Ecco le regole per scegliere l'usato

Per ogni auto nuova immatricolata ne vengono vendute quasi due usate. Chi si rivolge al mercato dell'usato non sempre lo fa a causa di difficoltà economiche, ma nella maggior parte dei casi per gli elevati risparmi: non sono rari i casi in cui è possibile comprare, a prezzi inferiori del 50-60%, modelli ancora in produzione, ma che hanno solo due o tre anni di anzianità. Ma ci sono diversi ma. L'auto usata può nascondere più sorprese negative di una che esce per la prima volta da una concessionaria. Da parte dell'acquirente, quindi, sono richieste maggiori precauzioni per evitare il più possibile una fregatura.Se ci si rivolge a un professionista affermato, che non può permettersi di rischiare la faccia, che ottempera alle norme del Codice del consumo e che possibilmente possiede una certificazione volontaria (basata, a esempio, sulla norma Unc Doc 01 Auto Futura, un codice di condotta proposto dall'Unione nazionale consumatori), il pericolo di incappare in un tarocco si riducono di molto.La prima preoccupazione è il chilometraggio. Attenzione, però, che si tratta di un dato che può essere facilmente manomesso: anche per questo motivo, i commercianti oggi sono incoraggiati a implementare strumenti che permettono applicando norme come Unc Doc 01 Auto Futura di rendere quasi del tutto inutile ricorrere al contachilometri per dare un valore al mezzo e prevederne la vita residua.Se si ricorre a una concessionaria, va ricordato che è tenuta a fornire all'acquirente una Garanzia legale e una certificato di conformità. Il primo attesta che le informazioni contenute nel contratto sono veritiere e indica la durata della garanzia (24 mesi), salvo diverso accordo con l'acquirente; il certificato di conformità include informazioni più dettagliate che dimostrano che il veicolo è adatto all'utilizzo che ne farà l'acquirente, e riporta le riparazioni che, nel corso del tempo, si renderanno necessarie in funzione dell'età e delle condizioni note del mezzo.Quali consigli dare, invece, a chi preferisce acquistare da un privato? Forse può essere utile ricordare alcuni aspetti che devono essere considerati da un venditore professionale che deve rilasciare una Garanzia legale e un certificato di conformità.Il primo è la storia dei passaggi di proprietà del veicolo, e che si possono desumere da una visione preventiva del libretto. Il secondo è l'assenza di ipoteche: per verificare ciò si deve esaminare il certificato di proprietà o effettuare una visura presso il Pra attraverso il sito dell'Aci. Il terzo è verificare la presenza del libretto dei tagliandi, e che questi siano stati effettuati a tempo debito: in caso negativo, cresce il rischio che determinate parti meccaniche siano da riparare prima del previsto. Altri aspetti più materiali su cui porre attenzione sono il cambio, la carrozzeria, le parti meno visibili degli interni, l'impianto di climatizzazione, la batteria, gli Airbag, le chiavi, le serrature e gli pneumatici. Attenzione alle ruote: se, per esempio, sono state effettuate sostituzioni dei mozzi per poter montare gomme diverse da quelle previste, si potrebbe incorrere in problemi in sede di revisione. Tutte le modifiche effettuate dai precedenti proprietari, devono essere state collaudate e documentate.