Dieselgate, Fca reagisce e vola in Borsa

Il titolo Fca, in apertura di seduta della Borsa valori di Milano, rimbalza facendo segnare un +7%, dopo il crollo di ieri in relazione all'inchiesta americana sui presunti dati truccati delle emissioni di oltre 100mila veicoli

Il rimbalzo dopo la tempesta di ieri. Il titolo Fca, in apertura di seduta della Borsa valori di Milano, rimbalza facendo segnare un +7%, dopo il crollo di ieri in relazione all'inchiesta americana sui presunti dati truccati delle emissioni di oltre 100mila veicoli. Ieri il titolo era crollato a Milano fino a chiudere in calo del 16%. Giornata da dimenticare anche a Wall Street, dove ieri sera ha perso il 10,28% ma ha resiprato nel dopo mercato lasciando intuire che ci sarebbe stato un rimbalzo.

Intanto Marchionne si difende dalle accuse. Se Volkswagen aveva inserito nei motori diesel un software che eludeva i test sulle emissioni per far figurare le sue macchine come più "verdi" del reale, nel caso di Fca i numeri sulle emissioni erano "riportati chiaramente" è lo scontro con l'Epa, che ha oggi accusato l'azienda di comportamenti simili alla concorrente tedesca, è dovuto a divergenze di carattere tecnico che avrebbero potuto essere risolte in maniera più serena. È la ricostruzione offerta in conference call dall'ad di Fca, Sergio Marchionne, in seguito alle accuse dell'Environmental Protection Agency. "Contestiamo perché il nostro ciclo di omologazione ha i numeri riportati chiaramente, pure se avessimo fatto tutte le cose che dice l'Epa, non sarebbe cambiato nulla dal punto di vista commerciale o del posizionamento del veicolo sul mercato, è ridotto a tutto a una differenza sugli aspetti tecnici e non su una valutazione negativa nei confronti di Fca, noi abbiamo fatto le nostre ricerche e le indagini del caso". La vicenda, spiega Marchionne, "va avanti dal settembre 2015 e, una volta avvisati, abbiamo cominciato a fare ricerche per capire la causa delle loro domande". In sostanza, afferma il top manager, c'è stata una divergenza con l'Epa sul "riconoscimento del testo omologativo". Marchionne ha aggiunto che il contrasto avrebbe potuto essere "gestito con calma e attenzione e risolto senza tutti questi proclami e tutte queste conferenze stampa".

Il sospetto di Marchionne è sulla tempistica. "Spero non sia una guerra sporca tra un presidente uscente e un presidente entrante alle spalle della gente che lavora nei nostri stabilimenti".

Commenti
Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 13/01/2017 - 09:53

vola in borsa!? Come voleva dimostrarsi. Li sta ricomprando al ribasso.

fabioerre64

Ven, 13/01/2017 - 10:40

Ho delle azione FCA con le quali stavo guadagnando bene e mi accingevo a vendere ed intascare il profitto quando ieri, in 2 ore, per colpa dell'abbronzato, ho ridotto il guadagno di 2.000 Euro, oggi va un pò meglio ma prima che il titolo torni sui massimi di ieri, se mai ci tornerà, ci vorrà parecchio tempo. Guarda a caso pochi giorni fa Trump aveva ringraziato FCA che si era detta pronta ad investire negli Stati Uniti... La mia domanda è: quando è che il peggior presidente (volutamente minuscolo) americano della storia si leva definitivamente dalle balle e smette di fare danni?

moammhedd

Ven, 13/01/2017 - 10:54

questi insistono a fare macchine di cartione

Ritratto di vkt.svetlansky

vkt.svetlansky

Ven, 13/01/2017 - 11:06

Nazione che vai PD che trovi, ritorsioni verso chi ha vinto le elezioni, non accettare mai di avere perso, boicottaggi alle industrie fottersene di fatto per le imprese che creano posti di lavoro qualora siano state lodate dal vincitore. Vale per loro sempre il detto che vada sempre peggio che per loro sarà sempre meglio.........

coccolino

Ven, 13/01/2017 - 11:27

Credo che ormai all'Italia interessi poco del titolo fiat...detto questo, comunque, sono contento per obama.....spero che ormai abbia finito di nuocere, in tutti i sensi, a tutti.

fcf

Ven, 13/01/2017 - 11:39

Cosa ha fatto l'Italia per farsi rimborsare i danni causati dai truffatori tedeschi della VW?

Ritratto di elkid

elkid

Ven, 13/01/2017 - 11:44

----io ci vedo lo zampino di molti speculatori occulti----azioni che fanno in due giorni simili rimbalzi sono la manna per molti operatori----roba da sistemarsi a vita con una singola operazione--

Libertà75

Ven, 13/01/2017 - 12:01

e ora pure marchionne scarica obama

emigrante48

Ven, 13/01/2017 - 12:37

Marchionne l´altro giorno ha dichiarato che investirá negli stabilimenti statunitensi seguendo i suggerimenti di Trump ed ecco che la Epa se ne esce con questa denuncia!! Che strano!!! Sará che il cioccolatino non c´entra nulla? Gli ultimi colpi di coda di uno sconfitto che ha fatto danni nel mondo intero!!

emigrante48

Ven, 13/01/2017 - 12:40

xmao-maometto le macchine di cartione le fanno i teteschi, l´Fca al massimo le fa di cartone!

Iacobellig

Ven, 13/01/2017 - 14:46

DI QUESTA GENTE (MARCHIONNE),NON C'È DA FIDARSI.

Ritratto di AlleXpert

AlleXpert

Ven, 13/01/2017 - 16:33

il tutto pilotato dal abbronzatissimo e carb, per colpire la FCA e Trump!

Ritratto di AlleXpert

AlleXpert

Ven, 13/01/2017 - 17:06

fabioerre64-10:40: le azione FCA 4,95€(06.07.2016) vs. 10,67€ (12.01.2017) erano già SuperValutate! Un oscillazioni del 100% in 6 mesi non'é normale, ma volatile!!!

gabriel maria

Ven, 13/01/2017 - 17:56

Marchionne per anni è stato lo zerbino di Obama,poi ha capito che è cambiato il vento e subito si è accodato a Tramp, bè,se l'è cercata...........