Evasione, Befera: "Non è compatibile con la democrazia"

Ogni anno evasi 130 miliardi di euro. Befera: "Il contrasto è una questione di equità sociale"

Il direttore dell'Agenzia delle Entrate Attilio Befera

"C’è bisogno di dire una parola forte e certa, di affermare che l’elusione e l’evasione fiscale non sono compatibili con la nostra economia e con nessun sistema veramente democratico". Il direttore dell'Agenzia delle Entrate, Attilio Befera, ha rimesso al centro dell'azione di governo il contrasto all'evasione fiscale sottolineando che l’ammontare delle tasse evase è stimato dalla Corte dei Conti intorno ai 130 miliardi di euro all'anno. "Visto l’ordine di grandezza - ha spiegato - il rafforzamento della lotta contro la frode fiscale e l’evasione fiscale è non solo una questione di entrate, ma anche di equità sociale".

Nel saluto inviato in occasione del convegno La legalità fiscale italiana, asimmetrie e convergenze con l’Europa all’Agenzia delle Entrate, il ministro dell’Economia Fabrizio Saccomanni ha spiegato che per contrastare l’evasione fiscale sono necessarie "risposte coordinate a livello internazionale". "In un’economia globalizzata - ha osservato il titolare del dicastero di via XX Settembre - un’azione efficace di contrasto all’evasione fiscale internazionale non può limitarsi a misure domestiche unilaterali: si rendono necessarie anche risposte coordinate a livello internazionale". Saccomanni ha, quindi, fatto notareche l’evasione fiscale possiede una significativa dimensione internazionale: "L'ampia diffusione di strumenti che consentono l’agevole trasferimento crossborder di attività finanziarie, attraverso sistemi finanziari informatizzati, rende l’utilizzo del canale estero ai fini dell’evasione un’opzione percorribile da una platea di contribuenti più ampia rispetto al passato". Il numero uno del Tesoro ha, infatti, ricordato che, insieme a Francia, Germania, Regno Unito e Spagna, il governo italiano ha avviato, nell’aprile scorso, un progetto pilota per lo scambio automatico di informazioni fiscali basato su un modello di accordo che gli stessi Paesi hanno elaborato con gli Stati Uniti per l’implementazione del Foreign Account Tax Compliance Act (Fatca) e migliorare la compliance fiscale internazionale. "L’Unione europea ha fatto propria questa impostazione - ha concluso il ministro - e sta svolgendo un ruolo di primaria importanza nel promuovere un sistema globale per lo scambio automatico di informazioni".

In realtà, nonostante l’impegno e i grandi passi in avanti fatti negli ultimi anni, per Befera c’è "ancora molta strada da fare". Il fenomeno complessivo dell’economia sommersa, è l'allarme lanciato dal direttore dell'Agenzia delle Entrate, ha ricadute pesantissime sul sistema economico e sociale del Paese. "Tali ricadute si manifestano sia direttamente, sul versante delle entrate erariali, oltre che falsando la normale e corretta concorrenza tra le imprese, sia indirettamente, sul versante delle prestazioni sociali", ha fatto presente Befera evidenziando anche la mancata dichiarazione dei redditi conseguiti. Un fenomeno che determina "un accesso indebito a quelle prestazioni sociali a cui, in gran parte, si accede sulla base della dichiarazione Isee, generando iniquità e perpetuando aree di privilegio che non sono compatibili con un sistema civile e democratico". In questo periodo di crisi, è la preoccupazione di Befera, "l’effetto redistributivo derivante dall’azione dello Stato è sempre più importante". Secondo il direttore dell’Agenzia delle Entrate, la diseguaglianza reddituale, che si sta sempre più accentuandosi, è "la vera patologia della nostra epoca" dal momento che "minaccia il funzionamento della democrazia e il senso della coesione sociale". "Nella nuova fase di competizione globale e dovendo fare i conti con l’attuale fase recessiva - ha concluso Befera, - nessuna economia può sopportare livelli di evasione come quelli registrati in Italia".

Commenti

terzino

Mar, 10/12/2013 - 11:05

Chiacchiere, solo chiacchiere. Non sono stati ancora capaci di fare accordi seri con Svizzera e Lussemburgo ed ora voglio internazionalizzarsi, tutto fumo. Se volessero si potrebbero scovare gli evasori veri, basterebbe incrociare telematicamente i dati dei consumi ed acquisti, quello delle banche li hanno già. Perchè prendersela sempre e solo con chi non può evadere, reddito fisso e pensionati? Comincino a dare una risposta.

Ritratto di Ezechiele lupo

Ezechiele lupo

Mar, 10/12/2013 - 11:08

Tutto vero, Sig. Befera, ma le sembra democratico che Ella percepisca un emolumento pari alla paga di 50 operai solo perché è un dirigente dello Stato ? Anche la Sua situazione è poco democratica, magari con 5 o 6000 € al mese potrebbe farcela benissimo ( mi pare di vedere sua moglie che sbianca ). Quindi i pistolotti sulla democrazia li faccia a se stesso !

vince50

Mar, 10/12/2013 - 11:11

"Non è compatibile con la democrazia"?sono perfettamente d'accordo.Difatti NON siamo in democrazia,quindi.., se evadere significa sopravvivere rappresenta una sorta di democrazia "fai da te".Gli esempi devono venire dall'alto per essere applicati anche in basso,di conseguenza visti gli esempi di cui sopra per campare ci si comporta allo stesso modo.Se eticamente non è giustificabile,può esserlo non fosse altro che per legittima difesa anche se lo stato mafioso e disonesto non la contempla.

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Mar, 10/12/2013 - 11:11

Gli evasori sono la scusa per giustificare gli aumenti delle tasse. Befera spieghi perché l'agenzia delle entrate perde due cause su tre. Come li ha contati questi 130mld???

Agostinob

Mar, 10/12/2013 - 11:13

In effetti si potrebbe aumentare a volontà la cifra. Tanto non ci sono prove ed ognuno dice la sua. Si avvicina l'anno nuovo e Befera magari deve pararsi il sedere. Così le cifre vengono buttate a caso. Ciò che non viene invece fatto, a caso o no, è fare azioni giuste per far si che molto sommerso (che viene inserito tutto in "evasione" perchè fa più presa) vcenga a galla. Nessuno sapeva dei cinesi a Prato? Qualcuno ha mai fatto azioni di ricerca (come quelle che la Finanza ha fatto un migliaio di volte nelle aziende di Berlsuconi) per scovare il nero nelle aziende dei cinesi che tutti sanno esserci e che tutti sanno evadere, oltre che a trattare male le povere persone che vi lavorano? Qualcuno è andato o sta andando in certe aziende del sud, conosciutissime per ciò che fanno? No. Importante però è sparare grosse cifre per far indignare il popolo. Ma il popolo è già indignato per quanto fa o Equitalia e le sparate di Befera vengono prese per quello che sono.

Granpasso

Mar, 10/12/2013 - 11:17

Caro sig. 400.000 euro l'anno senza troppa fatica e grazie a connivenze politiche e bancarie... se non verrà ripensata completamente la tassazione sulle aziende vi ritroverete disoccupati e senza più disgraziati da tormentare! Così avremo tutta l'equità che desiderate... saremo tutti straccioni o emigrati! E, per inciso, nemmeno l'arroganza di alcuni suoi funzionari fancazzisti è compatibile con la democrazia, così come neppure il suo stipendio che pesa interamente sulle nostre tesche, e così come neppure l'eccesso di zelo burocratico della sua organizzazione! Continui così, che magari si guadagna una consulenza da 8 milioni l'anno come il nostro amato Prodi! Ma poi corra, ma corra veloce fuori dal nostro paese! Italia e libertà!!!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 10/12/2013 - 11:22

"un accesso indebito a quelle prestazioni sociali a cui, in gran parte, si accede sulla base della dichiarazione Isee, generando iniquità e perpetuando aree di privilegio che non sono compatibili con un sistema civile e democratico".....Bella gioia,e quei MILIONI di stranieri,in Italia,a vario titolo(più i ricongiungimenti familiari,che si fanno curare appena arrivati+le mogli che partoriscono appena in Italia,più le "spese di accoglienza",di Ordine Pubblico,Giudiziarie,Carcerarie,ambientali,ed altro??Di questi "privilegi",non ne parli??Giusto combattere l'evasione,e le "prestazioni sociali" ad UFO,di Italiani e non,ma...NON PER MANTENERE L'ATTUALE CARROZZONE DI POLITICANTI,FANCAZZISTI,ASSISTENZIALISMO sfrenato,etc.etc..Befera e soci,vogliono solo fare quello che torna comodo a loro,alle loro greppie,che devono sempre essere ben rifornite!!!

fcf

Mar, 10/12/2013 - 11:22

Non mi risulta che si siano incrociati i dati degli allacciamenti ENEL con l'elenco dei contribuenti. Perché? Sembra a questo Signore che sia compatibile con una democrazia il mancato o ritardato pagamento dei debiti delle P.A: verso i fornitori?

buri

Mar, 10/12/2013 - 11:23

Giustissimo, ma neanche non rimborsare i crediti d'imposta e non pagare i fornitori sono compatibili con la democrazia, quindi prima di fare dichiarazioni as effetto il dott. Befera dovrebbe guardare nel proprio orticello, per dare lezioni agli altri bisogna essere inattaccabile, e questo non è il caso dello stato Italiano, rapace, pasticcione, inefficiente e inadempiente anche in in materia di pagamento, e quindi non dovrebbe meravigliarsi se una buona parte degli italiani ritiene giusto evadere per soprevvivere

beale

Mar, 10/12/2013 - 11:28

è befera a non essere compatibile con la democrazia. con tali dichiarazioni si sta ricollocando per non lasciare il posto.comunque ancora non ci ha detto quanto costano il software del redditometro, la manutenzione dello stesso, la società che l'ha realizzato.dopo un periodo di silenzio, stranamente fa sentire la sua voce dopo le primarie del pd.

csciara

Mar, 10/12/2013 - 11:29

abbassate le aliquote e tagliate le ruberie. Ladri!!! Vi chiameremo sempre ladri. M5S

baio57

Mar, 10/12/2013 - 11:30

Da un'indagine della Gdf ben 98 miliardi solo dall'evasione di STATO delle slot . Ma andate a fan...Cubo !

Ritratto di serjoe

serjoe

Mar, 10/12/2013 - 11:38

Strano..ignoravo che in Nord Corea c'era la democrazia vera..Li' non c'e' assolutamente evasione...guarda un po'..che delusione.

DIAPASON

Mar, 10/12/2013 - 11:38

Neanche questo governo e queste istituzioni sono compatibili con la democrazia.

canaletto

Mar, 10/12/2013 - 11:45

RISPOSTA DEMENZIALE PROVENIENTE DA PERSONA ANALOGA: TROPPE TASSE = EVASIONE. MANCANZA LAVORO = INCITAMENTO AD EVASIONE PER MANGIARE LA SERA. MANCATO INCASSO TASSE ECC = SE LA GENTE E' POVERA, NON LAVORA, CON COSA PAGA LE TASSE??????? O SI MANGIA PER VIVERE O SI PAGANO LE TASSE PER INGRASSARE LA CASTA ALEDETTA E SI MUORE.....

ted

Mar, 10/12/2013 - 11:47

Senti chi parla ,lo sceriffo di Nottingham ,"la legge",che ci costa 400k a cui corrispondono fior di sacrifici e soprusi sui cittadini che producono e lavorano VERAMENTE .Eppure era Robin Hood ,il fuorilegge ,quello che la storia ha tramandato "era nel giusto"! Ma mi faccia il piacere, servo dei numerosi Giovanni Senzaterra............

Beaufou

Mar, 10/12/2013 - 11:48

Egregio signor Befera, neanche il suo stipendio è compatibile con la "democrazia", oltre che con l'onestà e la decenza. Perciò io non accetto che lei venga a darmi lezioni, di nessun genere.

Ritratto di ALEX FORTY

ALEX FORTY

Mar, 10/12/2013 - 11:48

Caro BUFFONE !!!! ti sembra democrazia mettere alla fame intere famiglie affossandole di balzelli medievali ??? Ti sembra democrazia fare chiudere le fabbriche sempre più indebitate per pagare IRAP e IMU ???? Guardati allo specchio e ..... VERGOGNATI !!!!

glasnost

Mar, 10/12/2013 - 11:49

L'obbiettivo di combattere l'evasione è sacrosanto e di grande impatto sul popolo. Però per arrivare a questo tuttavia,non si può pretendere di farsi pagare le tasse su un reddito non esistente,ma PRESUNTO. Questo, credo, sia ESTORSIONE. Ed è per questi comportamenti che la gente odia il sistema delle tasse e chi lo applica. E nascono le rivolte dei forconi.

Ritratto di gammasan

gammasan

Mar, 10/12/2013 - 11:54

Quando vengono fatti i conteggi dell'evasione o, in altra situazione parallela, dei mancati introiti per vendite perse a causa della contraffazione, non si considera il fatto che proprio a causa dell'evasione molte imprese non se ne vanno all'estero e, parallelamente, molta gente, grazie al prezzo di prodotti contraffatti, può fare acquisti. Se si pagassero tutte le gabelle o, sempre parallelamente, si acquistassero prodotti non contraffatti, ci sarebbero molti meno imprenditori e molti meno acquisti. Quindi il conteggio del mancato introito non è così lineare.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 10/12/2013 - 11:54

Se Befera non fosse un asino saprebbe che i primi evasori sono i suoi amici immigrati clandestini. Infatti essi comprano e vendono senza scontrino e non fanno la denuncia dei redditi. Quanti sono i clandestini? Tanti... Ergo l'evasione è tanta.

tizi04

Mar, 10/12/2013 - 11:58

Evasione, Befera:"Non è compatibile con la democrazia" I super stipendi della casta e il suo SI !

Ritratto di IRON

IRON

Mar, 10/12/2013 - 11:59

Bravo Ezechielelupo, mi hai tolto le parole di bocca! Satrapi con prebende assurde continuano ad alzare il ditino moralistico : piu' tasse per mantenerli! Quanto e' il credito dei privati verso lo stato ? Perche' non lo dice il signore da 600mila eura anno ?

Ritratto di serjoe

serjoe

Mar, 10/12/2013 - 12:02

Le btasse si pagano allegramente ad una onesta classe dirigente...la cosa si fa piu' dura....quando ad incassare e' ...l'usura.

morama_04

Mar, 10/12/2013 - 12:06

Se è vero che " l’elusione e l’evasione fiscale non sono compatibili con la nostra economia e con nessun sistema veramente democratico" è ancora più vero che non è compatibile con la nostra economia e con nessun sistema veramente democratico incassare,come accade a Befera,in contanti,a scadenze certe, centinaia di migliaia di euro senza rischiare un centesimo di proprio, specialmente in un periodo come questo.I privilegiati della Casta farebbero molto meglio a tacere piuttosto che sproloquiare.

max.cerri.79

Mar, 10/12/2013 - 12:08

Tanto non siamo in democrazia, il governo l'ha deciso uno su più di 60 milioni...quindi parla per niente

mifra77

Mar, 10/12/2013 - 12:09

Il signor Befera non è più neanche da prendere in considerazione! di quale democrazia parla? e di quale sistema di contribuzione? Una bolgia di sigle di tributi quasi personalizzate che dicono tutto ed il contrario di tutto; che vengono introdotti, motivati e mai più tolti. Un sistema tributario dove se sei amico di qualcuno,la fai franca come i videogiochi che hanno pagato la campagna elettorale di Letta. Befera, Mastrapasqua, Saccomanni, Monti;tutti che parlano di evasione a gente che si toglie la vita dalla vergogna di non sapere come fare a pagargli il pizzo. con i loro molteplici incarichi e le retribuzioni milionarie, nonostante dirigano enti fallimentari completamente a carico del contribuente, hanno anche la faccia di marmo di parlare di evasione e democrazia! Questa faccia di marmo io la metterei come lapide sulla tomba di vittime del fisco, con la scritta:" anche questo l'ho ucciso io!" La vera evasione Befera non vuole combatterla, tanto se l'industriale si toglie la vita, il suo posto fisso e il suo stipendio autogestito, chi lo tocca?

morama_04

Mar, 10/12/2013 - 12:10

Sarebbe divertente sapere quanti eluderebbero o evadrebbero se ogni mese portassero a casa quanto e come il sig.Befera e se lo stesso direbbe le stesse cose se incassasse ogni mese non più di 1200 euro.

Beaufou

Mar, 10/12/2013 - 12:11

Egregi signor Befera, alla sua ultima frase aggiunga anche che nessuna economia può sopportare livelli di tassazione, e cervellotiche modalità di tassazione come in Italia. Le cervellotiche modalità di tassazione, oltre tutto, sono frutto di menti eccelse (ironico, vero) come la sua. E la ri-esorto a non fare prediche agli Italiani, che sono di gran lunga migliori di lei.

Giorgio5819

Mar, 10/12/2013 - 12:18

Mi spieghi questo figuro perchè de benedetti non paga le multe,le tasse e le porcate che ha fatto in Italia...questo è compatibile con la sua democrazia?

giottin

Mar, 10/12/2013 - 12:19

Fate sapere a befera che di incompatibile con la democrazia ci sono tutti i politici che hanno messo in piedi un sistema che porta alla distruzione il paese ed in più beeehfera ha uno stipendio che con quello che produce di pil non è assolutamente compatibile con la democrazia. Vai a cagare sbruffone!!!!!!

Giorgio5819

Mar, 10/12/2013 - 12:21

Prenda una sedia, un megafono, si piazzi al centro di una qualsiasi piazza italiana e provi a ripetere davanti alla gente le str.....e che spara stando seduto in poltrona...

Baloo

Mar, 10/12/2013 - 12:22

Ma il nostro è uno stato democratico ? E' democratico uno stato dove non c'è alcun collegamento fra la gente e coloro che la dovrebbero rappresentare? E lo dice la Consulta.Aspettiamo le motivazioni. "No Taxation without representation". Le leggi di imposta approvate da parlamentari abusivi non sono nè valide nè efficaci. Qualsiasi azione sul cittadino contribuente esercitata da un Parlamento , anche con la mediazione dell'ufficio Entrate e/o di Equitalia,non rappresentativo o a rappresentatività attenuata (di molto, giusto per conservare qualcosa per la ragion di stato) nel migliore dei casi,è un abuso.(lo capiscono anche i camionisti che fessi non sono). Chi viola la legge non è il cittadino,oggi, e neppure il cittadino evasore,ma chi si arroga poteri di rappresentanza che non ha ed una potestà tributaria che non può esercitare in carenza di legittimazione. Vediamo cosa si inventerà la Consulta per far quadrare il cerchio. Del tutto inappaganti le giustificazioni addotte finora, per la ragion di stato,dalla stessa Consulta che da una parte cassa e dall'altra raccomandanda certe azioni al Parlamento riconoscendone così implicitamente l'attitudine a legiferare e a rappresentare il popolo,con poca coerenza. Anche la dottrina (Ainis e non Capotosti) si allinea ed in modo apodittico afferma la legittimità del parlamento eletto contra legem cioè nel caso specifico contro la Costituzione, che è la norma Fondamentale dello stato aderendo alla dottrina del Kelsen ! Auguri Italia, Forza Italia!

handy13

Mar, 10/12/2013 - 12:25

...credo che Befera sappia che mancano quei migliardi che NON avrà mai,...dovuti alla prostituzione e droga....

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 10/12/2013 - 12:28

Se poi il Befera considera evasi i redditi delle multinazionali italiane tipo FIAT che lavorano e pagano le tasse all'estero, è da licenziare immediatamente per manifesta incapacità amministrativa.

jeanlage

Mar, 10/12/2013 - 12:37

Secondo l'ineffabile dott. Befera, l'arroganza e la autoreferenzialità di una pubblica amministrazione incapace, inefficiente, vorace, onnipresente e corrotta, che da fondo a tutte le nostre risorse, è compatibile con la democrazia?

ted

Mar, 10/12/2013 - 12:51

Giorgio5819#:ahahah, quoto alla grande ,vediamo se ne ha il coraggio o si c... sotto.

Ritratto di ...vaffa..3....

...vaffa..3....

Mar, 10/12/2013 - 13:31

questo essere BLATERA di equità...quanto GUADAGNA SULLA PELLE DEL POPOLO e per FARE COSA?

cgf

Mar, 10/12/2013 - 13:32

Vessare i cittadini, invertire l'onere della prova, voler sempre avere ragione, pretendere subito e di contro non pagare mai... anche questa NON è democrazia.

epesce098

Mar, 10/12/2013 - 13:41

E secondo lui sarebbe compatibile con la democrazia il ladrocinio che essi perpetrano nei nostri confronti.

luigi civelli

Mar, 10/12/2013 - 13:58

Dalla lettura dei numerosi commenti scaturisce l'idea che ilGiornale si faccia promotore di un referendum che miri a porre un tetto agli emolumenti,sulla falsariga di quello recentemente votato in Svizzera e purtroppo sconfitto;gli emolumenti dei top manager non dovrebbero superare di 15/20 volte lo stipendio di più basso livello,comprendendo anche la parte variabile legata ai risultati.

Ritratto di mark 61

mark 61

Mar, 10/12/2013 - 14:01

COSI GIUSTO PER RICORDARE : 3 miliardi rubati allo Stato tra corruzione e truffe dei finti poveri in un paese pieno di furboni bisognerebbe aumentare del 300% il numero dei finanzieri !!!!!!!!!!!! ma c’è un partito che non vede di buon occhio i controlli e che non si doveva stressare il cittadino con troppi controlli si ringrazia per i bei risultati

Ritratto di Willy Wonker

Willy Wonker

Mar, 10/12/2013 - 14:02

Se questi pagliacci sano che vengono evasi 130 miliardi di euro all'anno allora sanno pure chi evade! Se non sanno che stiano zitti perche il sospetto è che dicono queste cazzate ma in verità sono tributi non riscattati perche hanno paura di andare in certi luoghi a prenderli, vedi Napoli etc!!

giorgio solda'

Mar, 10/12/2013 - 14:07

Granpasso. Concordo ogni tua parola. Probabilmente l'Italia operosa e onesta si sta svegliando. Saranno tanti tra un po' a correre; noi saremo i leoni e loro le gazzelle. l'Italia non ne puo' piu' di burocrati di Stato fancazzisti, di politici ladri e buoni a nulla. A me viene contestato un bollo d'auto per una Lancia Turbo di 17 anni, che uso 1 mese all'anno in attesa che diventi storica e mi stanno rompendo le PALLE, Maradona , Rossi ed altri vip devono milioni alla Agenzia delle entrate ma essendo vip , sconti e rateizzazioni a pioggia. Befera non capisci prorio niente, forte con i deboli ma debole con i forti. Corri Befera, corri. Viva l'ITALIA.

giova58

Mar, 10/12/2013 - 14:15

Se su di autostrada metto il limite di 160Km/h forse un 10% lo supera; se tale limite lo abbasso a 70Km/h forse un 80% lo supera. La stessa cosa avviene per la tassazione, chiamare evasore colui che subisce una tassazione al 60% mi sembra fuori luogo. Una partita IVA quale ad esempio un venditore mono mandatario deve pagare le tasse su un reddito pari allo studio di settore anche se per quell'anno non ci è arrivato, deve pagare un anticipo sul fatturato presunto dell'anno successivo pari al 103% senza neppure sapere se ci arriverà, cosìcche egli lavora come un mulo solo per soddisfare il pagamento delle tasse che visto non può onorare in una sola volta è costretto a rateizzare, e fra saldi ed anticipi è costretto a farsi prestare i soldi. Poi deve sentire uno stipendiato dalla Stato che guadagna cifre esorbitanti che ti fa pure la predica mentre tu stai percorrendo km e km in macchina nella speranza di ottenere in contratto le cui provvigioni ti serviranno solo per saldare la rata mensile di tasse che concorrono a pagargli lo stipendio, Non si rendono conto che ci stanno portando all'esasperazione.

Baloo

Mar, 10/12/2013 - 14:31

Comunque è chiaro che deve essere interdetto l'accesso al welfare di coloro che non ne hanno diritto. Bisogna a tal fine svincolare per quanto possibile tale accesso dal reddito imponibile generalmente falso per i contribuenti diversi dai lavoratori dipendenti anche escludendo categorie di reddito privilegiate a prescindere dalla quantificazione come quello dei percettori di redditi di lavoro autonomo ,d'impresa e di capitale.Il figlio di un medico, di un imprenditore di un trader, andrebbe escluso dall'accesso alla "casa dello studente" a prescindere dal reddito dichiarato.In tali casi si dovrebbe aver riguardo non all'elemento quantitativo del reddito dichiarato ma a quello qualitativo. Per l'Isee comunque si sono fatti passi avanti, conferendo maggior peso al reddito scaturente dal possesso di immobili,anche se puramente teorico e a forte contenuto patrimoniale.

aredo

Mar, 10/12/2013 - 14:39

Befera.. come Monti e gli altri comunisti.. loro i primi evasori. Basterebbe che lo Stato si riprendesse i soldi rubati dai cattocompagni in Unipol, MPS e Coop per sanare il bilancio !

m.m.f

Mar, 10/12/2013 - 14:46

Il primo a non essere compatibile con la democrazia è proprio lui............ma gli italiani si stanno svegliando fanno le valige e.............se ne vanno!!!!!!

Boxster65

Mar, 10/12/2013 - 14:51

Se ci sono 130 miliardi di € di sommerso l'anno allora almeno metà degli Italiani (quelli che evadono le tasse) se la passano bene, altro che crisi!!!

Ritratto di massacrato

massacrato

Mar, 10/12/2013 - 15:10

Non si sono mai chiesti se LORO (con tutto il sistema annesso e connesso, retribuzioni, metodi, gabelle, penali, etc. etc.) SONO COMPATIBILI con una VERA Democrazia??? O siamo tornati ai tempi di Robin Hood?

stufa

Mar, 10/12/2013 - 15:27

E' vergognoso sentire parlare un personaggio che io ritengo evasore legalizzato - che guadagna tre volte o quattro Obama e che per mantenere lui e tutta la truppa truffaldina altra gente debba anche purtroppo evadere - fanno schifo -befera fai schifo - devi restituire tutti gli stipendi rubati - e quando prenderai il giusto stipendio solo allora potrai parlare a noi in nome della democrazia . vergognaaaaaaaaaaaaaaaa oggi la parola democrazia - tu sei il primo che non può pronunciarla - perchè ladro .

Doc71

Mar, 10/12/2013 - 15:27

Lo sceriffo ha bestemmiato un'altra volta ancora!!! Non c'è più nulla da dire caro Ispettore dal sostanzioso guadagno, non più! Mai più!! This is the end...

alessandro49

Mar, 10/12/2013 - 15:27

Gentile Dott. Befera, nella matematica certezza di essere tra coloro che nulla devono all'amministrazione pubblica e nella consapevolezza che realmente qualcosa in Italia non funziona Le sarei grato potesse rispondere attraverso gli organi di informazione ad una domanda molto semplice. Premesso che, nella mia contabilità (sono pensionato per cui è semplice arrivarci), se fossi un imprenditore, e, avessi degli ammanchi, penso non mi sarebbe molto difficile scoprire chi e perché non mi ha pagato, domando come si possa affermare con la massima certezza ( non ho dubbi sulle Sue affermazioni) che l'evasione ammonta a circa 130 miliardi (da più anni è così e la cifra sembra non accenni a diminuire, anzi...) e non conoscere chi evade. Come se il Comune di Milano dicesse che risultano non pagate multe per migliaia di euro e non sapesse chi non ha pagato. Francamente mi sembra impossibile, lontano dall'era tecnologica nella quale viviamo.

@ollel63

Mar, 10/12/2013 - 15:31

file parlare male della fame degli altri avendo la pancia ben piena!

giovanni PERINCIOLO

Mar, 10/12/2013 - 15:37

Ci dica signor Befera le decine di migliaia di abitazioni abusive sono compatibili con "la democrazia"??? Di pochi giorni fa la notizia di due palazzine abusive a Roma ma non si ha notizia della incriminazione dei funzionari comunali addetti al catasto del comune di Roma. Volendo oggi basta prendere Google Earth e confrontare le viste aeree con le carte catastali per scoprire gli immobili non accatastati ma forse é chiedere troppo ad una classe politica e a un funzionariato fancazzista quando non colluso! Ma di questo tipo di evasione non si parla mai, perché????

Triatec

Mar, 10/12/2013 - 15:39

C'e qualcosa nella biografia di Befera che non riesco a capire, nato nel 1946 e nel 1965, a diciannove anni è già laureato "cum laude" ed entra in Efibanca. Ma il liceo l'ha fatto? E' un genio o ci prende in giro. C'è qualcosa che non conosco?

andrimail

Mar, 10/12/2013 - 15:42

,.l'evasione fiscale e' direttamente proporzionale alla sua iniquita',...un'unica tassa al 20% per tutti e gli italiani sarebbero i piu'fiscalmente fedeli del mondo, certo poi qualcuno dovrebbe perdere il posto di lavoro, vedi commercialisti, finanzieri e tantissimi impegati pubblici, per questo non lo faranno mai,..

Granpasso

Mar, 10/12/2013 - 15:52

E forse sarebbe il caso di sottolineare un concetto... l'Italia se la caverebbe benissimo anche senza di voi, cari burocrati raccomandati. Ma non reggerà senza di noi, senza piccole e micro imprese... se nonostante tutto volete continuare a fare questa scommessa, accomodatevi, ne avete il potere... ma siate disposti ad accettarne tutte le conseguenze. Grazie giorgio solda'

andrimail

Mar, 10/12/2013 - 16:04

,..direi che il suo stipendio non e' compatibile con la democrazia, molto piu' degli evasori,..

Ritratto di ALEX FORTY

ALEX FORTY

Mar, 10/12/2013 - 16:10

mark61 ..... hai mai pagato le tasse ???? o le ha sempre pagate il tuo datore di lavoro che é costretto a pagare anche quando non guadagna (vedi IRAP), oppure si vede affibbiato un mutuo A VITA (vedi IMU )dopo avere investito i guadagni dell'azienda nel capannone in cui provvede a procurare (con estrema fatica) il lavoro ai prorpi dipendenti ????

linoalo1

Mar, 10/12/2013 - 16:19

Quello che non è chiaro è,se sanno l'importo evaso vuol dire che sanno anche chi evade!E,perché non li colpiscono?Cosa vuol dire?Che lo Stato protegge gli evasori?Lino.

Triatec

Mar, 10/12/2013 - 16:27

L'evasori esistono, è vero. Anziché usare il bisturi per scovarli il genio Befera, si arma di ascia e mette a punto il riccometro, illudendosi di risolvere il problema. Niente di più falso, l'evasore continuerà ad evadere ma, per evitare controlli, spenderà i suoi soldi fuori dall'Italia, in Corsica, Croazia, Svizzera ecc.ecc. così da dimostrare, alla faccia di Befera, di non possedere niente e di non spendere niente. Gli unici che resteranno danneggiati dalla stupidaggine del riccometro saranno tutti quelli veramente impossibilitati a pagare, quelli che hanno fatto un errore magari formale in una dichiarazione, quelli che restano impigliati nelle cartelle pazze... ecc.ecc.. ma che in realtà non sono evasori ma solo poveri cristi vessati e perseguitati da questi metodi oppressivi. Ma qualcuno dovrà provvedere al pagamento del suo lauto compenso che oltrepassa i 600 mila euro!!!

Rossana Rossi

Mar, 10/12/2013 - 16:47

l'unico che non è compatibile è lui........

Triatec

Mar, 10/12/2013 - 16:52

mark61 @ E’vero ci sono partiti, quasi tutti, che non vedono di buon occhio i controlli infatti se ci fossero stati più controlli non sarebbero spariti i miliardi dal Monte dei Paschi.

grandeoceano

Mar, 10/12/2013 - 17:09

Anche la CORRUZZIONE e L'ASSENTEISMO non sono compatibili, "caro" Beferuccio...

Anonimo (non verificato)

Ritratto di stenos

stenos

Mar, 10/12/2013 - 17:25

Il primo ladro e' lo stato.

Duka

Mar, 10/12/2013 - 17:25

Befera ha ragione certamente ma sono altrettanto vergognosamente antidemocratici i compensi ai parlamentari, i vitalizi, i privilegi, le auto blu, gli aerei blu. Sono idiozie da principianti mantenere centinaia di enti inutili, imboscati e quasi totalmente sconosciuti. E' immorale una giustizia non giusta e demenziale una sanità corrotta dove il medico di base ( 8 su 10 sono così) è assunto dalle ASL via raccomandazione e non possiede nessuna specializzazione. E' antidemocratico il finanziamento ai partiti così come le spese assurde di tutti i parlamentari. E' vergognoso fare la spesa con la scorta di stato ed è vergognoso mantenere a libro paga tutti i trombati. Ecco sig. befera metta tutto nel conto non solo ciò che le conviene.

gedeone@libero.it

Mar, 10/12/2013 - 17:27

Befera, l'unica cosa incompatibile con la democrazia è il tuo mega stipendio pagato con il sudore del Popolo Bue.

piantagrassa

Mar, 10/12/2013 - 17:30

Beaufou mi ha preceduto, avrei voluto scrivere lo stesso commento, BRAVO!!!

Massimo Bocci

Mar, 10/12/2013 - 17:33

Specialmente con il suo appannaggio di BOIARDO di STATO.....LADRO!!!!

Franco60 Ferrara

Mar, 10/12/2013 - 17:35

befera, non è il popolo che evade, sono tutti i liberi professionisti ( avvoc. medici, ing, etc. ), grossi impreditori e gente come lei che evade.

terape

Mar, 10/12/2013 - 17:36

Troppo comodo, ma quando le tasse affamano un popolo, come sta succedendo, non restano molte alternative: o non si paga o si rovescia chi li impone.

Benado

Mar, 10/12/2013 - 17:39

Ezechiele lupo,complimenti,Befera fa i cazzi suoi.

Ritratto di dalton.russel

dalton.russel

Mar, 10/12/2013 - 17:40

Nessuna economia può sopportare livelli di stipendio pari al Suo. E siete una folla di magnaccia di stato lautamente e ingiustamente retribuiti con emolumenti da nababbi. Più che Befera lei è solo una Becera persona.Quindi, non ci rompa i coglioni con la democrazia concetto a Lei astruso caro il mio gabelliere. - Dalton Russell -

gedeone@libero.it

Mar, 10/12/2013 - 17:44

Befera, con il suo ministro e magari col suo caro Presidente fatevi un giro nelle grandi stazioni ferroviarie e negli aeroporti e constaterete che la meglio gioventù abbandona il Paese. Tra poco ve la canterete e suonerete da soli e non ci sarà più nessuno a foraggiarvi dei vostri stipendi exstralarge...

Ritratto di laghee100

laghee100

Mar, 10/12/2013 - 17:45

130 miliardi di evasione su 60 milioni di italiani fa circa 2600 euro a testa ! corruzione politica 60 miliardi su 1.500.000 politicanti fa 40.000 euro a testa , .... ma qquesta è compatibile con la democrazia ! e di questa non parla mai nessuno, giornalisti di qualsiasi parte in testa !

glasnost

Mar, 10/12/2013 - 17:47

Non è dignitoso che dicano al popolo di pagare tasse, che spesso non è in grado di pagare, quelli che prendono soldi a palate, pagati da noi. Mi vengono in mente i Giudici della Consulta che prendono 500.000EU l'anno e lo stesso Befera che ne prende 450.000. E tutto sensa vergognarsi affatto, anzi......

Ritratto di scandalo

scandalo

Mar, 10/12/2013 - 18:17

per questo vampiro gli studi di settore determinano l'evasione !! avesse provato una volta a mettere su un impresa , un negozio un attività !! per quale motivo becca il tuo sontuoso stipendio ?? perchè ci sono molti lavoratori autonomi che si fanno un mazzo 12 ore al giorno non fanno ferie , vanno a lavorare da malati , non hanno cassa integrazione , sono turlupinati dalle banche se non gli va bene devono anche pagare anche le tasse su un reddito inesistente !! naturalmente per pagare il suo stipendio e farla ingrassare !!

Bellator

Mar, 10/12/2013 - 18:27

Ma questo signor Befera,cosa dice !!,che l'evasione non è compatibile con la democrazia !!,è lo stato che è usuraio,che ci depreda con tasse INIQUE,ma questo signore,conosce gli art.li-1-47-53,di questa obsoleta nostra Costituzione,queste normative lo Stato deve osservare,per essere rispettato dal Popolo.Vada nella Confederazione Elvetica per apprendere come funziona il Sistema Fiscale Svizzero,ove in gran parte dei casi,"è il cittadino che si pronuncia,attraverso Referendum,obbligatori o facoltatitivi, nel Determinre le Tariffe,le Aliquote ed i coefficienti di imposta,mentre nel settore immobiliare,le Donazioni/Successioni, sono esenti da imposte,per gli eredi diretti.Le tasse si pagano sui redditi prodotti dai beni,è una barbarie fare pagare le imposte su beni immobili che non danno redditi,essendo sfitti, occupati da morosi,quale capacità contributiva ha il cittadino per pagare le imposte ??.Il suddetto signore,bestemmia quando dice che l'alta tassazione che subiamo è causata dall'evasione fiscale,frottole !!,ma deve dire che,pur esistendo l'evasione,il fisco preleva dalle nostre tasche gettiti superiori a quelli degli altri paesi europei.Se il sottoscritto fosse stato un imprenditore,non avrei accettato che il mio guadagno,fosse tassato al 70%,sarei scappato subito dall'Italia.Perchè in Italia non si possono scaricare spese straordinarie,mediche, scolastiche,lavori di manutenzione!! e perché un cittadino,visto che queste spese non le può scaricare dal suo reddito,come avviene in molti Stati Civili,deve chiedere la fattura e sborsare, oltre al costo del lavoro, anche l'esosa I.V.A.-Si attende risposta !!! e dica alla Corte dei Conti di cominciare ad azzerare il Costo della Presidenza della Repubblica,cinque volte superiore a quanto riceve la Corte Inglese.

Ritratto di stufo

stufo

Mar, 10/12/2013 - 18:33

Facciamola facile facile: considera antidemocratica l'evasione perchè deve faticare di più per procurarsi quello stipendio da favola, lui e guegli altri affamatori (è il caso di dirlo) di popoli suoi pari. Ha proposito, è ben custodito il colliè sfoggiato da sora clio alla prima della sceneggiata alla Scala ? Stiamo tutti in pensiero, in fin dei conti l'abbiamo pagato noi......

libertyfighter2

Mar, 10/12/2013 - 18:41

Avete sbagliato la punteggiatura. Il titolo corretto è "Evasione: Befera non è compatibile con la democrazia"

electric

Mar, 10/12/2013 - 18:43

A maggior ragione non e' compatibile con la democrazia il ladrocinio che tu (Befera), Equitalia e la classe politica perpetrano ai danni danni dei cittadini.

ex d.c.

Mar, 10/12/2013 - 18:44

Sarebbe interessante capire come viene calcolato l'importo dell'evasione.Sono soprattutto stranieri che lavorano a nero o aziende che producono, acquistano o vendono all'estero. Maggiorando la fatturazione o sottofatturando è facile lasciare capitali all'estero.E' ridicolo e controproducente il limite dell'uso dei contanti ed il controllo sul tenore di vita dei residenti. E' solo un modo sicuro per bloccare l'economia

redy_t

Mar, 10/12/2013 - 18:47

Lo Stato Italiano è il primo "ladro". E rubare a un ladro non è rubare. Io purtroppo non posso evadere manco un centesimo. Ma se potessi farlo lo farei senza ripensamenti o rimorsi. Non potrei averne di fronte ad uno Stato che sperpera a tutto andare. Sappiamo tutti ad esempio che il nostro Quirinale costa in spese correnti quasi 20 volte la Casa Bianca .....

Ritratto di oliveto

oliveto

Mar, 10/12/2013 - 18:48

E questo da dove esce dall'uovo di pasqua? Un altro che scopre l'acqua calda.

Gianca59

Mar, 10/12/2013 - 19:06

Solo i un paese come l' Italia possono passare sotto traccia notizie del genere e allo stesso tempo un governo può continuare a tartassare gli Italiani ! E' una vergogna !

gian paolo cardelli

Mar, 10/12/2013 - 19:13

Una "casta" che si fa rimborsare anche i calzini è invece compatibile con la "democrazia"? buffone!

piccius

Mar, 10/12/2013 - 19:40

Canaletto, sei grande...Ci vorresti tu al posto di quel zombi di Napolitano. Ben detto.

rossini

Mar, 10/12/2013 - 19:50

Sia chiaro una volta per tutte. Befera non prende nè 450.000 nè 400.000 euro all'anno ma ne prende ben 600.000. Il doppio del Presidente degli Stati Uniti. La vera anomalia democratica, in un paese con le pezze al culo è proprio lui. Il Dott. Attilio Befera. Ed ho il sospetto che gridi "al ladro, al ladro" per accreditare la convinzione di essere indispensabile e per giustificare eventuali futuri ulteriori aumenti del principesco stipendio che percepisce con i soldi di tutti i contribuenti onesti.

Ritratto di Ludovicus

Ludovicus

Mar, 10/12/2013 - 20:13

Befera non e' compatibile con la democrazia.

Ritratto di Simbruino

Simbruino

Mar, 10/12/2013 - 21:13

si riempiono la bocca di DEMOCRAZIA, ma la DEMOCRAZIA non e' un regime perfetto e non e' ,per come e' scritto da oltre duemilaanni neanche il migliore. E' soltanto un sistema meno peggio delle diverse e opposte dittature che abbiamo storicamente subito nei secoli scorsi,,,ma se non si lavora umilmente tutti i giorni per mantenerla accettabile o quantomeno credibile al popolo, corre il pericolo di rivelarsi un sistema oppressivo come gli altri. dire soltanto DEMOCRAZIA non significa nulla perche' e' LA LIBERTA' IL BENE PIU' PREZIOSO CHE CONTIENE IL MONDO, ed oggigiorno in Italia molti hanno la percezione fiscale ANZI IL DUBBIO di non essere uomini liberi/

russogennaro

Mar, 10/12/2013 - 21:19

BEFERA FA FINTA DI NON CAPIRE CHE IL CITTADINO E' STANCO DELLE VESSAZIONI DELL'AGENZIA.IL CITTADINO VUOLE UN FISCO TRASPARENTE IL QUALE NON IMPONGA CONTINUI CONTROLLI SENZA AVVERTIRLO PRECEDENTEMENTE A TEMPO.SE ATTRAVERSO LA STRADA CON LE MANI IN TESTA DEVO CONOSCERE SE POSSO FARLO O MENO E NON TROVARMI CON UNA LEGGE A POSTERIORE CHE ME LO CENSURI. POI LA STORIA DELL'EVASIONE E' UNA ESAGRERAZIONE PER GIUSTICARE A UMENTI DELLE TASSE E PER CONDURRE UNA BATTAGLIA VESSATORIA CONTRO I CITTADINI. IL GARANTE IN TUTTA QUESTA STORIA HA BLOCCATO IL REDDITOMETRO PER DUE MESI PER POI PARTORIRE UN TOPOLINO.EVIDENTEMENTE ANTONELLO SORU NON HA VOLUTO INIMICARSI I SUOI AMICI DI PARTITO CHE FORMANO IL GOVERNO.

Gianfranco__

Mar, 10/12/2013 - 21:25

se togliamo l'evasione di sopravvivenza siamo a livelli minimi visto che non c'è un'azienda che sia in attivo ultimamente...

Ritratto di Tuula

Tuula

Mar, 10/12/2013 - 21:26

Anche le tasse troppo alte sono un colpo alla democrazia

wainer

Mar, 10/12/2013 - 22:22

L'evasione (secondo Befera)è pari a 2166,00 euro a testa (x 60 milioni di italiani),il debito pubblico è di 34.600,00 euro, sempre cada italiano... la differenza è pari a 32.434,00 a cranio! Il vero scandalo riguarda la prima cifra o la seconda? I colpevoli dello scandalo (seduti sui loro scranni Romani) sono compatibili con la democrazia!

Ritratto di pasquineddu

pasquineddu

Mar, 10/12/2013 - 22:26

dall'alto dei milioni di euro elargiti in compensi onerosi sulle spalle degli italioti, il befera trae le SUE conclusioni .... sconclusionate! Mi permetta - messer burokrate, ma a nessuno salta in mente che le migliaia e migliaia di chiusure di partite iva di artigiani ecc. non sono altro che il termometro dell'innalzamento del .. nero? Se tutte quelle persone entrano ... in clandestinità lavorativa,e molti continuerebbero a lavorare per far fronte alla fame, di chi sarebbe la colpa? mesi fa dovevo fare alcuni lavori di manutenzione a casa, l'ex artigiano mi dice che non può farmi fattura, io faccio due conti, 4000 euri al 22% sono ottocentucci eurini che io dovrei versare a questi majali che a tutt'oggi non si sono privati di un solo euro? politici in primis!!! io pensionato lavoratore con una vita di buste paga con cui non ho mai sgarrato di un centesimo? io dovrei ancora mantenere st'accozzaglia di farabutti che dicono ci governano? Con la storia dell'onestà del contribuente non koglionate + nessuno, ho fatto fare quei lavoretti, al nero, ekkisenefotte!!! e con gli ottoncentucci euri risparmiati ci sono andato una settimana in ferie, altrimenti avrei dovuto rinunciarvi!! Allora messer befera? Si tratta o no di legittima difesa ...economica? In nome di chi o di che cosa avrei dovuto regalare quel 22% a quella banda di ladroni che tutt'ora ci governa??

Ritratto di d-m-p

d-m-p

Mar, 10/12/2013 - 22:35

provate ad alzare ancora le tasse , così non recupererete neanche i soldi per rubare il vostro stipendio .

Gaeta Agostino

Mar, 10/12/2013 - 22:52

Befera...ma vaffanculo. parli degli evasori e dimentichi i costi della corruzzione politica e burocratica che si annidano anche nella tua equitalia.Ma ti rendi conto che dici solo stronzate, e te lo dimostro: gli autonomi, i commercianti e i professionisti sulle tasse hanno aliquote più alte dei dipendenti, risciano in proprio e non hanno nessuna garanzia sociale, e per pagare le stesse tasse degli altri lavoratori devono per forza evadere per pareggiare i conti. Stronzo, ti rendi conto di quanti artigiani fanno la fame con questa crisi e non hanno uno straccio di euro di sussidio, cassa integrazione, indennità di licenziamento e quant'altro lo stato garantisce ai lavoratori dipendenti e pubblici, e tu ti permetti di chiamarli evasori e di additarli al pubblico lubidrio. ma va a cagare. E dimmi quanto prendi di stipendio.Anche Gesù indicava gli esattori come razza di uomini da disprezzare. E tu parli che in uno stato democratico non si evade. ti dico che in uno stato democratico veramente attento al cittadino non si pagano le tasse(sotto qualsiasi forma) che paghiamo noi in Italia. STRONZO. Voglio proprio vedere se mi fate passare questo commento.....

roliboni258

Mar, 10/12/2013 - 23:03

anche il suo stipendio non e' compatibile con la democrazia,cialtrone

Ittehccas

Mar, 10/12/2013 - 23:42

E' auspicabile che lei, befera, e tutti gli appartenenti alla casta, che percepite gli immorali e vergognosi compensi che ben conosciamo , vi facciate prendere da una profonda crisi di coscienza nel leggere tutti i post, incluso il mio. Io ho 48 anni e sono stato appena licenziato e mia moglie è disoccupata da 2 anni e mezzo. Entrambi per motivi "economici". Ciò nonostante, lunedì devo pagare 195€ di conguaglio TARES. Oltre a tutto quello che già paghiamo direttamente o indirettamente a questo stato. Non farò regali ai miei figli per Natale.

Ritratto di Lorenzo Mazzi

Lorenzo Mazzi

Mar, 10/12/2013 - 23:47

Oh befera, simpatica testa di mi..mì, secondo te è compatibile con la democrazia una tassazione abnorme e inverosimile? Secondo te sono compatibili con la democrazia i sistemi di vessazione e lo strozzinaggio operato da equitalia che allegramente dirigi venendo lautamente pagato? Abbi il buon gusto di tacere, sgorbio!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mer, 11/12/2013 - 00:58

Se c'è qualcosa di incompatibile con la democrazia è proprio Equitalia che conduce al suicidio gente che ha lavorato tutta una vita per il bene del paese. Prima di trombonare sull'evasione si preoccupi di andare incontro a chi ha l'acqua alla gola a causa della crisi. BUFFONE.

Roberto Casnati

Mer, 11/12/2013 - 06:31

E' vero che l'evasione fiscale è un danno per tutti i contribuenti onesti, ma essa diventa un dovere morale quando lo stato preleva il 54% dei nostri guadagni e, soprattutto quando lo stato, per mantenere sprechi e laute prebende pubbliche, aumenta le tasse invece di tagliare drasticamente le spese. Befera parla come se il nostro fosse uno stato virtuoso, non lo è, non lo è mai stato e, credo, non lo sarà mai, quindi evviva gli evasori, compiono una funzione sociale!

CITTADINO1962

Mer, 11/12/2013 - 07:00

L'evasione è il frutto della tassazione più alta al mondo. Tassazione voluta esclusivamente da una oligarchia di alti dirigenti della P.A. che al solo scopo di arricchirsi a dismisura e garantirsi degli stipendi stratosferici sottomettono chi giornalmente lavora a testa bassa vessandolo in ogni modo. Ciò ovviamente con l'ausilio di politici incapaci marionette di questa oligarchia di dirigenti pubblici e lobbies sottostanti, che costringono ad un povero artigiano o commerciante a pagare oltre il 70% di tasse varie. Mi spieghi questo ex sindacalista tutore dell'equità sociale e alto conoscitore dell'economia come può crescere e migliorarsi un imprenditore che guadagnando 150 mila euro ne deve 105 mila allo stato. Gli rimane appena il poco che serve per vivere. Poi il primato di evasori non ce lo abbiamo sicuramente noi italiani ci sono ben più avanzate e potenti nazioni che sicuramente ne detengono il primato. Se la faccia finita questo pagliaccio di giocare sempre al rialzo per garantirsi il suo stipendio. Poi se vuole recuperare 70/80 milirdi di euro per far quadrare i conti, basta che provveda a suggerire una legge che tagli del 50/60% gli stipendi degli alti dirigenti pubblici ad ogni livello e su ogni sedia e inserisca un tetto massimo alle pensioni (es. €. 6.000,00). così si recupererebbe immediatamente ciò che manca al bilancio pubblico e non solo per un anno per per n. anni a venire con ovvi benefici sui bilanci futuri. Questa si che sarebbe ridistribuzione del reddito. Oh dimenticavo questo non è possibile gli bricerebbe il culo. Senza poi entrare nel merito del fatto che costoro hanno le mani in pasta in ogni dove e si creano all'interno del loro pubblico impiego altre 1500 attività dirette od indirette che siano. Esempio uno per tutti: MASTOPASQUA. Ma vai a lavorare ladrone.

Ritratto di fpagane

fpagane

Mer, 11/12/2013 - 07:25

bravo sig befera, quando farete un indagine seria sul valore delle ruberie politiche che, secondo me, superano di gran lunga i 130 mld di €

edo1969

Mer, 11/12/2013 - 07:42

giusto facciamo decadere tutti gli evasori

Ritratto di mr.cavalcavia

mr.cavalcavia

Mer, 11/12/2013 - 08:37

Questo immondo BOIARDO non ha ancora capito che cosa sta per rovinargli addosso... Ancora parli di tasse? Ma cosa ti dice la testa???

giuseppe1951

Mer, 11/12/2013 - 09:27

BEFERA! NEANCHE LEI E COMPATIBILE CON LA DEMOCRAZIA.

baldob

Mer, 11/12/2013 - 09:38

Uno che sostiene essere l'evasione fiscale (che esiste in tutti i paesi ed ha, peraltro, un valore fisiologico) incompatibile con la democrazia è, prima di tutto, un ignorante. Storicamente l'evasione fiscale è minima laddove le libertà non esistono. A questo minimo si accoppia, per la più gran parte dei casi, uno sviluppo economico assente. Guarda un po' come in Italia (nella quale si sono private le persone della libertà senza ottenere risultati, ma di questo parlo alla fine). Sarà un caso? Mi permetterei di aggiungere che uno come lui il quale, oltre che essere il direttore dell'agenzia delle entrate è anche il presidente di equitalia risultando, quindi, controllato, controllore e, contemporaneamente, quello che affida le commesse e quello che le gestisce, in un altro paese, ammesso che uno sconcio del genere fosse potuto accadere, sarebbe stato cacciato a pedate nel sedere da tutte le sue cariche nel giro di poche settimane. Un'altra piccola aggiunta a supporto, tratta da un altro post: Quando il limite al contante era 12.500 euro e nessuno spiava i conti correnti e non c'era l'inversione dell'onere della prova, l'evasione stimata era 120 miliardi. Adesso che il PIL è sceso, insieme al limite del contante che è di 1.000 e ogni volta che si apre il conto corrente c'è dentro Befera che spia è di 130 miliardi. Non sarà che per caso, oltre ai problemi precedenti, già sufficienti per cacciarlo via, è anche un incapace?

Ritratto di d-m-p

d-m-p

Mer, 11/12/2013 - 09:42

Per questo essere , la democrazia vuol dire , assicurarsi le 500,000 euro all'anno che deve mettersi in tasca , del resto noi (cittadini) dobbiamo pagare le tasse per questo motivo ,riempire le tasche a lui e tutti gli altri parassiti della politica e oltre , un bel modo di interpretare la democrazia .

wall333

Mer, 11/12/2013 - 09:42

Ma questo signore(signore per modo di dire)non si vergogna di offendere i poveri cittadini quando dice le sue sempre solite cazzate se non prendono lo scontrino di un caffe' mentre lui prede lo stipendi di 100 operai?

@ollel63

Mer, 11/12/2013 - 09:48

hai la pancia piena e la testa vuota, non provi nemmeno vergogna di te, e fai pure il gradasso: forse tu pagherai le tasse! Ma ricordati che è facile per te pagarle con i soldi degli italiani che metti nelle tue saccocce. VERGOGNA!

nem0

Mer, 11/12/2013 - 10:04

L'esistenza di befera e simili burocrati giustifica ben più dell'evasione. Sono loro incompatibili con la democrazia. Mi sembra lo sceriffo di Sherwood.

mimicaro2005@li...

Mer, 11/12/2013 - 10:12

Non è compatibile colla Democrazia neanche lo stipendio che questo tizio prende! Diteglielo. Non sono affatto giustificati gli evasori di professione e sono d'accordo nel condannarli, ma il più delle volte c'è talmente tanta disparità tra ciò che si guadagna (pochissimo, caro befera!) e ciò che si deve pagare in tasse e quant'altro, che si cede alla tentazione di evadere qualcosa, e questi sono gli evasori per necessità. Io ho un figlio architetto che collabora con uno studio di architettura, hanno preteso che aprisse la partita I.V.A.. Dovrebbero dargli €.700,00 al mese, dico "dovrebbero" perchè non riscuote tutti i mesi, ora è fermo a settembre! Caro befera lei con questi soldi, se fuma, si compra le sigarette. Mio figlio invece ci deve pagare vitto, alloggio e la famigerata (che usa imporre balzelli a prescindere dal fatturato. da per scontato che un professionista guadagni minimo €.30.000,00 all'anno!) Inarcassa e tante altre cavolate ed a fine anno si rende conto di aver lavorato, senza alcun guadagno, ma solo per assicurare a lei e quelli come lei un lauto ed immeritato guadagno. Le sembra giusto? Ma che esempio date voi super burocrati (siete così ingordi ed egoisti che all'estero fareste la fame!), politici, magistrati, diplomatici ecc. ecc.? ma non vi vergognate? L'altro giorno leggevo di Grasso, l'attuale Presidente del Senato, che ha acquistato a prezzo stracciatissimo, quasi regalato, un immobile da un ente para o statale, non ricordo! ma non avete un pizzico di pudore, con tutto quello che guadagnate! La tanto sbandierata "spending review" non vi ha sfiorato minimamente. Ha colpito soltanto i più poveri e, quindi, indifesi! Dovreste patire fame e problemi di salute, solo così potreste capire le necessità del Popolo che con irritante presunzione pretendete di amministrare! Buffoni!!!!!!!! nessuno escluso.

Ritratto di Montagner

Montagner

Mer, 11/12/2013 - 10:51

Per questi signore, che parla di democrazia un bel tacer non fu mai scritto: tutti parlano e si riempiono la bocca con questa parola ma, a mio avviso, non sanno nemmeno cosa significhi. Dicevo che . . . . questo signore si deve preoccupare dello schifo del due pesi e due misure che spesso la “sua” agenzia applica agli amici. Questo è lo stato che controlla gli artigiani e i commercianti definendoli EVASORI! E’ possibile che nessun giornale affronti l’argomento delle vere evasioni fiscali ? ? Un esempio che definisce il comportamento ignobile da parte di questo stato delle banane: _ Ai gestori delle Slot machine vengono accertati € 82.000.000.000 (sì signori 82 miliardi di euro = a quasi a tre finanziarie dello stato); con decreto del parlamento si sta concordando una transazione di € 347.000.000 (347 milioni di euro) pari a ben 0,37 % del dovuto. Esiste il cosiddetto “sequestro per equivalente”, ovvero il pignoramento dei fondi, anche delle società, pratica applicata dalla magistratura quando l’evasione fiscale e rilevante. Perchè la procedura viene attuata per tutti gli altri contribuenti, coinvolti in casi di evasione, e per questi gestori non è praticabile? Non è che nelle società di gestione ci sono molti nostri “politicanti” ? ? BASTA ! !

piertrim

Mer, 11/12/2013 - 11:03

Ma che strano, i predicatori son tutti di Roma e imparentati con il potere politico.

Ritratto di Roybean

Roybean

Mer, 11/12/2013 - 11:30

Anche il suo stipendio "è un problema di equità sociale".

Triatec

Mer, 11/12/2013 - 11:32

Befera io per riuscire a portare a casa uno stipendio pari a UN DECIMO del suo, sono costretto ad evadere, pur assumendomi tutti i rischi e non sempre ci riesco, mentre a lei viene offerto su un piatto d'argento e ci fa pure i predicozzi. Ma vada a lavorare!!

bobo1943

Mer, 11/12/2013 - 11:36

deve aver ponderato e pensato molto per arrivare a questa conclusione

killkoms

Mer, 11/12/2013 - 11:54

perchè equitalia è compatibile con la democrazia?

Ritratto di pasquineddu

pasquineddu

Mer, 11/12/2013 - 12:06

secondo il para-filosofo Befera queste sono le cose MOLTO compatibili con la demokratia! scoprire che il buon dailalema leader maximo sinistro abbia le sue casse piene e stracolme di soldi fregati col finanziamento ai partiti, anch'esso MOLTO illegittimo!!- sì, questo aè molto di demokratia!! Dopo aver fatto con i suoi kompagnuccy montagne di debiti con banche e finanziarie con i precedenti partiti, tipo ulivi,pds,pci ecc, questi debiti, il cui ammontare a molti sfugge, non vennero mai onorati. La moda di cambiare via via nome a partiti e compagini poltiche per poi creare nuovi soggetti ha provocato delle situazioni singolari: i finanziamenti per quei partiti 'fantasma' vengono comunque incassati anche dopo qualche anno, ma i debiti fatti da tali soggetti però non vengono pagati, perchè? Il buon baffino fece per tempo una bellissima legge quando fu per qualche mese p.d.c.: gli eventuali debiti lasciati dai partiti 'spariti' verranno pagati ... da chi?? indovinate da chi?? Ma dallo stato, no?? O meglio dire, dal solito koglione italiota!! così si beccano il doppio dei finanziamenti con metodi palesemente truffaldini!!

Ritratto di Ludovicus

Ludovicus

Mer, 11/12/2013 - 12:22

Gaeta Agostino, sei un grande! Condivido tutto quello che hai scritto, dalla prima all'ultima parola.

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Gio, 12/12/2013 - 19:46

E' una pressione fiscale sopra il 50% (per chi paga le tasse) che non è sarebbe compatibile con la democrazia. Infatti, da due anni, la democrazia in Italia non c'è più, e comandano i Befera e i Cuccagna.

Bellator

Mar, 28/01/2014 - 16:26

Questo signore dicesse anche che è lo sgerro di uno Stato ladrone,che succhia il 70% dell'utile a chi investe i propri danari,rischia di perderli,rischia il fallimento,per queste esose ed inique tassazioni.Invertiamo la marcia lo Stato,si prensesse solo il 30% e si assumesse il rischio di impresa,gli Industriali crerebbero altri posti di lavoro,mentre Equitalia,con multe ed interessi da strozzinaggio,procura solamente disoccupati,a causa di fallimenti che moltissimi operatori economici subiscono perché gravati da un insostenibile leva fiscale.Si cominciasse a farci detrarre dal reddito,tutte le spese straordinarie che una famiglia deve periodicamente affrontare.Considerando che pure esiste l'evasione fiscale,noi Italiani versiamo all'erario,molto di più di quanto versano i cittadini degli altri Stati Europei.