E-commerce e negozio, le nuove tendenze di vendita

A Expo Riva Schuh l'esperienza della vendita online e offline: vince l'integrazione multicanale

E-commerce al centro dell’edizione 2017 di Expo Riva Schuh, il salone delle calzature di volume al Riva del Garda fino al 17 gennaio, con l’opening talk E-commerce e moda/calzature: cosa abbiamo imparato nell’ultimo decennio? nel quale Albert Antonini Mangia, marketing manager di Alibaba Italia e Giovanni Laezza, direttore generale di Riva del Garda Fierecongressi, hanno tracciato un primo quadro dell'esperienza della vendita online nel settore calzaturiero italiano e internazionale, analizzando sviluppi e opportunità per le aziende.

L’affermazione delle piattaforme di e-commerce ha cambiato il rapporto tra i diversi canali distributivi, ma se in un primo momento l'online è stato considerato un canale alternativo alla distribuzione tradizionale, oggi questa concezione appare superata. L’online ha una portata geografica non limitabile e inevitabilmente finisce per interagire con qualunque altro canale distributivo: per questo, si configura più come un canale trasversale di supporto.

L’e-commerce completa gli altri canali svolgendo una funzione specifica che è quella della vendita e del servizio. Shopping online e offline sono esperienze diverse ma complementari, con funzioni diverse che si integrano. Oggi c'è l’idea che un negozio offline debba soddisfare tutte le esigenze del consumatore: creare un'esperienza fisica, offrire la possibilità di sperimentare il prodotto e permettere al cliente di acquistarlo immediatamente. In futuro questi tre aspetti non saranno necessariamente legati tra loro perché occorre completare l’esperienza fatta dal consumatore in un canale con quella realizzata in un altro.

La multicanalità, ovvero la gestione di un formato multiplo di vendita, è diventata un aspetto centrale di qualunque azienda della moda: deriva da un'esigenza del consumatore di essere servito in modi diversi, orari diversi, luoghi diversi, ma con esperienze di acquisto coerenti, non solo nei prezzi ma anche nei valori immateriali offerti.

Quattro le tendenze del mondo e-commerce: semplicità, intesa come immediatezza e velocità del processo di acquisto; omniretail, flusso continuo in cui lo store non chiude mai grazie allo sviluppo della rete e dei dispositivi mobile; individualismo, con le tecnologie pronte ad assecondare l'io narcisista del consumatore; condivisione, che aggiunge alla fruizione individuale i concetti di empatia e solidarietà.