Debito pubblico da record: più 6 miliardi ogni mese

Cottarelli: "Va ridotto subito o sarà recessione"

Il debito pubblico ha sfondato ogni record: da gennaio 2018 a gennaio 2019 è aumentato di 71 miliardi, 6 miliardi ogni mese, con un incremento del 3,1 per cento. Nei 12 mesi precedenti, era cresciuto di circa la metà. Adesso vael 2358 miliardi. Lo dicono i dati di Unimpresa.

E tra due settimane, dovrà essere redatto il Documento di economia e finanza, nel quale l'Europa chiederà di indicare come l'Italia intende ridurre il rapporto tra debito e Pil. La prima bozza dovrà essere presentata a Bruxelles entro il 10 aprile. A suscitare l'allarme sono i dati Istat, che hanno indicato iun'impennata dell'indebitamento in gennaio: "La chiave resta il rapporto con il Pil, e ci sono le premesse per un peggioramento: nel 2018 è stato del 132,1 per cento. Il 2019 si è aperto con una crescita molto bassa, anche se il governo insiste nel prevedere un aumento del Pil dell'1 per cento", ha spiegato Carlo Cottarelli, direttore dell'Osservatorio sui conti pubblici, in un'intervista a Repubblica.

E lo sforamento dell'obiettivo, fissato al 130,7 per cento del rapporto debito-Pil, sembra scontato anche quest'anno: "Se andrà bene faremo lo 0,4 per cento in più, e il debito-Pil potrebbe salire nell'anno anche di un punto percentuale, rispetto alle previsioni". Il Governo, pressato da Bruxelles, si è già impegnato a privatizzare immobili e società pubbliche per 18 miliardi, pari a circa 1 punto di Pil.

A colpire il rapporto debito-Pil, è stato l'effetto spread, dovuto allo scontro con l'Europa: da una parte, infatti, l'incertezza tra gli operatori economici ha provocato una riduzione del Pil, cresciuto solo dello 0,9 per cento nel 2018 (contro l'1,2 per cento previsto). Inoltre, la spesa che va ad aumentare il debito è salita di 2,5 miliardi, rispetto alle previsioni.

E ora Cottarelli avverte: "L'Italia deve avviare un processo organico, coerente e credibile di riduzione del debito".

Commenti
Ritratto di stenos

stenos

Mar, 26/03/2019 - 12:53

Tagliare i finanziamenti alla ue.

agosvac

Mar, 26/03/2019 - 12:57

Che si debba ridurre il debito pubblico è un dato di fatto. Il problema è come ridurlo cosa che Cottarelli si guarda bene dal dire. Probabilmente proporrebbe un sostanzioso aumento delle tasse dimostrando di non avere capito niente. E' solo diminuendo drasticamente le tasse che si può ridurre il debito pubblico congiuntamente ad una diminuzione delle spese inutili.

titina

Mar, 26/03/2019 - 13:04

patrimoniale in vista. basta con i regali a spese degli altri!!!!

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 26/03/2019 - 13:24

A Cottarelli (amico del Fazioso) "brucia" ancora la mancata occasione di fare il presidente del consiglio!!!!jajajajajajaja.

filgio49

Mar, 26/03/2019 - 13:38

Ma non era colpa di Berlusconi se anni fa il debito pubblico era in costante aumento? Giornalmente si leggevano commenti che andavano in questa direzione...ed ora?

VittorioMar

Mar, 26/03/2019 - 13:53

.il riferimento è ai Governi Precedenti !!...questo non ha ancora iniziato ad INCIDERE...ma tanto è sempre colpa degli altri,mai dei RESPONSABILI e...lui doveva tagliare gli SPRECHI ma...abbiamo sprecato i soldi del suo stipendio...!!!

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Mar, 26/03/2019 - 13:55

Sono decenni che dicono di ridurre il debito pubblico ma nessuno ha il coraggio di farlo.

Libertà75

Mar, 26/03/2019 - 14:20

ultima performance dell'ultimo governo PD, quando gli elettori PD decideranno di fare una colletta per ripianare i debiti fatti dagli amichetti?

REX5000

Mar, 26/03/2019 - 14:29

Tagliatore di SPRECHI,chiacchieri ora.Ti brucia

rokko

Mar, 26/03/2019 - 14:40

agosvac, ti vedo un tantinello distratto. Cottarelli fu ingaggiato da Monti per preparare una spending review, cosa che effettivamente fece. Ovviamente, il documento è stato ignorato da tutti i governi che poi si sono succeduti, a partire dal Renzi e per finire a quello odierno.

rokko

Mar, 26/03/2019 - 14:43

VittorioMar, non scrivere fesserie. Questo governo ha cominciato ad incidere eccome, a partire dallo spread.

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Mar, 26/03/2019 - 14:47

certo certo... va ridotto come l'ha ridotto Monti

rokko

Mar, 26/03/2019 - 14:48

Tutto sommato l'incremento del debito pubblico è ancora abbastanza contenuto, ascrivibile al solo incremento dello spread e ad un leggero rallentamento dell'economia. Aspettiamo che entrino pienamente in vigore le riforme economiche folli dei gialloverdi, rdc ma soprattutto quota 100, che comporterà un travaso di debito pensionistico verso il debito pubblico, e vedremo che numeri.

maurizio-macold

Mar, 26/03/2019 - 14:55

Signor LIBERTA'75 (14:20), chi ha votato Lega e M5S ha creduto alle loro mirabolanti promesse fra le quali c'era la riduzione del debito pubblico e delle tasse. Invece ad oggi di ridotto c'e' solo il numero degli sbarchi di immigrati, almeno di quelli ufficiali, per il resto NIENTE. Anzi no, da aprile diminuiscono le pensioni per foraggiare la flat tax ai liberi professionisti che guadagnano piu' di 65 MILA EURO !!!! Una vera infamita', di cui dovreste vergognarvi voi tutti che avete votato Lega e M5S.

Jon

Mar, 26/03/2019 - 14:59

Il Debito Pubblico e' un conto Patrimoniale non si puo' ridurlo se non aumentando il PIL. Cottarelli dice imbecillita' per distruggere l'economia Italiana come ha fatto Monti nel 2011/12. Chi rappresenta se non l'FMI ed i poteri bancari? Chi lo autorizza a dire fesserie? Perche' i giornali riprendono solo queste IDIOZIE senza esporre quanto dicono i nostri Economnisti? L'Italia ha bisogno di sviluppo, cioe' di indebitarsi per crescere, come tutte le aziende al mondo.

Una-mattina-mi-...

Mar, 26/03/2019 - 15:31

QUAND'E' CHE LE "RISORSE" CONTRIBUISCONO A RISORSEGGIARE?

Klotz1960

Mar, 26/03/2019 - 15:37

Cottarelli pensasse agli affaracci suoi. Al Governo non ci andra' MAI.

Giorgio Colomba

Mar, 26/03/2019 - 15:45

E' un piacevole passatempo discettare di economia avendo raggiunto la pensione a 59 anni per un assegno di 18.000 euro/mese.

diesonne

Mar, 26/03/2019 - 16:17

DIESONNE IL DEBITO VA RIDOTTO,DICE COTTARELLI,MA COME ?DIA PRECISE INDICAZIONI PER CHI GOVERNA E NON PER TELEVISIONE CHE NON SERVE A NULLA,E' COME ABBAIARE ALLA LUNA

Holmert

Mar, 26/03/2019 - 16:29

L'Italia non sarà mai capace di controllare il debito pubblico. Leggo i giornali da tempo immemore e ricordo i tanti editoriali di illustri giornalisti, che invitavano, sin dai tempi della prima repubblica,l'Italia, a ridurre il debito pubblico.A spendere di meno e non di più di quanto si incassa, a non rincorrere la spesa pubblica con le tante tasse, ad essere virtuosi. Invece nisba, siamo qui ancora a parlarne ed a sperperare danaro pubblico. Ci siamo inventati per farlo, persino il reddito di cittadinanza. Se non arrivano "i marziani" a governarci, il nostro debito raggiungerà cifre astronomiche. Noi siamo più propensi a spendere che a risparmiare. C'est plus facile!

giangar

Mar, 26/03/2019 - 17:20

@Libertà75 14:20 -Dunque il PD sarebbe riuscito a far schizzare il debito pubblico in quattro mesi del 2018, dopo averlo fatto aumentare di meno della metà nel 2017??? Ma non ci si arrende nemmeno di fronte all'evidenza? Capirei se dicesse che questo governo ha fatto bene ad infischiarsene dell'aumento del debito per far vivere gli italiani più felici e meno poveri, ma dare anche qui la colpa al PD.....

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mar, 26/03/2019 - 17:26

filgio49 E leggeva giustamente carissimo. Col Berlusconi III e IV di viaggiava sereni ad oltre 7 miliardi in più al mese, +263 miliardi di euro in poco più 3 anni!

carlottacharlie

Mar, 26/03/2019 - 18:08

A me il debito pubblico non fa un plissè, anche i sassi sanno che è lo spauracchio dei farabutti per spaventar i popoli, però fa senso leggere dell'aumento miliardario dovuto proprio a quelli che starnazzano di voler risparmiare. I 5 son la stoltezza fatti persona. A mare i deficienti, si è stufi di fuffa e blateranti idioti.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Mar, 26/03/2019 - 18:13

E per quale motivo bisognerebbe ridurlo ? Il Giappone lo ha forse ridotto ? Cottarelli è un disco rotto al soldo dei globalisti e del CEO capitalism. Meno pensioni, meno salario, più tasse, patrimoniale, ecco la ricetta di quelli alla Cottarelli dei veri nemici del popolo che usano la parola "Europa" come un grimaldello per insinuare nelle menti di chi guarda i talk in tv la ragione della sua proposta fallimentare.

jaguar

Mar, 26/03/2019 - 18:15

Ma Cottarelli lo ha detto anche ai precedenti governi o soltanto a questo?

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mar, 26/03/2019 - 18:20

Si apprestano a superare la media di 8 mld euro/mese di debito detenuto dal giovanotto di Rignano nell'ultimo periodo di presidenza? Dura ma possono farcela.. ahahahaha ..

ILpiciul

Mar, 26/03/2019 - 19:04

E' solo il modesto parere di un professsssore. Io invece, sostengo che il debito pubblico va annullato, cancellato come già fatto in alcuni paesi di questo pianeta. Tanto soldi ce n'è a bizzefe, basta premere qualche tasto nel pc et voilà....... Ne più ne meno del QE di draghiana memoria.

mozzafiato

Mar, 26/03/2019 - 19:07

Il problema del DP realisticamente lo si risolve purtroppo solo con l' impoverimento generalizzato degli italiani ! Purtroppo NESSUNO HA IL CORAGGIO DI TOGLIERE CIO' CHE E' STATO ERRONEAMENTE DATO IN PASSATO (esempio emblematico, il doppio degli insegnanti in rapporto al numero degli alunni, RISPETTO ALLA GERMANIA). Quanto sopra e' necessario che si cominci con "con il togliere a chi ha troppo" ESCLUSIVAMENTE NEL SETTORE PUBBLICO ! Breve riflessione finale: ECCO PERCHE' NEL CASO ITALIA, OCCORREREBBE UNA SANA E CONSAPEVOLE DITTATURA MILITARE ALMENO PER UNA DECINA DI ANNI

mozzafiato

Mar, 26/03/2019 - 19:20

JANGAR condivido le tue considerazioni sul PD, ma devo necessariamente ricordarti che il D P si e' innescato proprio con il mostruoso incesto politico sindacale dagli anni 70 sotto la spinta demagogo/demenziale del concetto pertiniano del tutto a tutti e pure aggratisse ! Da diretto interessato ricordo il rinnovo del contratto biennale dei dipendenti pubblici CON AUMENTI CHE STUPIVANO ANCHE ME DA GIOVANISSIMO IMPIEGATO COMUNALE, il tutto sanato in consuntivo con il solito MUTUO A PAREGGIO BILANCIO ! E potrei sul tema, continuare per ore ed ore, sino ai gg nostri

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 26/03/2019 - 19:40

Stamattina sento alla radio che avremo un aumento del debito, che quasi ho pensato che andremo in default, poi dopo 5 minuti sento una notiza che ci saranno degli incentivi, senti senti, a fondo perduto per dei progetti. Come dire, non fa niente che sono indebitato fino al collo, però do a mio figlio 1000 euro per comprarsi un cellulare nuovo perchè potrebbe servirgli per trovare lavoro. A fondo perduto, non con un interesse minore del mercato. Quanti progetti hanno sovvenzionato a fondo perduto e poi si sono rivelate delle vere truffe o degli insuccessi..... e noi paghiamo.Mi ricordo sempre di uno che aveva preso degli incentivi per aprire un allevamento tacchini, con metà di quei soldi si è fatta la villa. Me lo ha cnfermato lui.

Ritratto di scipione scalcagnato

scipione scalcagnato

Mar, 26/03/2019 - 19:48

Il debito pubblico aumenta e aumentano gli interessi per pagarlo. nessun programma di nessun governo ha mai pensato a una sua seria riduzione. Di questo passo, con un aumento di 6 miliardi di € al mese, qualsiasi riforma deve passare attraverso quesra forca caudina. Le tanto annunciate dismissioni del patrimonio pubblico e i relativi incassi, sembrano ora più che mai quello che sono sempre apparse: vere e proprie barzellette elettotali.

Robdx

Mar, 26/03/2019 - 20:00

Maurizio balord anche oggi ha dovuto dire la sua scemenza giornaliera, le partite iva che beneficeranno della riduzione delle tasse sono circa 1 milione di lavoratori(le sembra poco).Per la riduzione delle pensioni non saprei dove l'ha tirata fuori, mi illumini. Per ultimo, i risultati di un esecutivo non si vedono a distanza di 6 mesi(magari l'economia fosse cosi semplice da poter risolvere problemi in un semestre)

mozzafiato

Mar, 26/03/2019 - 20:02

XIMILIEN 1791 sono sempre d'accordo con te: vorrei pero'precisare che in paesi come il Giappone e soprattutto la Germania IL D P lo si e' creato e ;psi gestisce AL SOLO SCOPO DI CREARE RICCHEZZA VERA : LAVORO PRODUTTIVO E INFRASTRUTTURE ! Purtroppo nel paese di pulcinella invece, lo si e'generato e lo si perpetra per creare parassitismo e consentire immani sprechi come accade degli enti pubblici del mezzogiorno! Ovvio che a questo punto bisognerebbe intervenire alla radice presso la fonte dello sperpero ! MA VAI A TOGLIERE PRIVILEGI E CONSUETUDINI LADRONESCHE E MAFIOSE A CHI ALLA FINE, E' FONTE DI OTTIMI BUONI VOTI !

mozzafiato

Mar, 26/03/2019 - 20:10

MAURIZIO MACOLD, figlio mio, NON NE AZZECCHI UNA ! Con il tuo demenziale ennesimo post, ti sei davvero superato ! Davvero non e'possibile elencare le scemenze che hai elencato in cosi ridottissimo spazio ! Non c'e'UNA SOLA PAOLA DI VERO NEL CITATO PAZZOIDE POST ! Invece vedo una rosicata immane ed il solito atteggiamento infantile del solito no global microcefalo schiumante di rabbia per i successi dell'odiato Felpini . Vai a giocare con le bambolette kompagno: e' l'unica attività lecita' che ti si confa' !

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 26/03/2019 - 20:16

Ridurre il debito italiano é la cosa più facile del mondo: Basta mandare in carcere i burocrati che lo fanno.

giangar

Mar, 26/03/2019 - 21:25

@mozzafiato 19:20 -Veda, lei ha perfettamente ragione a dire che il debito pubblico ha cominciato a salire e si è impennato in anni in cui Di Maio non era ancora nato e Salvini era alle elementari, ma il problema non è questo. Possiamo discutere fino a domani sulle politiche che hanno portato il debito a salire, ma ora bisogna vedere come farlo scendere. Negli ultimi 2-3 anni un trend in questo senso cominciava a vedersi, anche perché con un PIL all'1,6% il debito pubblico si "reggeva" molto meglio. Il problema è che non vedo nell'azione di questo Governo nessun elemento significativo né per far calare il debito, né per far salire il PIL.

nopolcorrect

Mar, 26/03/2019 - 22:54

"E ora Cottarelli avverte: "L'Italia deve avviare un processo organico, coerente e credibile di riduzione del debito"." Perfetto, niente da aggiungere, basta chiacchiere, questa è la PRIORITA' ESSENZIALE del nostro Paese. Salvini faccia di tutto per far ridurre il debito pubblico, questo è il compito che lo attende dopo aver meritoriamente bloccato l'immigrazione clandestina di massa.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 26/03/2019 - 23:05

@El Presidente - sempre molti meno dei tuoi amici comunisti che negli ultimi 8 anni hann ocrato un disavanzo totale (stato, regioni, province e comuni) di 400 miliardi. Ma non ti ho sentito mai inveire contro di loro. Faziosità?

mozzafiato

Mer, 27/03/2019 - 02:04

GIANGAR, d'accordo ma la priorita' di questo governo,come ho ricordato NON ERA QUELLA DI FAR CALARE IMMEDIATAMENTE IL D P bensi era quella di consentire a chi moriva di fame di migliorare la propria condizione. Grecia docet per le persone attente: 5 milioni di poveri assoluti, sono la prima vergogna per un paese civile, il D P io lo metto magari al secondo posto !

Ritratto di karmine56

karmine56

Mer, 27/03/2019 - 06:02

Una bella cartella a " Saldo e stralcio ".

rokko

Mer, 27/03/2019 - 07:04

Mettiamo un attimo fine ai vaneggiamenti di chi accusa governi precedenti e magari non sa nemmeno cosa è una calcolatrice. Questa l'evoluzione del debito pubblico, mese per mese, con l'incremento rispetto allo stesso mese dell'anno precedente (per gli analfabeti che pullulano qui: l'unico confronto possibile, visto che il debito pubblico ha una forte variabilità mensile): Anno/Mese Deb. Tend. 2017/12 2256 38 2018/01 2287 36 2018/02 2286 46 2018/03 2302 41 2018/04 2313 42 2018/05 2327 47 2018/06 2323 41 2018/07 2343 43 2018/08 2327 47 2018/09 2331 47 2018/10 2336 46 2018/11 2345 88 2018/12 2317 61 2019/01 2358 71 Chi è in grado di capire, capisca.

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Mer, 27/03/2019 - 08:51

sara' monti il suo suggeritore'? che consiglia?? altre tasse sulle case? sui capannoni produttivi? sulle benzine?? o un bel taglio alle pensioni sociali??

VittorioMar

Mer, 27/03/2019 - 09:47

..il Premio Nobel MANCATO CI DICA ALMENO COME....o se lo tiene per SE in vista di un possibile Rientro ??...a meno di qualche "CRETINATA" questo Governo è "COSTRETTO" a DURARE...!!!

rokko

Mer, 27/03/2019 - 09:54

I giapponesi .. li tiriamo sempre in ballo quando si parla di debito pubblico, a sproposito. Perchè quando si parla di Giappone, non diciamo anche che è un paese con crescita economica bassissima da anni, oppure che il debito pubblico monstre è sostenibile soprattutto grazie alla presenza radicata nel paese di colossi mondiali dell'elettronica e dell'auto (che noi non abbiamo!) e che lì si lavora fino a 70 anni ed è in discussione una legge per permettere a chi vuole di lavorare anche dopo gli 80 anni ? Noi vogliamo il debito giapponese ma lavorando fino a 50 anni. Eh no, carissimi, non funziona così.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mer, 27/03/2019 - 10:20

Quando si fanno i conti sul breve periodo, lo si fa solitamente per discreditare un governo che non si digerisce per qualsiasi più o meno personale motivo. Non ho votato per questi di ora però il debito pubblico, che si può leggere in Istat, Wikipedia etc. (si possono consultare anche gli anni precedenti e sorridere..) dice che questo governo è diventato operativo dal 5 giugno 2018 e il debito allora è stato di 2328,446 mld. (governo Gentiloni). A gennaio di quest'anno è salito, dopo la legge di stabilità, a 2358,008 mld., cioè è aumentato sinusoidalmente di circa 30 mld di euro in 7 mesi. La media è circa 4,23 mld di euro. Il periodo gennaio/maggio 2018 (Gen. 2286,988 - maggio 2.328.446 tot. 41,5 circa mld di aumento) è appannaggio del governo Gentiloni. Dal 2014 la percentuale del debito è rimasta intorno al 130% del Pil. Il resto è aria fritta.

rokko

Mer, 27/03/2019 - 11:08

Marcello.508, i tuoi conti sono sbagliati non nel calcolo, ma nella modalità. Il debito pubblico ha una variabilità molto forte nel corso dell'anno, perchè i titoli non sono emessi in quantità costanti e con cadenze regolari, varia la liquidità ín pancia alla banca d'Italia, e con essa il debito circolante. L'unico confronto possibile è quello tendenziale, anno su anno, non con il mese precedente o peggio, aggregando qualche mese. Quella sì che è aria fritta, come dici tu.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mer, 27/03/2019 - 12:36

rokko - 11:08 Lei pensa che non abbia compreso quanto da lei detto? Faccia il bravo, non scriva corbellerie nei miei riguardi. Ho precisato che nel 2018 ci sono stati due governi e negli anni precedenti S'É FATTO DI PEGGIO. Questo oltre il fatto che a Cottarelli - referenziato dal P.d.R. e da Draghi - "brucia" non essere ascoltato perchè enuclea il problema ma pone soluzioni drastiche alla Monti (tasse a go go che fanno impennare il debito, la gente tira i remi in barca etc., una Ue pilotata dal duo franco tedesco che fa il proprio comodo etc.). Mai più governi tecnici, mai più! Adesso spero di averle diradato dinanzi agli occhi l'aria fritta che le obnubila la vista.

rokko

Mer, 27/03/2019 - 14:19

Marcello.508, Cottarelli ha pronta un spending review da 7 anni circa, e non prevede tasse ma tagli di spesa corrente (cosa che dovremmo fare, anziché aumentarla). Detto questo, i freddi numeri dicono che negli ultimi tre/quattro anni non si era fatto di peggio, anzi. Se poi lasciamo da parte i numeri e facciamo qualche analisi, il quadro peggiora a sfavore di questo governo, ma lasciamo pure perdere, tanto la realtà delle cose ci verrà sbattuta in faccia nel giro di sette/otto mesi, e a quel punto non si potrà ignorarla.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mer, 27/03/2019 - 15:03

Rokko il governo precedente ha agito per tutta la legislatura, questo non ha ancora un anno di vita è lo si vuole "uccidere" nella culla. Se vogliamo parlare dei meriti del precedente governo che ha mantenuto promesse da .. marinaio, alienato GIUSTAMENTE dagli elettori, sono a disposizione. La spending revue di Cottarelli non è stata accettata proprio perchè basata esclusivamente su tagli della spesa. Semmai avrebbe dovuto essere un insieme di iniziative economiche che non mortifichino la crescita. Non mi sembra che questo fosse l'incipit di Cottarelli. Comunque ha ragione, lasciamo perdere: a meno di sconquassi evidenti, quelli che la Commissione Ue ha messo in atto quando si è formato questo governo a loro sgradito (abituati male dai precedenti yes man), altro non dico finchè dura la legislatura.

rokko

Mer, 27/03/2019 - 16:28

Marcello.508, il governo precedente (Gentiloni) è durato meno di due anni. Prima c'era stato Renzi. Il fatto che non sia stata adottata la spending review di Cottarelli da Renzi in poi non significa che la spending review fosse una sciocchezza, ma solo che la politica (tutta) non ha voglia di fare tagli alla spesa, che invece è proprio quello che servirebbe. Diciamo le cose come stanno. Secondo, io non solo non voglio "uccidere" questo governo nella culla, ma spero che duri il più a lungo possibile, in quanto mi sembra il minimo che provi a rimediare agli sconquassi che ha già provocato nell'economia. Chiunque verrà dopo di questi sarà obbligato ad applicare una cura tipo quella di Monti se non peggio, ed io voglio che la cura suddetta siano loro stessi costretti dalla ragione (ammesso che ne abbiano una) ad applcarla, in modo da non poterci speculare elettoralmente sopra come hanno fatto e stanno continuando a fare tuttora.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Gio, 28/03/2019 - 00:32

Rokko lei mangia pane volpe. E' lo stesso governo in pianta stabile renziano: basta vedere i componenti, i dicasteri chiave e la maggioranza che lo ha sostenuto. Mi meraviglia che faccia affermazioni così ridicole. Per il resto non faccio l'otelma: aspetto di vedere quello che avverrà perchè proprio nei sette anni precedenti di fanfaluche ne hanno dette finanche troppe. Sono tranquillo, lei invece prospetta situazioni che definire cervellotiche è il meno. Detto questo se il governo dovesse defungere mi auguro che il P.d.R. non provi minimamente a trovare soluzioni rabberciate: si vada al voto e chi avrà i numeri governerà. Questa è democrazia.

Libertà75

Gio, 28/03/2019 - 08:25

oltre 10 messaggi censurati, capisco che quel tale che non sa lavori per voi… comunque che tutti sappiano che a gennaio il tesoro ha aumentato di 44 miliardi le proprie disponibilità liquide, ossia 44 miliardi su 41 di aumento debito… tanto basta per far capire chi non ha contezza della materia

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Gio, 28/03/2019 - 11:19

Libertà75 - 08:25 Non se la prenda..

Libertà75

Gio, 28/03/2019 - 11:54

@marcello, si ha ragione, ma ieri le ho mandato 3 volte un messaggio che ora provo a recuperare dagli appunti... A gennaio, il tesoro fa cassa, ossia si costruisce un mini bazooka per difendersi da attacchi speculativi, si fa così perché si può chiudere l'anno precedente computando certe performance. Le basti sapere, che dati del MEF indicano un aumento delle disponibilità del tesoro di 44 miliardi a gennaio 2018, che è una quota maggiore dell'aumento di debito dal mese precedente (41 mild di debito in più). Per quanto riguarda le serie storiche, a gennaio 2019, il MEF si assicura 24 miliardi in più di liquidità rispetto 1 anno prima, se fa 71-24 ottiene 47, che sarebbe 11 miliardi in più rispetto al tendenziale del gennaio 2018... saluti

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Gio, 28/03/2019 - 13:44

Libertà75 - 11:54 Grazie, prendo nota volentieri. Saluti a lei.