Il dieselgate si allarga ancora: la Porsche "blocca" il Cayenne

La divisione nordamericana annuncia il blocco "volontario" delle vendite dei modelli dal 2014 al 2016 della Cayenne diesel negli Stati Uniti e in Canada

Il dieselgate si allarga a macchia d'olio. Adesso lo scandalo sulle emissioni inquinanti, che ha travolto la Volkswagen, rischia di mettere in ginocchio anche Porsche. La divisione nordamericana ha, infatti, annunciato il blocco "volontario" delle vendite dei modelli dal 2014 al 2016 della Cayenne diesel negli Stati Uniti e in Canada.

La decisione della divisione nordamericana della Porsche è stata presa dopo che l'Epa, l'authority statunitense sulla protezione ambientale, ha accusato la casa tedesca di aver "truccato" il controllo sulle emissioni non solo sui motori più piccoli ma anche sulle auto di grossa cilindrata comprese le Cayenne, le Touareg e diverse Audi. "Stiamo lavorando intensamente per risolvere questo problema - ha sottolineato Porsche in un comunicato ufficiale - clienti possono continuare ad usare i veicoli normalmente". La Volkswagen ha respinto le accusa dell’Epa ma si è dichiarata pronta a collaborare per risolvere la questione.

Commenti

giovanni951

Mer, 04/11/2015 - 10:15

macché mettere in ginocchio porsche, audi et similia...l'italiano non rinuncia per nessun motivo a queste auto. I tedeschi ci prendono per i fondelli a tutto spiano, fanno i loro interessi in eurabia, e noi per tutta risposta continuiamo a comprare le loro auto. Poveri noi...

Blueray

Mer, 04/11/2015 - 10:25

Ci dicano quali sono le automobili che rispettano i parametri che forse facciamo prima, anche perché mi pare di aver capito che non ce ne sono.

glasnost

Mer, 04/11/2015 - 10:34

Chi avrebbe mai pensato che i tedeschi fossero così imbroglioni? e pensare che tacciavano noi italiani di essere imbroglioni...E' proprio vero uno accusa sempre gli altri e con insistenza dei SUOIPOPRI vizi

agosvac

Mer, 04/11/2015 - 12:38

La Porsche sospende le vendite "temporaneamente" dei modelli sotto osservazione. La Volkswagen smentisce categoricamente che ci sia mai stato dolo. C'è una specie di contraddizione tra le due cose: se fosse tutto in regola perché sospendere le vendite?????

Ritratto di dbell56

dbell56

Mer, 04/11/2015 - 16:13

bravissimo agosvac! Hai messo il dito nella piaga. Dobbiamo smetterla di continuare a pensare che i tedeschi siano migliori di tutti gli altri, noi italiani compresi. Le nostre auto valgono le loro e ve lo dice uno che ne ha due di auto in famiglia: una italiana ed una tedesca e vanno bene entrambe!

emigrante48

Mer, 04/11/2015 - 18:02

Gli o-nesti tetesconi sono quelli che ci vendono il latte e il formaggio alla polvere di marmo, carne piena di anabolizzanti, auto che inquinano piú di una locomotiva a carbone e ancora ci sono italidioti, in primis il puffo fiorentino, che si prostano davanti ai tetesconi! CONIGLI!

Effe48

Mer, 04/11/2015 - 18:44

A quando gli autotreni?

marygio

Gio, 05/11/2015 - 12:36

giù a piombo....ahhhhhhhhh. bye bye krukki

marygio

Gio, 05/11/2015 - 12:45

riscatto italia. FCA: FIAT 500 LEADER SEGMENTO A IN GERMANIA DA 3 MESI MILANO (MF-DJ)--La Fiat 500 e' leader del segmento A in Germania da ormai tre mesi consecutivi. E' quanto emerge dai dati forniti dalla Kraftfahrt-Bundesamt (Kba), la Motorizzazione Civile tedesca, da cui si rileva come da agosto ad ottobre il "cinquino" sia riuscito a scalzare dal primo posto la diretta concorrente tedesca Vw Up, da anni al vertice della speciale classifica delle vendite del segmento di riferimento. La Fiat 500, presentata nella sua nuova versione ad inizio luglio e diventata leader nei mesi precedenti solo a giugno, ha conquistato il 14,2% del segmento ad ottobre con 3.274 esemplari immatricolati e una crescita dell'1,5%. mur rosario.murgida@mfdowjones.it (fine) MF-DJ NEWS 05/11/2015 12:37

marygio

Gio, 05/11/2015 - 13:35

il piano ante scandaloche siano prevedeva 26mld di investimenti. altri 2omld è ipotizzabili li perdano in risarcimenti e richiami. non credo che i soldi li caghino dal crollo delle quotazioni .....ahhhhhh