Dl fisco, stretta su bolli auto. I dati al "cervellone" elettronico

Un emendamento propone che il Pubblico registro automobilistico gestito da Aci acquisisca i dati sulle tasse delle auto. In arrivo una stretta sui pagamenti dei bolli

Il governo ha dichiarato lotta all'evasione fiscale. E ora potrebbe arrivare anche una stretta sulle tasse automobilistiche, per contrastare i cittadini che non pagano il bollo dell'auto.

Nei giorni scorsi, come riportato anche dal Giornale, era stata annunciata la creazione di una banca dati, per recuperare le imposte sui veicoli. Nell'ultimo anno, infatti, in Ministero dell'Economia e delle Finanze (Mef), aveva rilevato un'evasione fiscale corrispondente alle tasse automobilistiche non pagate, che ammonta a 45 milioni di euro. Così, per rendere più difficile la vita ai furbetti del bollo, era stata ipotizzata l'idea della creazione di una sorta di task force del Fisco, dedicata al monitoraggio degli automobilisti: i dati delle tasse dovrebbero essere integrati con le informazioni derivanti dal Pubblico registro automobilistico (Pra), per poi rimandare il tutto alle Regioni, che poi effettuerebbero i vari incroci, dando eventualmente il via alla fase di accertamento.

Oggi, i relatori al decreto Fiscale hanno presentato un emendamento in Commissione finanze alla Camera. La proposta è quella di far confluire i dati delle tasse automobilistiche, gestiti da Agenzia delle Entrate, Regioni e Province autonome, nel Pibblico registro automobilistico, gestito da Aci. L'obiettivo, secondo quanto riporta Ansa, è quello di "assolvere transitoriamente alla funzione di integrazione e coordinamento dei relativi archivi". Le informazioni saranno comunque disponibile per l'Agenzia dell'Entrate, le Regioni e le Province autonome, che dovranno provvedere "a far confluire in modo simultaneo e sistematico i dati dei propri archivi delle tasse automobilistiche nel sistema informativo del Pra".

Potrebbero arrivare, quindi, regole più severe sul fronte delle imposte automobilistiche, con verifiche e controlli più rapidi e attenti. Inoltre, potrebbero aumentare gli accertamenti e gli avvisi riservati verso chi non ha pagato le tasse, puntando a recuperare i soldi dovuti dai cittadini, evitando che il reato vada in prescrizione. La Manovra si conferma, ancora una volta, una legge contro l'evasione fiscale in diversi settori. E i sistemi usati a questo scopo potrebbero essere enormi database, che arriveranno a raccogliere le informazioni sui cittadini, per moniterare da vicino le varie attività, riducendo l'evasione fiscale.

Commenti
Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Ven, 29/11/2019 - 17:42

Era ora che questi delinquenti vengano beccati , oltre a non pagare le tasse non pagano il bollo della macchina , l'assicurazione e neppure le multe.

il veniero

Ven, 29/11/2019 - 18:28

MI VIENE DA RIDERE ...ci sono migliaia di macchine in giro senza assicuarzione, revisione , eccc Bananarepublic

Ritratto di ammazzalupi

ammazzalupi

Ven, 29/11/2019 - 18:40

Marino.bislacco... io conosco alcune persone che tengono la macchina FERMA perché NON hanno più soldi per pagare tutti gli oneri connessi... bollo compreso! E sono persone per bene. Brutta abitudine fare di ogni erba un fascio!

caren

Ven, 29/11/2019 - 18:48

Ho letto bene? 45 milioni di euro, in bolli non pagati? In tutta l'Italia?Praticamente quattro gatti che non pagano il bollo. Giusto che tutti paghino il dovuto, ma non sarebbe ora di abolire una tassa anacronistica come questa, che oltretutto non rispetta più nemmeno la natura originale, per cui è nata?

Ritratto di RindoGo

RindoGo

Ven, 29/11/2019 - 19:14

Birocco, guarda la trave nel tuo occhio e va' a fare un lavoro onesto.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 29/11/2019 - 19:28

@marino.birocco - sicuramente al tuo paese. Esci e controlla, farfallone.

bernardo47

Ven, 29/11/2019 - 19:44

era ora! io lo pago sempre e puntualmente! facciano medesima cosa per controllo assicurazioni! ci sono dei criminali che vanno in giro non assicurati! VERMI!

sbrigati

Ven, 29/11/2019 - 20:20

Assurdo, già il ora pra andrebbe snellito, riducendo di conseguenza i costi sostenuti dagli automobilisti, invece verrà oberato con una serie di informazioni che, essendo il "bollo" una tassa, non gli competono assolutamente. Lavorino un poco di più i burocrati competenti la riscossione almeno fino a quando, speriamo presto, questa odiosa tassa verrà sostituita in modo adeguato.

Gianca59

Sab, 30/11/2019 - 17:47

Ottimo. Comunque zio Silvio alla vigilia del voto per le politiche di qualche anno fa non ci aveva promesso che avrebbe tolto il pagamento del bollo auto ? Vinse, ma l' altro giorno l' ho pagato.....

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Dom, 01/12/2019 - 09:46

basta mettere un bollino sulla targa come fanno in Germania e ogni giorno scaduto pagare una multa.ammazzalupi,se non si può mantenere un auto si vende.