 19:18

Ma dalla Svizzera giunge anche un altro studio, risalente all'anno dell'impennata della crisi, il 2011, studio dell'economista Bernd Raffechuschen, professore di scienze finanziarie presso l'Un. di Friburgo, in Germania, studio che naturalmente la stampa ha imbavagliato e che già allora metteva in evidenza, confermando altri studi di settore che l'Italia fosse tutt'altro che in condizioni peggiori, economicamente parlando, di TUTTI gli altri Paesi europei. Lo studio del professore citato è stato anche menzionato su questo giornale (il 13.05.2013) nel blog di Marcello Foa (da cui riporto alcuni passaggi) che presentava anche il grafico riassuntivo CHIARISSIMO e la cui conclusione era: "L'Italia è il Paese che ha il debito pubblico PIU' SOSTENIBILE d'EUROPA, SVIZZERA E GERMANIA COMPRESE". Lo studio asseriva che se si considera, oltre al DEBITO ESPLICITO anche quello IMPLICITO, ovvero gli impegni già presi dallo Stato italiano per i decenni a venire per i quali si pone come il Paese in prospettiva con il più basso incremento di spese per pensioni, sanità, assistenza per anziani(I FAMOSI "COMPITI A CASA") mentre gli altri Stati "...si sono accontentati di monitorare il debito esplicito, lasciando che la struttura di queste spese assumesse delle proporzioni tali da esplodere in futuro...Hanno cioè guardato solo alla punta dell'iceberg, come scrive anche Gerhard Schwartz... (oggi direttore di un think tank svizzero in campo economico)". L'articolo di Foa è condivisibile da chi sostiene che la crisi economica che investe l'Italia, assieme all'Europa, sia stata studiata a tavolino per agevolare interessi che con la salute delle nazioni europee hanno poco a che vedere. Esso infatti conclude: " Il grafico che il prof. B.R. pone a corollario del suo studio pare incredibile eppure fotografa la REALTA' VERA...E se la nostra fosse una classe politica seria, dovrebbe iniziare da questi dati SVENTOLANDOLI ALLA STAMPA INTERNAZIONALE, MENZIONANDOLI CONTINUAMENTE ALLA BCE E AL FMI. E INVECE NON SOLO DORMONO TUTTI. LA STAMPA DOV'E'? IL CENTRODESTRA CHE FA?". Dove sia la stampa però, si sa benissimo: al guinzaglio dei tecnocrati e banchieri della massoneria europea e USA, tesi ad abbattere la sovranità delle nazioni europee a suon di crisi che se non sono fasulle sono state create ad arte proprio dai maestrini anglosassoni con la puzza al naso, tutto rigore calvinista e pragmatismo protestante, oltreché sacerdoti del dio denaro, soprattutto di quello fasullo che stanno convertendo in ricchezza vera prosciugando le economie ed energie dei popoli di questa orrenda Europa Comunitaria e di questo Occidente ormai destabilizzato moralmente, senza più principi morali ed etici di riferimento se non il darwinismo sociale, ossia la sopravvivenza del più forte, anche fra le nazioni. E tornando al debito: perché si prende solo il debito come termine di paragone per giudicare la ricchezza della nazione? I cittadini italiani sono in percentuale possessori di case in percentuale che gli altri si sognano (e la Merkel è venuta pure a rinfacciarcelo!!). Nonostante la crisi (indotta pure quella) degli anni '90 l'Italia ha le riserve auree seconde solo a quelle della Germania; nel 2011, allo scoppio della crisi, il tasso di crescita del debito italiano era il più basso di quello di tutte le altre nazioni (credo esclusa la Francia) mentre al massimo le esportazioni della nostra formidabile industria manufatturiera (la seconda d'Europa ma USA e GB ci coglionavano perché "oggi il mondo è della finanza creativa": sappiamo come è andata). E ancora, la Germania ha sempre barato sui suoi conti pubblici: perché non mette a debito i capitali della sua cassa depositi e prestiti a favore degli enti locali mentre l'Italia è costretta a farlo? In condizioni regolari, il suo debito salirebbe quasi al 95% e il nostro scenderebbe quasi a eguagliare quello tedesco: la Germania dovrebbe essere inclusa nei Paesi "Porci" e fare essa i compiti, scrivendo alla lavagna mille volte: "ho barato per arricchirmi alle vostre spalle"!!! Altro che dare lezioni di economia! Berlusconi aveva puntualizzato queste cose e per questo è stato defenestrato con un colpo di Stato del quale sono complici anche i maestrini con la puzza al naso!

acam

Ven, 03/10/2014 - 19:27

dicesi Julius baer perchè nell'alfabeto italiano non esiste l'a dieresi, buer é costruttote mentre baer é orso, poi potete continuare. di chi la colpa di bersani e compani che sputtanando il berlusca ha sputtnato l'italia con l'azione costi quel che costi. quegli italiani che Hanno avallato questa condotta dovrebbero essere privati del diritto di voto il primo cittadino in testa

acam

Ven, 03/10/2014 - 19:56

ohm hai Ragione solo in parte che tutti Color hai nominato non li conoscono mica tutti e buona parte di quelli che non li conoscono votanorono per il fautore di costi quel che costi che é stato poi poi usupato dal bischero fiorentino supportano dalla rimanente parte che non conosce la storia ma di passaporto italiano quindi vedi che una grossa parte perlomeno il 40,8% é responsabile del disatro attuale

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 03/10/2014 - 20:06

italiani svegliatevi... www.youtube.com/watch?v=6D3nviUrC14

Ritratto di cristiano74

cristiano74

Sab, 04/10/2014 - 00:23

Il problema è che l'italia non funziona a causa della struttura dello stato e della sua gestione fatta da italiani incapaci. La colpa del nostro imppverimento è semplicemente solo nostra!

Ritratto di Vendetta

Vendetta

Sab, 04/10/2014 - 06:12

ALBERTZANNA come volevasi dimostrare, tu sei il classico Bananas, io sono di Destra un Liberale di pensiero e di fatto voi siete solo una grande ANOMALIA targata Berlusconi ti ripeto per l'ennesima volta che non ho mai votato a sinistra e non avrei nessun problema ad ammetterlo se fosse vero mio caro Bananas, Come volevasi dimostrare, fate ridere i polli,le gallini e pure i pappagalli

Ritratto di Vendetta

Vendetta

Sab, 04/10/2014 - 07:36

PER ALBERTZANNA --Come volevasi dimostrare, vedo che non capisci oppure non vuoi capire, se io fossi di sinistra non avrei il minimo problema nel dirlo !! Ci senti ? Bene siccome io a differenza di molti di voi sono un liberale e seguo gli ideali liberali cosa che nella destra Berlusconiana non esistono, mi spieghi dove sono andati a finire quei sei milioni e piu' visti gli ultimi avvenimenti di elettori ? Vedi il sig.Berlusconi si e arrogato il diritto di rappresentare la Destra in Italia mentre in realta' non e altro che un Accozzaglia di persone estremiste molto diverse tra loro. Spero che lei e altri abbiate capito

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 04/10/2014 - 09:16

questo si tratta nazionalismo per il bene del suo popolo e della nazione tedesca.Rckard certo del privato devono ben sapere i tuoi redditi o no? le tasse le devi pagare tutte qui quello che devi dico quindi per metterti una quota devono sapere le tue entrate come in tutti paesi del mondo o no?

Ritratto di rapax

rapax

Sab, 04/10/2014 - 11:33

franko er trier carissimo "tetesco" di cermania..guardi che se siamo nella merda qui in Italia e' proprio perche' i vigliacchi, infami traditori dei nostripolitici..fanno proprio cio' che gli dicela Bara e crucca cermania, ergo ammazzano il paese da loro "amministrato" cedendo agli ordini di uno dei nostri maggiori competitor, ergo sappiamo bene cosa "vuole" la bara crucchia attaccata con lo sputo di NOSTRI MILIARDI tra ovest ed est...sua "patria" di adozione..

albertzanna

Sab, 04/10/2014 - 13:34

REDAZIONE, PER FAVORE PUBBLICATE QUESTO MIO COMMENTO, ANCHE SE OSO SCRIVERE IL NOME DELLA FRANCESCA PASCALE -------------------PER VENDETTA - lei lo sa quanti di sinistra conosco io che, pur di avere ragione a prescindere, si autodefiniscono di destra, liberali, e chissà che altro. Io ho difeso Berlusconi fino a che è stato il Berlusconi del 1994, poi si è lasciato andare all'estasi di se stesso ed è diventato ciò che è oggi, quasi una macchietta, che oserei dire assomiglia al narciso Abbronzato d'oltre Atlantico. Pochi giorni fa io ho preso carta, penna e calamaio e gli ho scritto, attraverso uno dei suoi dirigenti che è a contatto con gli elettori, comunicandogli che ha ufficialmente perso il mio voto. Anni fa gli si poteva scrivere direttamente, aveva una segretaria che si premurava di fargli leggere tutto evidenziando cosa era importante e cosa no, e lui era veramente a conoscenza di ciò che pensava la gente della strada. Ora l'ha sostituita con la Pascale, con la quale vale la domanda che lui aveva posto alla Bindi, con i corifei che lo adulano, per rimediare poltrone, ed ha creato una rete di filtri che lo isolano, ascolta più gli omosessuali, per la maggior parte degli sfaticati (spera di raccattare qualche voto), che gli italiani che lavorano e producono. Quindi la smetta di volere fare il liberale, la sua casa è la cellula. Ci abiti e stia tranquillo. AZ

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 04/10/2014 - 14:07

Rickard come ti ripeto il fisco deve sapere quanto guadagni mica ti vengono a chiedere o spiare quando o mentre scopavi, certo questo dà fastidio a un evasore fiscale come l'italiano. qui le strade sono controllate con webcam e sul giornale ti scrivono dove sono localizzate è un bene.Farinelli sei uno scienziato perso o fallito ti facciamo presidente della repubblica vuoi?

gedeone@libero.it

Sab, 04/10/2014 - 15:26

Luigi Farinelli, tutto vero e condivisibile, ma ora che si fa? Anche oggi ne sono arrivati 3.100 e dovranno essere mantenuti e nutriti...

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 06/10/2014 - 10:01

rapax perche le tasse che vi mettono i vostri politici lo dice a loro la Merkel? Vi ha detto di votare a sinistra? Di avere i comunisti e corrotti al governo la Merkel? O ha detto mettetevi tutti in regola per il bene della Comunità?

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 06/10/2014 - 22:49

esposito ritorna in Italia la Germania non è paese per te, in Italia si sta meglio