Crollo record dei consumi: gli italiani vanno al discount

Metà delle famiglie spende meno di 2.078 euro. Il calo peggiore dal 1997. Sei su dieci tagliano la qualità e la quantità della spesa

La crisi economica obbliga le famiglie italiane a tirare la cinghia. A partire dai consumi. Secondo i dati pubblicati dall'Istat, nel 2012 la spesa media mensile per famiglia è stata pari a 2.419 euro. Cifra che segna un calo netto del 2,8% rispetto all’anno precedente. Non solo. La percentuale delle famiglie che ha ridotto la qualità e/o la quantità dei generi alimentari acquistati è addirittura schizzata al 62,3% rispetto al 53,6% registrato nel 2011. Gli analisti dell'istituto di statistica hanno, infatti, sottolineato che "oltre sei nuclei su dieci mettano in atto strategie di contenimento dei consumi per i prodotti della tavola".

La caduta della spesa media mensile registrata nel 2012 è del -2,8% (guarda il video). Si tratta della più imponente contrazione dall’inizio delle nuove serie storiche dell’Istat avviate nel 1997: la batosta peggiore da quindici anni a questa parte. In  questo arco di tempo solo un altra volta, nel "nero" 2009, l’Istat aveva rilevato una discesa della spesa delle famiglie, ma allora il ribasso era stato meno accentuato e si era aggirato intorno al -1,7%, ovvero 2.442 euro il valore assoluto medio mensile. Nel 2009, però, l’inflazione era appena allo 0,8%, quindi anche il ribasso in termini reali era risultato meno profondo. Anche guardando ancora più indietro nelle serie storiche dell’Istat, che hanno avuto inizio nel 1973, un calo forte come quello dello scorso anno non si era mai registrato. Certo si trattava di un’altra Italia, senza il peso della moneta unica e con un’inflazione, in particolare in alcuni anni, alle stelle. Infatti, nelle vecchie serie solo nel 1993 si era verificata una diminuzione della spesa (-1,6%, a fronte di un’inflazione era al 4,6%).

Commenti

edoardo55

Ven, 05/07/2013 - 10:55

Siamo diventati poveri. Con la moneta forte, l'inflazione bassa, ma poveri. Meditiamo gente, meditiamo.

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Ven, 05/07/2013 - 11:14

Ma come ci sono i ristoranti pieni e non si trova posto in aereo , la vostra è solo propaganda.

Ritratto di wilegio

wilegio

Ven, 05/07/2013 - 11:20

Non mi va di parlare dei consumi: è inutile rattristarsi, ben sapendo che noi poveri mortali non ci possiamo far niente. Però inviterei tutti a una seria riflessione sul fisico della signora nella foto: veramente degno di nota!

nino47

Ven, 05/07/2013 - 11:29

Questa sì che è una luce in fondo al tunnel! Quando si comincia a tagliare sugli alimenti e si stringe la cinghia, allora c'è la probabilità che quanto prima si arrivi al fucile!

vince50_19

Ven, 05/07/2013 - 11:30

Mi pare il meno, questo: vogliono mentenere l'imu, alzare l'iva etc. per pagare l'Mes (anticipando pure le rate come ha fatto "sor Monti" che ha pure impegnato diverse tonnellate di oro in lingotti della B.d.I. e non si sa dove sono andati a finire)) e le altre cagate che la Ue ci ha ordinato? Niente auto, risparmi su luce, gas e acqua, risparmio su, vestiti, pc, (tranne cellulari e smartphone senza i quali pare che gli italiani non riescano a sopravvivere..)etc., sulla spesa.. Aumento della coltivazione di ortaggi in proprio, sperando che la Monsanto e la Dunpont, con i loro o.g.m., non si "accattino" qualche politico per impedirci quelle colture con "semi" naturali e non con quelle schifezze con cui vorrebbero invadere il nostro mercato ad libitum.. Andassero tutti a fa 'n bicchiere, c'hanno proprio strarotto..

vince50_19

Ven, 05/07/2013 - 11:34

marino.birocco - Anche i dati istat sono propaganda berlusconofobica del periodo pre e post montiano? Comprendo bene che il caldo e l'umido aumentino il suo tasso di berlusconofobia perennemente in fase reattiva e già a livelli da t.s.o., però ogni tanto un'occhiata ai dati potrebbe darla. Sempre che voglia farlo. Dopo una buona doccia scozzese, magari..

procto

Ven, 05/07/2013 - 11:41

La crisi economica è già passata e l'Italia l'ha affrontata meglio di altri. Chi l'ha detto?

andor84

Ven, 05/07/2013 - 11:44

@wilegio Almeno la crisi serve a qualcosa...

bythorn

Ven, 05/07/2013 - 11:49

Ma io non capisco, prima fanno una campagna "indegna" contro l'obesita' (e il fatto che siamo tutti sovrappeso ... come se il grasso in eccesso fosse il demonio in persona) e il consumismo sfrenato poi appena calano i consumi suona l'allame. Delle due solo una puo' sopravvivere o continuiamo a comprare cose inutili (abbiamo tutto doppio - chi non ha almeno 2/3 cellulari/televisioni a casa?) o non compriamo! Discorso a parte il caro prezzi, ma vi sembra giusto che 10 gg di vacanza in hotel 4 stelle all'estero costino come il solo biglietto A/R per la nave per la Sardegna? O che un per il solo ombrellone in riviera si spendano cifre da capogiro? Ben venga il calo dei consumi. Se i commercianti vogion vendere di piu' abbassino i prezzi anziche' alzarli per rimanere nel guadagno.

m.m.f

Ven, 05/07/2013 - 12:08

il paese è tecnicamente fallito. siamo in un punto di non ritorno grazie agli italiani che per 50 anni hanno dato il voto a dei delinquenti senza distinzione di colore. a settembre massimo ottobre saremo costretti a chiedere gli aiuti a bruxelles.

Ritratto di etasrl

etasrl

Ven, 05/07/2013 - 12:24

non ho capito se rileviamo il dato per rallegrarcene,in effetti stante la percentuale di cibi buttati siamo ancora lontani ...

marco lambiase

Ven, 05/07/2013 - 12:24

Non sono per niente bravo a leggere le statistiche. Però ho qualche dubbio: famiglie italiane 22.000.000 - pensionati a meno di € 1000 al mese 8.000.000- pensionati a meno di € 500 al mese 2.000.000- Come esce fuori una media di € 2.419 € al mese? 12.000.000 di famiglie spende circa € 5.000 al mese? non quadra. Chi mi aiuta? grazie

SERGIO.COSTIERA

Ven, 05/07/2013 - 12:31

E’ quello che dovrebbe, e avrebbe già dovuto fare, lo Stato, prendendo ad esempio le famiglie: meno sprechi e inefficienze, revisione dell’architettura dello Stato, riduzione delle spese della politica, delle megaretribuzioni, dell’assistenzialismo che sconfina nel parassitismo. Ma se non l’han fatto i professori (perché il loro mestiere è quello di insegnare e non quello di imparare, anche se talvolta i loro insegnamenti possono fare cilecca) dovrebbero farlo ora almeno i politici, nell’ambito di una seria spending review, che finora si è dimostrata nient’altro che un vistoso buco nell’acqua.

SERGIO.COSTIERA

Ven, 05/07/2013 - 12:32

E’ quello che dovrebbe, e avrebbe già dovuto fare, lo Stato, prendendo ad esempio le famiglie: meno sprechi e inefficienze, revisione dell’architettura dello Stato, riduzione delle spese della politica, delle megaretribuzioni, dell’assistenzialismo che sconfina nel parassitismo. Ma se non l’han fatto i professori (perché il loro mestiere è quello di insegnare e non quello di imparare, anche se talvolta i loro insegnamenti possono fare cilecca) dovrebbero farlo ora almeno i politici, nell’ambito di una seria spending review, che finora si è dimostrata nient’altro che un vistoso buco nell’acqua.

canaletto

Ven, 05/07/2013 - 12:35

Se non ci sono piu soldi si diminuisce e si tira la cinghia. Grazie Monti e Prodi

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Ven, 05/07/2013 - 12:54

finalmente, mangiate di meno e pagate tutto in contanti, preferite lo sconto alla fattura o scontrino tanto non lo potete detrarre dalle tasse camminate a piedi o bicicletta protestate contro il Governo che voi stessi avete creato e adesso vi sta mangiando vivi per mantenersi in vita a scapito della vostra. Babbei che futuro state regalando ai vostri figli ?

Ritratto di barbara.2000

barbara.2000

Ven, 05/07/2013 - 13:18

dragon lord , mi scusi il fatto semplice era che le famiglie hanno vissuto al disopra delle possibilità , i ns governanti da napolitano ai tirapiedi , non intendono togliersi il 50% della paga rubata ai cittadini , lei ha mai visto che già dal 2000 le banche anticipavano i soldi per le ferie ? io si e so che alla fine hanno messo il sequestro sui beni , ovvero la casa , c'era da vergognarsi se le ferie le si passava in piscina , o lungo il fiume ? e spendere perché se non è firmato non ne vale la pena , senza sapere che il firmato non esiste , esiste solo la etichetta. mangiate meno , io ho sempre mangiato solo il necessario , e francamente se un commerciante doveva vivere con la mia spesa , falliva subito . ciao e buona giornata

jokopokomajoko

Ven, 05/07/2013 - 13:26

Io mi preoccupo solo del calo delle vendite di libri e giornali. Per gli altri prodotti di consumo una riduzione è sempre un segno di civiltà. Sogno un mondo con meno televisori, meno telefonini, meno auto, meno consumi elettrici, meno consumo di carne, di vestiti, meno plastica .... meno calcio(pardòn ai tifosi), meno sky .... ricicliamo le cose che abbiamo (escluso i politici) e vivremo più felici !!!!

franco@Trier -DE

Ven, 05/07/2013 - 13:51

Tutta propaganda, se Berlusconi ha detto che l'Italia viene subito dopo la Germania, vuole dire che a saltare pasti gli italiani sono i penultimi.

titina

Ven, 05/07/2013 - 13:53

da quando è entrato l'euro che ho cominciato a tagliare le spese: prima quelle mie, poi a mano a mano le altre perchè, con l'euro i prezzi sono aumentati parecchio e le pensioni sono le stesse, anzi bloccate. Facile da capire per chi fa la spesa. Si sopravvive, ma non si vive. Ho notato da qualche giorno che qualche prezzo sta abbassando. Ma come si fa a comprare le pere a 7000 lire al kilo, i fichi a 3000, ecc ecc? Roba che costava 500 lire al kilo! E' tutto qui il problema dei consumi! Nessuno che ha mai vigilato sui prezzi.

Ritratto di Il corvo

Il corvo

Ven, 05/07/2013 - 14:34

Per Wilegio e Andor84 - da fonti bene informate pare che la signora della foto sia una comunista.

Libertà75

Ven, 05/07/2013 - 14:38

@francotrier de, legga il commento di vince50 su marino.birocco le si ritaglia perfettamente anche a lei. Bisognerebbe commentare contestualizzando ai periodi temporali. Per gente come lei sarà colpa di Berlusconi anche se cade un meteorite in Italia. Provi a fare dei ragionamenti complessi e argomentati.

gneo58

Ven, 05/07/2013 - 14:42

aspettate che riconfermino l'IMU e il rialzo dell'IVA - in autunno ci sara' da ridere e a Natale peggio (se possibile)

gamma

Ven, 05/07/2013 - 14:44

Non è che l'inizio. Gli italiani sono abituati da secoli a risparmiare anche se negli ultimi 40 anni se ne erano dimenticati. La maggior parte dei nostri piatti più prelibati deriva dalla necessità di riutilizzare i resti del giorno prima, perchè niente doveva esser buttato. Il pane si faceva in casa e oltre che buono costava pochissimo, ci si scaldava con gli scaldini pieni di carbonella. Carbonella che se si stava in campagna si produceva in proprio carbonizzando i legnetti secchi. La cenere serviva poi per il bucato mentre i resti ancora roventi di carbonella si mettevano nel ferro da stiro. Persino in città molti tenevano un paio di gallinelle che facevano le uova, che non costavano nulla perchè venivano nutrite con i resti della verdura e un po' di crusca. Le case erano calde anche senza il gas. E sopratutto i cuori erano più sereni.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Ven, 05/07/2013 - 15:03

ormai solo i dipendenti pubblici comprano ai market perchè pagano tutto con i buoni pasto gratis che tutti gli altri privati cittadini gli finanziano con le tasse. Maestre e professori oltre 2 mesi a casa pagati oltre le lezioni in nero a 25 euro ora che si fanno e la GF non controlla solo per dare un esempio dello schifo

Fracescodel

Ven, 05/07/2013 - 15:09

Stiamo pagando noi la salita al potere delle banche! La poverta' odierna e' stata progettata e voluta come destabilizzazione strategica con scopo di colpo di stato da parte del potere bancario-corporativo internazionale sulle nazioni ex-sovrane occidentali. Hanno finanziato, facendo credere di fare un favore, creando debito ed interessi sul debito; l'hanno fatto criminalmente con il sostegno di molti politici corrotti e poco illuminati; invece di creare liquidita' con il M.del Tesoro, ci si e' sottomessi ad una privatissima BankItalia ed entita' straniere, che hanno prestato denaro creando debiti ed interessi...peggio dell'inflazione cento volte. Poi, quando il tempo e' stato maturo, hanno iniziato il "Golpe": finanziamenti super facili a fine anni '90; tutti che hanno usato questa liquidita' per investire, creando bolle in vari campi, come quello immobiliare; poi la stretta di liquidita' da parte delle banche, strategica; le guerre, illecite, in Medioriente; la crescita "speculativa" dei prezzi delle commodities (petrolio etc); il calo conseguente dei consumi=>calo protuttivo=>licenziamenti; ed ecco l'incapacita' del pubblico a ripagare i mutui, i debiti; ecco i fallimenti, la recessione; ecco la perdita di proprieta'; come se non bastasse, tasse piu' alte. Questo ha portato alla distruzione della classe media, ha garantito che regole piu' dure e tasse piu' alte fossero accettate. In tutto questo, solo le banche, dopo aver fatto finta di essere state in crisi, hanno ricevuto aiuti...il pubblico e' stato distrutto..annientato. E' il nostro status quo, fatto di classe media estesa, piccole medie imprese tessuto dell'economia per il 90%, e qualita' della vita diffusa...tutto cio', rimpiazzato da la sovranita' bancaria, immigrazione destabilizzante, espropriazione dei risparmi==>tutto per ripagare entita' bancarie ed estere, che da decenni hanno premeditato tutto questo. Bisogna fare come l'Islanda, nazionalizzare banche, ripudiare il debito criminale, arrestare banchieri e politici corrotti, uscire da Euro ed EU, avere moneta sovrana stampata dal M.del Tesoro!! E che nessuno ci venga a raccontare che i nostri guai sono colpa nostra!! E' stato una destabilizzazione programmata eversiva con scopo di colpo di stato. Ecce Vobis Veritas!

cameo44

Ven, 05/07/2013 - 15:29

Ecco i risultati del lodato Governo Monti alla pari del magnificato Prof. Prodi si vede che i Professori sono in grado di fare miracoli Sono questi due Professori che hanno portato l'Italia in queste con dizioni il Prof. Prodi con l'ingresso nell'euro padre di tutte le disgrazie e povertà cadute sugli Italiani e non solo visto che la crisi investe l'itera Europa il Prof. Monti ha completato l'opera con il suo rigore imposto dalla Merkel svendendo la sovranità nazionale è portando il paese in una situazione comatosa e molto più povero con il crollo dei consumi con il crollo della produzione con il crollo del potere d'acquisto con il crollo del mercato immobiliare con il suo Governo è crollato tutto tranne l'imposizione fiscale e dire che cè ancora chi lo difende come Dalla Vedova stamane su OMNIBUS sarebbe il caso di mettere tutti questi luminari Professori Tecnici politici e burocrati compresi quelli europei che tanto ci costano a pane ed acqua e forse solo così capirebbero le sofferenze delle famiglie dei pensio nati e lavoratori

Fracescodel

Ven, 05/07/2013 - 15:30

@m.m.f: gli italiani non hanno colpe. Nessuno sapeva o poteva immaginare, prima di internet e prima di questa situazione di squasso, che fosse in atto una strategia eversiva e criminale, da parte del potere bancario internazionale, per arrivare alla conquista di sovranita' in Occidente, con colpi di stato silenti ma ostili. La gente, di per se poco sofisticata, non aveva modo di sapere. I media sono in mano al potere bancario, le notizie filtrate e propagandistiche. I politici sono in parte corrotti/asservienti a quel potere, altri comunque poco intelligenti in strategie a lungo termine di "real politik". Le banche controllano gia' al 100% gli USA (che non e' piu' capitalista ma con modello corporativista, dove un'intreccio bancario-corporativo ha sovvertito, da decenni, la democrazia e vige sovrana); ora stanno rimpiazzando le nostre borghesie Europee con la loro oligarchia finanziaria. Le guerre in Medioriente, l'immigrazione selvaggia e destabilizzante, prima i finanziamenti facili poi la stretta di liquidita' lasciando un debito irrepagabile, la distruzione della classe media e delle piccole medie imprese, il disincentivo dell'economia con un'austerity dannosa, l'Euro, e le speculazioni sulle commodities (petrolio etc) sono state tutte parte di una strategia molto, ma molto, complessa per sovvertire l'ordine sovrano in Occidente senza che la gente si ribellasse. Capisca quindi che visto la complessita' di queste strategia, unitamente all'insaputa poco sofisticata di un pubblico ignaro, e dei politici/magistrati corrotti e di poco spessore...ecco che ci ritroviamo a subire una guerra, un colpo di stato ostile, che non e' colpa nostra....MA E' NOSTRO DOVERE CAPIRE QUESTO E' COMBATTERE PER LA NOSTRA SOVRANITA'. Fuori dall'EU, dall'Euro, nazionalizzazione di BankItalia e banche, moneta sovrana(Lira) con il M.del Tesoro, arrestare politici, magistrati, e banchieri flagrantemente traditori, ripudiare il debito pubblico verso entita' e banche, ripagando solo il pubblico privato. L'Islanda ha fatto queste cose che dico...ma i media non lo dicono.

Nadia Vouch

Ven, 05/07/2013 - 15:52

Secondo me, sono divenuti persino impossibili i sondaggi, nel senso che c'è una tale eterogeneità non solo a livello della x comunità, ma all'interno di ogni singola famiglia. Credo che i sondaggisti stiano facendo l'impossibile per cercare di proporre degli schemi più attinenti possibile alla realtà. Ma credo sia dura. C'è troppa frammentazione, troppo elevato diviene il margine di errore. A livello di popolazione, questi calcoli, condotti con scienza, sembrano a molti una presa in giro. Non è colpa dei sondaggisti. E' proprio la situazione ad essere caotica.

Fracescodel

Ven, 05/07/2013 - 15:58

Nadia Vouch: dividi et impera! Parte della strategia per schiavizzarci ed evitare che ci riappropriamo della nostra sovranita'.

Ritratto di Il corvo

Il corvo

Ven, 05/07/2013 - 15:58

gamma - leggendo il suo commento mi tornano alla memoria i gesti dei miei cari. Ne cito un paio, quando mia mamma andava dal macellaio comprava una fettina di carne e poi si faceva regalare i "nervetti" che non erano altro che gli scarti della lavorazione e alla sera metteva tutto in un solo piatto dove mangiavamo io e i miei genitori, perchè la carne era talmente poca che non si poteva dividere in tre piatti. Mio papà andava a piedi al lavoro facendo due chilometri all'andata e due al ritorno benchè abitassimo in cittá dove c'erano i mezzi pubblici che però costavano 80 lire a biglietto. Erano altri tempi ma noi eravamo egualmente felici, ora loro sono mancati da oltre 30 anni.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 05/07/2013 - 16:05

Tutti hanno trascorso lo scorso anno affermando, come Monti,che volevano cambiare gli Italiani. A quanto pare ci sono riusciti. Persino a tavola.

Ritratto di wilegio

wilegio

Ven, 05/07/2013 - 16:07

per il corvaccio: mica me la voglio sposare!

Fracescodel

Ven, 05/07/2013 - 16:22

Il FMI, la WorldBank, ed il sistema finanziario/bancario/corporativo internazionale sono parte di un sistema criminale, in mano ad un'oligarchia di stampo bancario, che usa le nazioni ed il pubblico come bestiame...e come il bestiame lo munge e spesso lo squarta, per il proprio beneficio di mero lucro. Se mai e' esistito un distinguo vero di razza, oggi direi che l'Uomo Sapiens ha subito una separazione, non a livello scintifico quanto sociale, dove un'elite che si e' posta al di sopra del pubblico come una specie superiore, tratta il pubblico come sottospecia a cui e' lecito disporre a piacimento...come fu con gli schiavi e per i Conquistadores con gli Indios. La classe media, la borghesia, e' stata per decenni la salvezza delle masse...una classe intellettuale, con ripetto proprio e della civilta', illuminata che era conscia che e' meglio vivere in una societa' con dignita' e rispetto diffuso che in una dove pochi la fanno da padroni in un feudalismo oscuro e vergognosamente incivile. Bisogna incentivare la crescita della classe media...vera ed unica nostra salvezza...e combattere il CORPORATIVIMO BANCARIO come vero nemico odierno dell'umanita' (l'Islam e' uno strumento usato per disunirci in un gioco di guerra tra culture...ma l'Islam si e' radicalizzato grazie e per volere del potere bancario che comanda la NATO).

Fracescodel

Ven, 05/07/2013 - 16:33

@marino.birocco: Berlusconi e' un santo, patriotico e referente della borghesia italiana. Ha fatto quello che poteva contro un potere bancario che controlla TUTTO l'Occidente, i media, le banche, le grandi corporazioni, le politiche internazionali Occidentali, che promuove guerre a piacimento, un potere che ha deciso di fare il colpo di stato in Italia rubando la sovranita' alla nostra classe borghes, agli italiani; e per farlo ha distrutto la classe media, agevolato un'immigrazione selvaggia, sta annientando le piccole medie imprese, difatto impoverendoci tutti togliendoci dignita'. Berlusconi ha tentato di fare ottimi accordi economici con Russia e Lybia, che potevano giovare imponentemente sulla nostra ripresa economica...ed anche per questo e' stato annientato, colpito anche nel privato, con processi farsa, ridicoli quanto eversivi, contrastato a livello politico e giuridico da politici e magistrati al soldo delle banche, ed a livello lavorativo da DeBenedetti (referente delle banche in Italia). Berlusconi ci ha salvato fino a ieri, da gia' tentato golpe di "mani pulite"...potevano essere in queste condizioni gia' decenni orsono. Lei dovrebbe baciare il suolo dove passa Berlusconi...ingrata e disinformata! Certi poi, che votano per partiti figli di un DeBenedetti filibustiere, traditore, che ha fatto fallire aziende, licenziato lavoratori, guadagnato dalla bancarotta del banco ambrosiano e con la complicita' di Prodia dalla svendita di aziende Statali, si dovrebbero nascondere e chiedere pieta' a noi tutti, per averci leso irreparabilmente portandoci al tracollo totale e la fine del sistema Italia!

Fracescodel

Ven, 05/07/2013 - 16:35

Il debito e' irrepagabile, si dovrebbe ripudiarlo e fare un default con nostri termini, uscendo dall'Euro ed dall'EU, nazionalizzando le banche e BankItalia: Debito Pubblico 2000 miliardi; Interessi annui 85-90 miliardi Spesa Pubblica 500 miliardi inclusi interessi Interessi sulla spesa pubblica 17% Ci ritroviamo a iniziare il 2013 con oltre 2.000 miliardi di debito pubblico ufficiale, circa il 126% del PIL. In termini di interessi, costano ai contribuenti italiani circa 80 miliardi di euro ogni anno: più del 5% del Pil e circa il 10% del totale della spesa pubblica. il 46,15% del debito pubblico è detenuto dalla Banca d'Italia o da istituzioni finanziarie italiane. Il 9,58% è posseduto da altri residenti, mentre il restante 44,27% è allocato all'estero.

Nadia Vouch

Ven, 05/07/2013 - 16:53

Per #Il corvo. Lei ha ragione. Sarebbe interessante capire da quale epoca in poi alcune abitudini, sane, che c'erano nelle famiglie italiane, siano di colpo venute a mancare. Io potrei parlarLe degli Anni Sessanta/Settanta. Molte minestre, carne poca ma buona e una volta la settimana. Poi, legumi e cose semplici. Si usa dire che "siamo diventati grandi e grossi". Non c'erano tanti capricci. Credo che tornare agli usi di solo trenta o quaranta anni fa, potrebbe aiutarci. Ma, in questo, dobbiamo assolutamente privilegiare nell'acquistare le merci i nostri produttori italiani seri. Guardiamo le etichette, mangiamo bene senza sprecare. Non è essere anti-europei o anti-cosmopoliti: è questione di equilibrio e, ora, di sopravvivenza non solo economica, ma culturale. Ricordiamo le nostre nonne e bisnonne!

Ritratto di stenos

stenos

Ven, 05/07/2013 - 17:20

Strano, il servo della bilderberg aveva detto che la crisi era finita.

Ritratto di stenos

stenos

Ven, 05/07/2013 - 17:26

Francescodel lei ha perfettamente ragione. E c'e' ancora chi crede, vedi tutta la banda degli elettori del pd, che la colpa e' nostra, dei nostri debiti, che siamo cattivi e dobbiamo espiare. Pero' sarebbe meglio non arrestare ma fucilare senza processi farsa banchieri, finanzieri, politici servi. Un bel repulisti.

Paul Vara

Ven, 05/07/2013 - 17:52

Meno cene ad Arcore, solo tramezzini...

marchino.blu

Ven, 05/07/2013 - 17:57

@francescodel Ma vai a zappare la terra...

Ritratto di leopardi50

leopardi50

Ven, 05/07/2013 - 18:24

La crisi iniziata nel 2008 è la stessa che si è abbattuta su tutto il vecchio continente ma alcuni paesi l'hanno prontamente contrastata (Islanda), altri l'hanno già superata (Germania) ed altri sono destinati a superarla a breve (Francia). Altri paesi ne usciranno con le ossa rotte e conflitti sociali esasperati (Portogallo, Spagna, Italia e Grecia). Tutti paesi dell'area Mediterranea dove è più endemica l'evasione/elusione fiscale. Sarà un caso?

blackbird

Ven, 05/07/2013 - 18:58

Mah! Calano i consumi perché la gente non ha più soldi da spendere o perché si sono messi a dieta in massa? TIM, VODAFON, 3 ecc. stanno facendo buoni incassi, per non parlare di Apple, Amazone, e compagnia bella. Secondo la Coldiretti il 53% degli italiani preferiscono comperare "italiano" anche se costa di più, sono in aumento 6% (dicono) gli alimenti "bio" che, notoriamente, costano di più. Le statistiche sono cosa per addetti ai lavori, bisogna saperle fare, leggere e interpretare. Per ora di certo c'è solo che sono aumentati i suicidi per debiti...

Ritratto di mark 61

mark 61

Ven, 05/07/2013 - 20:50

MA LE famiglie non erano benestanti

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Ven, 05/07/2013 - 21:13

@Francescodel-Non si curi di post a lei diretti che mettono in evidenza solo l'ignoranza di chi li scrive.I suoi commenti sono come sempre esaustivi,lucidi e chiari,e sanno interpretare la visione geo-politica di molti lettori.Continui a scrivere,noi la leggeremo sempre con molto interesse,con la convinzione che da lei potremo sempre imparare.

chichibio

Ven, 05/07/2013 - 21:20

Perchè questi toni lamentosi? E' naturale e logico che i consumi alimentari diminuiscano. Se la 'crisi' porta gli italiani ad accorgersi che la spesa era eccessiva e superflua(cioè oltre le necessità) allora è una 'crisi salutare'. E' da auspicare che la lezione continui anche dopo che l'economia si sia rimessa in ordine. O si vuole continuare a sprecare cibo che buttiamo nella spazzatura? La riduzione dei consumi alimentari allevierebbe anche i problemi di smaltimento dei rifiuti e di obesità/sovrappeso delle persone. Vi par poco? Chichibio

chichibio

Ven, 05/07/2013 - 21:36

Perchè questi toni lamentosi? E' naturale e logico che i consumi alimentari si contraggano, visto che i nostri bidoni della spazzatura 'esondavano' per eccesso di rifiuti. Non è solo questione di 'crisi', ma principalmente di spreco per spese oltre i limiti della necessità (cioè superflue). Questa crisi potrà essere salutare se gli italiani, imparata la lezione, capiranno qual'è la giusta misura della spesa famigliare; si ridurrebbero anche i costi per lo smaltimento dei rifiuti e per la cura dell'obesità/sovrappeso delle persone. Vi par poco? Io lo auspico. Chichibio

chichibio

Ven, 05/07/2013 - 21:36

Perchè questi toni lamentosi? E' naturale e logico che i consumi alimentari si contraggano, visto che i nostri bidoni della spazzatura 'esondavano' per eccesso di rifiuti. Non è solo questione di 'crisi', ma principalmente di spreco per spese oltre i limiti della necessità (cioè superflue). Questa crisi potrà essere salutare se gli italiani, imparata la lezione, capiranno qual'è la giusta misura della spesa famigliare; si ridurrebbero anche i costi per lo smaltimento dei rifiuti e per la cura dell'obesità/sovrappeso delle persone. Vi par poco? Io lo auspico. Chichibio

Ilgenerale

Ven, 05/07/2013 - 23:18

Io ho risolto alla radice, ho cambiato nazione! Hahahaha

franco@Trier -DE

Sab, 06/07/2013 - 09:15

lIBERTà75 SPIEGAMI PERCHè BERLUSCONI HA LASCIATO IL COMANDO A MONTI? TI DICO IO PERCHè PERCHè ORMAI L'ITALIA ERA NELLA MIELDA LA HA PORTATA SILVIO ELIMINò PRODI E DISSE CHE CI PENSAVA LUI MA COSA HA PENSATO? IN PEGGIO LA HA PORTATA, SINCERAMENTE CREDO SI STIA PEGGIO DI QUANDO CERA IL MINCHINE DI ROMANO.

franco@Trier -DE

Sab, 06/07/2013 - 21:20

titina il problema non è l'euro è invece che dovevano fare i giusti cambi con il cartellino, se un kilo di pomodori costava 1500 lire dovevano mettere il cartello con il relativo cambio 1500 £ire al kilo= 75 cen. di euro, però le autorità se ne sono fregate e i commercicanti ne hanno approfittato,poi c'era prima l'ECU che al cambio erano ca,151 £ire perchè lo hanno tolto?Sarebbe stato un cambio ottimale per la lira.Il generale anche io sono venuto nella Grande Germania con molto piacere e quei problemi italiani qui non ci sono grazie a Dio.

franco@Trier -DE

Sab, 06/07/2013 - 21:22

Dimenticavo il generale io sono da poco in pensione ma se fossi più giovane in 15 giorni qui sarei già a lavorare.

franco@Trier -DE

Lun, 08/07/2013 - 09:08

Memphis 35 non hai capito che Monti voleva delle persone sane? Ed è riuscito nel suo intento infatti i sani sono quelli che mangiano poco longilinei sani di corpo e di mente,tra gli indios e i primitivi della Amazzonia vedrai ben poche persone ammalarsi di cancro e altre malattie, sono tutte sane.

franco@Trier -DE

Lun, 08/07/2013 - 11:50

edoardo55siete diventati poveri perchè siete degli evasori fiscali diciamo la verità,m.m.f voi siete dei falliti non il paese se ci fosse chi dico io sarebbe una delle prime nazioni europee.Procto la vera crisi economica deve ancora venire questa è l'anticamera.Si Andor84 speriamo serva a svegliarvi,State facendo ridere Prodi...