Ecco come sarà il nuovo Fisco

Sul tavolo del governo un dossier per riorganizzare i controlli e il rapporto con il contribuente. Il ruolo della Gdf

Il governo studia un piano per cambiare l'assetto del Fisco. L'esecutivo pensa ad una riorganizzazione guidata dal Ministero del Tesoro con nuove procedure per l'accertamento, il controllo e il rapporto con il contribuente. Il primo passo è stto la nomina di Antonio Maggiore al posto di Ruffini all'Agenzia delle Entrate. Ma non finisce qui. Secondo quanto riporta Italia Oggi, sul tavolo del governo c'è un vero e proprio dossier per rivisitare tutto il sistema. A quanto pare un'altra mossa potrebbe essere quella di affidare maggioi controlli alla Guardia di Finanza e di certo la nomina di Maggiore va proprio in questa direzione.


Il dossier del governo e l'Ocse

Il governo starebbe prendendo spunto dal rapporto Fmi-Ocse 2015/2016 in cui viene analizzata la struttura del Fisco italiano. Nel dossier c'è un passaggio chiave: "Il gap più critico è nella duplicazione di controlli e indagini tra le agenzie fiscali e la Gdf". Ed è proprio da questa critica che il governo avrebbe tratto spunto per un riordino dei soggetti preposti ai controlli. Da qui l'idea di istituire nuclei investigativi che raggruppino Agenzia delle Entrate, Agenzia dogane e monopoli e Guardia di Finanza. Così il contribuente verrebbe controllato da un unico soggetto. Sempre l'ocese nel suo dossier fa notare come possa essere una buona strada la fusione dei soggetti che devono controllare i contribuenti.

Una maxi fusione

Si tratta dunque di una creazione di un ente unico che abbia funzioni di controllo, assistenza e gestione della "compliance" per gli obblighi col Fisco. Il tutto anche con occhio rivolto all'introduzione di una Flat Tax che di fatto cambierà anche le procedura di verifica. Sempre secondo Italia oggi l'ipotesi di una fusione potrebbe dunque essere dietro l'angolo. Con un nuovo assetto la Gdf avrebbe il ruolo di controllo, le Entrate si occuperebbero dei servizi, mentre la prassi spetterebbe al Dipartimento delle Finanze. Il Fisco cambierà ancora volto?

Commenti

Giacinto49

Sab, 11/08/2018 - 12:43

Più che cambiare volto il fisco dovrebbero finire sprechi e ruberie.

Mokelembembe

Sab, 11/08/2018 - 16:01

Sarà fiscale?

Zizzigo

Sab, 11/08/2018 - 16:58

Il nuovo fisco, forse cambierà la maschera. Il guaio è che rimarrà sempre sé stesso, come il lupo (quello che perde il pelo, ma non il vizio).

Ritratto di hernando45

hernando45

Sab, 11/08/2018 - 17:42

Facciano come vogliono, l'importante e RIDURRE il carico fiscale per TUTTI. Imprese, famiglie,pensionati ecc. AMEN.

giac2

Sab, 11/08/2018 - 22:27

Le intenzioni sono buone ma si sà che spesso la strada per l'inferno è lastricata di buone intenzioni. Ogni modo il mio pensiero è che se non si trova un sistema con il quale ogni contribuente può scaricare tutto, anche l'Iva sulle caramelle per es., non si caverà un ragno dal buco. Solo con un sistema del genere "un acquirente" obbligherà "un venditore" a fornire la fattura. Solo così l'acquirente che può scaricare permette al fisco di fare dei controlli incrociati fatti bene ed in ufficio. Solo così si possono notare le anomalie nelle denunce dei redditi e intervenire ad Hoc!

Alighiero

Sab, 11/08/2018 - 23:48

Se è quello che intende distruggere Codacons allora siamo in dittatura!!! Sapete che stanno chiedendo il pignoramento di Codacons sapendo che è Onlus? E quello è fisco?