Ecco il nuovo Frecciarossa 1000: due ore e venti da Roma a Milano

Può raggiungere i 400 km/h. Ha 447 posti a sedere, suddivisi in 4 fasce di viaggiatori

Presentato a Berlino il nuovo Frecciarossa 1000, prodotto negli stabilimenti di Pistoia e Vado Ligure (Savona) da Ansaldo Breda. Otto carrozze, 447 posti a sedere per quattro diverse fasce di clientela. Il costo per ciascun treno è di trenta milioni di euro. Lo potremo ammirare e ci potremo viaggiare tra non molto tempo: a partire dal prossimo giugno, infatti, entrerà in funzione in Italia, quasi in contemporanea con l’inizio di Expo (maggio 2015). La caratteristica più importante di questo treno è la velocità: tocca i 400 km/h (velocità commerciale 360 km/h). A conti fatti la tratta Milano-Roma sarà coperta in due ore e venti minuti (con i treni attuali siamo a tre ore). Una nuova bella sfida per i collegamenti aerei. Frutto del design Bertone e del lavoro dei progettisti di AnsaldoBreda e Bombardier, Frecciarossa 1000 è la punta di diamante dei treni ad Alta velocità. Trenitalia partirà con sei treni. Da luglio 2015 e per tutti i mesi successivi, due treni nuovi in più ogni mese, fino completare la commessa (50 treni), prevista per l'inizio 2017.

A fare gli onori di casa a Berlino, nell’area riservata al Frecciarossa 1000, i vertici di FS Italiane, l’ad del Gruppo Michele Mario Elia, Vincenzo Soprano, ad di Trenitalia e Maurizio Gentile, amministratore delegato di Rete ferroviaria Italiana. Alla cerimonia erano presenti per Bombardier Transportation il presidente e cco Lutz Bertling e, per le due case costruttrici, gli ad Maurizio Manfellotto di AnsaldoBreda e Luigi Corradi di Bombardier Transportation Italy.

Frecciarossa 1000 è il primo treno ad Altà velocità al mondo ad avere ottenuto la certificazione di impatto ambientale (Epd), perché contiene in soli 28 grammi l’emissione di C02 a passeggero/km. Un risultato possibile a grazie alla sua ridottissima resistenza aerodinamica, all’ottimo rapporto massa/potenza e al conseguente risparmio energetico.

Commenti

Gianca59

Mar, 23/09/2014 - 17:16

Interessante.

Ritratto di Angelo Dolce

Angelo Dolce

Mar, 23/09/2014 - 17:21

milano - roma 2h 20m; napoli - bari 4h benvenuti nell' italia unita

meverix

Mar, 23/09/2014 - 17:25

Viaggeranno anche a 350 chilometri orari (sempre che infrastruttura e catenaria lo consentano), ma se per attraversare i nodi di Firenze e Bologna devi rallentare a velocità da lumaca (o quasi)...boh, mi sembra una gran sboronata e basta. Comunque ben vengano treni nuovi e confortevoli.

Mechwarrior

Mar, 23/09/2014 - 17:27

Oggettivamente l'alta velocità in italia funziona bene. (la sfiga poi puo' sempre capitare)

Ritratto di scandalo

scandalo

Mar, 23/09/2014 - 18:01

e se mettono un masso su i binari altro che freccia rossa è codice rosso !!

plaunad

Mar, 23/09/2014 - 18:11

Non vedo perché bisogna essere pessimisti e criticare sempre tutto, anche le poche buone notizie, come leggo qui. E' proprio vero l'italiano é sempre quello dello "jus mugugnandi"

Mario-64

Mar, 23/09/2014 - 18:12

meverix , nella stazione sotterranea di Bologna i treni transitano a quasi 100 kmh , a Firenze ,in attesa della stazione nuova , si taglia fuori il centro citta'. Ovviamente parlo dei treni Milano-Roma no stop.

Ritratto di Markos

Markos

Mar, 23/09/2014 - 18:25

Perché Feccia Rossa .....

mariolino50

Mar, 23/09/2014 - 18:30

Belli questi treni, peccato che per mandare questi a 400kmh si tagliano tutti gli altri, o ridotti a tradotte incivili. Servono solo alcune città, le linee costiere sono quasi abbandonate, e poi si lamentano che andiamo troppo in auto, siamo obbligati a farlo, se tenevano i treni normali e non rompevano le scatole agli aerei era meglio per tutti. Roba da ricchi.

crepmaster

Mar, 23/09/2014 - 19:06

Speriamo siano almeno puntuali, io ho l'abbonamento tra Milano e Reggio Emilia ed in 7 mesi ( A/R), 87% di ritardo ( per caricata 5-10 min) ma per un Freccia Rossa visto il costo mi aspeterei almeno la puntualità

Ritratto di cable

cable

Mar, 23/09/2014 - 19:22

Ecco. Così, al Nord, di terroni/extracomunitari/rompipalle ne arriveranno di più e più in fretta.

plaunad

Mar, 23/09/2014 - 19:22

Sig. Mariolino. L' Alta Velocità non é affatto "roba da ricchi", anzi col tempo sostituirà quasi tutti i treni normali. Con un po' di attenzione poi si possono avere biglietti a prezzi più che vantaggiosi. Riguardo poi agli aerei il treno rimane senz'altro più comodo visto che parte ed arriva in città e che non bisogna arrivare al check-in un'ora prima.

Ritratto di MelPas

Anonimo (non verificato)

Gabriele184

Mar, 23/09/2014 - 21:47

Credo vada fatta un po' di chiarezza: alcune informazioni fornite dai comunicati stampa non sono del tutto "precise": - Il treno Frecciarossa 1000 è progettato per una velocità massima di 400Km/h ed una velocità IN ESERCIZIO COMMERCIALE (non "commerciale") di 360 Km/h: sono velocità alle quali verrà omologato, ma l'infrastruttura italiana della linea Milano-Roma prevede attualmente velocità massime comprese tra 250 e 300 Km/h. - La VELOCITA' COMMERCIALE è in realtà la velocità media (da orario) nel collegamento tra due città. Ad esempio, per percorrere i circa 570Km tra Milano Centrale e Roma Termini oggi si impiegano 2h55', ad una Velocità Commerciale di 195Km/h. - L'attuale FrecciaRossa (ETR500) è progettato per una velocità massima di 350 Km/h ed una velocità in esercizio commerciale di 300 Km/h. - Portare la velocità massima (su una parte del percorso) a 360 Km/h comporterà inevitabilmente una riduzione di capacità sulla linea, che per anni sarà anche percorsa da diversi treni la cui velocità massima è inferiore e compresa tra 250 e 300 Km/h. - Il risparmio effettivo sarà comunque di pochissimi minuti: il tempo di 2h20' è riferito alla tratta Milano Rogoredo-Roma Tiburtina, attualmente percorsa in 2h40': un risparmio di circa 10' è atteso dal nuovo attraversamento di Firenze, oltre a qualche minuto che si ottiene dalle migliori prestazioni offerte dai FrecciaRossa 1000. Il risparmio potenziale dato dall'incremento di velocità a 360Km/h tra Melegnano e Modena è quantificabile in 3-4 minuti al massimo. Quindi, diamo il giusto peso a questo "falso mito" dei 400 Km/h!

Fradi

Mar, 23/09/2014 - 22:04

Per una volta una che c'è una buona notizia, possiamo semplicemente esserne giustamente orgogliosi e soddisfatti? Io lo sono e mi dispiace per voi.

insubres

Mar, 23/09/2014 - 22:16

Un prodotto italia

rasiera

Mar, 23/09/2014 - 22:23

Sono contento per questo treno, però è vero che la maggior parte delle stazioni è servita dai regionali, per i quali non c'è nessuna attenzione, basterebbe poco, invece a volte sembra che ce la mettano tutta per dare il servizio peggiore possibile. Treni migliori = meno auto, meno incidenti, meno traffico, stress, inquinamento, ecc…

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Mar, 23/09/2014 - 23:37

Peccato poi che la maggior degli altri treni sono di serie b,c,d,e,... per colpa dei treni e soprattutto per colpa delle linee dorsali costiere con tratti ad un sol binario, e attraversamenti appenninici esclusivamente a binario unico per non parlare di altre linee interne da Far West!

Aldabra

Mer, 24/09/2014 - 00:22

ma perchè un prodotto italiano viene presentato a berlino?

pilandi

Mer, 24/09/2014 - 00:49

plaunad ma che dici? torino - milano in av 30€ andata e 30€ ritorno non é da ricchi? costa meno andata orio-londra con easyjet...

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mer, 24/09/2014 - 01:19

Una delle ragioni, forse la più importante, che spinge tutti i fancazzisti dei centri asociali a contestare l'alta velocità ferroviaria È CHE SU QUEI TRENI NON SI SALE SENZA BIGLIETTO.

max.cerri.79

Mer, 24/09/2014 - 06:29

40 minuti guadagnati alla modica cifra di 30 mln di euro... Un grande affare, soprattutto considerando che bastava rispettare gli orari per guadagnare quei 40 minuti con i treni che già c'erano...

meverix

Mer, 24/09/2014 - 08:09

Mario-64, se è per quello, Bologna la attraversi anche a 120, mentre passando per Statuto, le velocità sono molto più basse. Inoltre i no-stop attuali impiegano più o meno le tanto sbandierate 2 ore e 20 (senza altri treni che fanno da tappo davanti) fra Tiburtina e Rogoredo. Però, ripeto, da appassionato ben vengano treni nuovi e confortevoli. Poi non c'è solo l'Alta Velocità, ma anche il pendolarismo e treni a media percorrenza (considerata anche l'alta urbanizzazione del nostro Paese).

mariolino50

Mer, 24/09/2014 - 09:02

plaunad Se abitasse come me in una cittadina sulla costa tirrenica capirebbe. I treni alta velocità fanno solo Torino Venezia e Milano Salerno,e sulle lunghe tratte sono molto costosi, spesso più dell'aereo. Chi non abita nelle poche città servite è abbandonato quasi del tutto, treni soppressi in quantità, io per potersi muovere in tutti i familiari ho tre auto, e meno male me le posso ancora permettere, altrimenti sarei quasi al confino. Le coste e trasversali non prevedono tav, anzi vengono tagliati i pochi che ci sono e magari sostituiti con bus sicuramente più inquinanti.

COSIMODEBARI

Mer, 24/09/2014 - 09:04

Quando si farla di ferrovia, pare che l'Italia sia tutta tra Milano e Rom. Io invece voglio andare da Bari a Milano in 5 ore. Capiterà o non capiterà mai. Come voglio viaggiare su un treno qualsiasi, sopratutto se regionale, pulito, ad iniziare dai cessi,i ed accessibili ai non normodotati. Capiterà o non capiterà mai? Sarà sempre un desiderio da letterina a Babbo Natale oppure no?

BALDONIUS

Mer, 24/09/2014 - 09:07

Treno Italiano, costruito in Italia, viaggerà in Italia e lo presentano a Berlino ? E come se i tedeschi organizzassero la festa della birra a Napoli.

COSIMODEBARI

Mer, 24/09/2014 - 09:09

Ma voglio arrivare, da Bari, pure a Napoli in 90 minuti ed a Roma in 180 minuti. Oggi Bari-Napoli diretto non esiste e Bari-Roma ha un costo stravergognoso, a tratta, di 50 euro per 450 km.

berserker2

Mer, 24/09/2014 - 09:12

Bello....bello tutto!!!! 30 milioni di euro, per risparmiare 5 minuti rispetto ad adesso! Poi mi dite, con calma, cosa cazzo c'entra presentare a Berlino in Germania, un treno italiano, progettato in Italia, costruito in Italia, che viaggerà in Italia, che ha un nome italiano e che è costato un botto e pagato dagli italiani!!!! Farla a Roma o a Milano, non sarebbe stata così chic! Ovviamente, solo per poter fare un bel viaggetto aggratis a tutta quella pletora di raccomandati, privilegiati, inutili "manager" di stato, pagati alla grande con i nostri soldi! Una bella festicciola, inutile e costosa, a Berlino, con tartine (inglesi), champagne (francese), dolci (tedeschi) e soldi spesi (italiani).... Ma si, cazzoimporta, milione più, milione meno, tanto paghiamo noi!

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mer, 24/09/2014 - 09:22

@Gabriele184 Ottimo, immaginavo che le cose stessero così ma lei è stato puntualissimo nello spiegarle

berserker2

Mer, 24/09/2014 - 09:40

Bello....bello tutto!!!! 30 milioni di euro, per risparmiare 5 minuti rispetto ad adesso! Poi mi dite, con calma, cosa cazzo c'entra presentare a Berlino in Germania, un treno italiano, progettato in Italia, costruito in Italia, che viaggerà in Italia, che ha un nome italiano e che è costato un botto e pagato dagli italiani!!!! Farla a Roma o a Milano, non sarebbe stata così chic! Ovviamente, solo per poter far fare un bel viaggetto aggratis a tutta quella pletora di raccomandati, privilegiati, inutili "manager" di stato, pagati alla grande con i nostri soldi! Una bella festicciola, inutile e costosa, a Berlino, con tartine (inglesi), champagne (francese), dolci (tedeschi) e soldi spesi (italiani).... Ma si, cazzoimporta, milione più, milione meno, tanto paghiamo noi!

cgf

Mer, 24/09/2014 - 22:15

@berserker2 i treni ogni tanto vanno sostituiti ed i nuovi non sono gratis, tanto vale... Perché Berlino? perché i treni italiani non si vendono solo in Italia altrimenti Ansaldo, non solo poteve progettare treni che andassero più piano, ma avrebbe potuto già chiudere, ma invece, anche se non vende il treno direttamente, ci sono sempre i brevetti, idea di quanto ancora oggi rendono quelli del [vecchio] pendolino?

cgf

Gio, 25/09/2014 - 09:44

il [vecchio] pendolino non lo trova solo in Italia, ma Finlandia, Germania, Svizzera, Portogallo, Spagna, Sloveni, R.Ceca ed in qualche zona della Cina. Il settore rende bene anche se non vendono i treni direttamente, ma anche se parte di essi e/o il know-how. Persino gli americani di Amtrack hanno attinto a piene mani per fare il loro Acela-express per la linea ferroviaria più trafficata degli USA, il corridoio nord-est. 30 milioni poi le sembrano troppi? Attrezzature come i treni non si ammortizzano in un solo anno o due. Facciamo due conti, ipotizziamo 7,5 milioni di passeggeri/anno x il solo Freccia Rossa (ma sono di più, si fidi) che fanno solo la tratta milano-roma, tariffa media BASE (ma vi sono molti che pagano di più) diciamo 80 Euro, prenda la calcolatrice, moltiplichi 7,5 milioni per 80 e mi dica.... se non fosse che vi sono altri costi di treni in un anno ne compra almeno 20! ma beni strumentali come i treni non si ammortizzano in pochi anni... Mi viene da pensare al buco di 800milioni di Italo, stessa tratta costa una media di 48euro, se solo aumentassero della metà della differenza, vale a dire 64 Euro, il "buco" sarebbe la metà. BTW i prezzi dei treni in Italia sono BASSI, provi a fare gli stessi km altrove, anche senza AV è capace di spedere di più. LBNL le Ferrovie sono in attivo ultimamente, noi non paghiamo (almeno quello).

berserker2

Ven, 26/09/2014 - 15:00

cgf......ti ringrazio per la lectio magistralis....... ma non è questo il punto! Al di là che si, 30 milioni a treno mi sembran troppi (quando il costo medio di un treno normale si aggira sui 12/14 milioni e ci mette SOLO 8 minuti in più, rispetto alla nuova frecciarossa....), il punto è la mania tutta italiana di andare a spendere (buttare) soldi pubblici all'estero, in inutili festicciole promozionali (diverso conto è partecipare ad un expo, ad una mostra, una fiera internazionale....), così, tanto paghiamo noi e con l'occasione si portano pure parenti, fidanzatini, amici, portaborse e leccaculi vari per fare la bella vacanzetta, con la SCUSA che poi dobbiamo vendere il treno e i brevetti all'estero! Con il ragionamento tuo, adesso ripetiamo stà cazzata in tutte le capitali europee, nordamericane e perchè no, anche in oriente per il ricco mercato asiatico! Ma te hai visto mai, la Ford, o la Apple o la Wolkswagen o la Sony che si peritano, si preoccupano di fare la presentazione dei loro prodotti in Italia per il mercato italiano? Con conseguente andazzo di manager pubblici (nel privato ovviamente facessero come meglio credono....), tedeschi, americani, cinesi, giapponesi, con consorti, parenti, cugini, suocere e leccaculi vari, a spese della collettività del proprio paese, a fare la festicciola a Roma o a Milano? Ahahahaha, beh contento tu, se a te sta bene, accomodati, tanto non c'è bisogno che fai il vaglia postale o l'accredito bancario......se li prendono già direttamente sul tuo conto, o sulla tua pensione! Fino alla prossima festicciola, magari a New York o se il tempo è bello facciamo pure alle Bahamas....sai, è per il mercato caraibico!

berserker2

Ven, 26/09/2014 - 15:20

cgf, ho parlato di Ford, Sony ecc. così, indicativamente, ovviamente si tratta di soc.private, coi soldi loro facessero quello che vogliono. Il riferimento è a soc.pubbliche straniere, tipo Amtrack, British Rail ecc. che mai si sognano di fare una presentazione di un loro prodotto in un paese diverso dal proprio. E poi ricorda, se un prodotto è buono e competitivo, manager e soc. di altri paesi, se lo comprano anche se l'hanno visto solo in foto o in televisione! Altro che la cazzata di portare il treno a domicilio! Se lo comprano "of course".....ovvero, "dè corsa"!