Il Fisco adesso si scatena: nel mirino auto ed eredità

Anche gli acquisti con i lasciti danno il via agli accertamenti fiscali. Il contribuente finisce nella morsa delle Entrate

Il redditometro va sempre più in pressing sui contribuenti. Sempre più le Entrate e le banche dati fiscali tengono sotto controllo le spese che vengono sostenute mensilmente e nell'arco dei 12 mesi. E di fatto ora nel mirino del redditometro finiscono anche quei beni acquistati con un lascito. A sollevare la questione è stato un verdetto della Cassazione di ieri che ha accolto il ricorso dell'Agenzia delle Entrate contro un contribuente. Infatti, ribaltando il verdetto della Commissione tributaria della Calabria, la Suprema corte ha riconosciuto come legittimo l'accertamento fiscale per il caso di un'acquisto di un'auto di lusso utilizzando i soldi di un lascito. Come riporta Italia Oggi di fatto la Cassazione non usa giri di parole e afferma che la "disponibilità di determinati beni (quali beni immobili e autoveicolo) integra una presunzione di capacità contributiva legale ai sensi dell’art. 2728 c.c., imponendo la stessa legge di ritenere conseguente al fatto (certo) di tale disponibilità l’esistenza di una capacità contributiva".

Per spiegare meglio questo concetto è sufficiente fare un esempio: se un contribuente acquista un'auto di grossa cilindrata con un lascito si accendono le sirene del Fisco perché dovrà dimostrare di poterla mantenere in base al reddito dichiarato. Ed è proprio su questo fronte che si declina la "capacità contributiva". Ed è per questo motivo che non basta dimostrare l'acquisto indicando in modo chiaro la provenienza dei soldi. È necessario indicare anche come si intende "mantenere" il bene acquisito e dunque giustificare le spese successive all'acquisto. Insomma la tenaglia del Fisco si stringe sempre di più attorno alle singole spese dei contribuenti che ormai devono giustificare ogni loro passo alle Entrate. Su questo fronte gli strumenti utilizzati dal Fisco sono numerosi. La lotta all'evasione che ha annunciato il governo andrà ad inasprire verifiche e controlli sui contribuenti che in molti casi dovranno "giustificare" le loro spese davanti ad un accertamento delle Entrate. Il tracciamento degli acquisti con le carte servirà anche a questo. Ma la sensazione è che i contribuenti finiranno nel mirino di un "Grande Fratello" fiscale che vuol sapere tutto su ogni singola spesa...

Commenti

gabriel maria

Mar, 22/10/2019 - 17:08

a quando la tassa sull'uso dello sciacquone??????

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 22/10/2019 - 17:59

a quanto la tassa sulla quantità di vasellina da consumare? :-)

cgf

Mar, 22/10/2019 - 23:11

pensare all'AdE forse troverei difficilmente qualcuno che sappia la partita doppia

magnum357

Mar, 22/10/2019 - 23:13

La capacità contributiva va legata agli introti ricevuti e se una persona ha ricevuto un lascito, notarile ad es., egli puo'decidere che farne e il fisco non puo' entrare nel merito degli acquisti fatti legalmente !!!!! Il mantenimento del bene avverrà in base alle sostanze che possiede, sentenza fatta da perditempo !!!!!!!!

QuasarX

Mar, 22/10/2019 - 23:18

Ed è per questo motivo che non basta dimostrare l'acquisto indicando in modo chiaro la provenienza dei soldi. È necessario indicare anche come si intende "mantenere" il bene acquisito e dunque giustificare le spese successive all'acquisto.; e poi cos'altro? ius primae noctis?

qualunquista?

Mar, 22/10/2019 - 23:35

Finalmente, era ora, è da un sacco di tempo che vedo persone diversamente bianchi, diversamente stanziali e diversamente italiani, con mogli più adornate di gioielli della Madonna di Loreto, che usano, auto che neppure posso sognare, e sono ai primi posti nelle graduatorie comunali per asili eccetera... Mhh, ma siamo sicuri che chi deve indagare voglia cercare grane? Gli strumenti forse li aveva anche prima....

killkoms

Mar, 22/10/2019 - 23:36

e poi si lamentano che i consumi ristagnano..!

gianni59

Mar, 22/10/2019 - 23:54

male non fare paura non avere....

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 23/10/2019 - 00:09

Non gli basta l'irpef di più di 22milioni di dipendenti e pensionati. Nemmeno tutte le tasse che ci sono sui prodotti acquistati. Nonostante ciò vanno a guardare i lasciti dei parenti e genitori. Il bello che con tutto ciò il debito avanza pure, cioè più di 2000 euro in più spalmati negli anni aggiunti a quello che detto prima. Ma guardassero chi li ha sprecati e colpirli con sanzioni invece di controllare quelli che hanno già pagato. Bello regalare soldi degli altri a chi invece vive di assistenza.

faman

Mer, 23/10/2019 - 00:10

il fisco si scatena, stangate a non finire. Non è meglio aspettare e vedere fra qualche mese a quanto sarà la pressione fiscale? Poi potremo scatenarci coi commenti.

Cosean

Mer, 23/10/2019 - 00:16

E perche non si dovrebbero fare "accertamenti fiscali" se si acquistano auto di lusso utilizzando i soldi di un lascito?

Cosean

Mer, 23/10/2019 - 00:25

Sarà perche quando si fa una legge, vi è qualcuno che cerca di aggirala! Conoscerete il detto "Fatta la legge, trovato l'inganno" Ecco perche si cerca le singole spese dei contribuenti e devono giustificare ogni loro passo alle Entrate. Non si può scrivere articoli del genere, se basta un commento di un individuo mediamente intelligente per rispondervi! Ma a che lettori vi rivolgete?

Gattagrigia

Mer, 23/10/2019 - 00:54

Non sono tasse in più, è chiedere spiegazioni di come può una persona che dice di guadagnare1000€ al mese avere e mantenere un’auto che che costa tra bollo,assicurazione e carburante 900€ al mese. Domanda più che legittima

Lillos

Mer, 23/10/2019 - 01:16

Mettere nel mirino le multinazionali Google, Deutsche Bank, Amazon Ryan Air, Lidl , Penny Markt e cosi via Questi Gruppi non pagano le Tasse Finiamola di indagare le persone comuni che sopravvivono per non morire

cgf

Mer, 23/10/2019 - 04:53

@gabriel maria Mar, 22/10/2019 - 17:08 Già fatto, per il momento solo in Lazio, lei sa chi è il Governatore del Lazio? ecco, già capito. PDx il Partito Delle taxxe, il Partito Di Bibbiano, il Partito Delle poltrone, una x per tutto, rigorosamente autonoma, ovviamente

Ritratto di Marco-G

Marco-G

Mer, 23/10/2019 - 06:31

Scommetto che nella rete finiranno le persone per bene(con partita iva) che saranno costrette ad accertamenti estenuanti e costosi. Naturalmente dai suddetti controlli saranno esentate le Ferrari posteggiate nei campi rom , gli spacciatori ed altra brava gente.

Antonio Chichierchia

Mer, 23/10/2019 - 07:30

In pratica i governanti si mostrano sempre più insofferenti alle loro stesse leggi che si tramutano in pastoie burocratiche ai fini dell'azzanno dei tuoi beni.Il fenomeno l'ha descritto in maniera magistrale Jack London nel suo immortale libro "Zanna Banca" ..., pardon Zanna Bianca.

Ernestinho

Mer, 23/10/2019 - 07:44

Manovra a tenaglia! Dagli al consumatore! I veri delinquenti, come "Roma capitale" stiano tranquilli! Il carcere non è per loro ma per gli "evasori"

Duka

Mer, 23/10/2019 - 07:48

Il livello intellettivo e di capacità di questo governo si commenta da se. Amministrare in questo modo chiunque è capace e lo farebbe per molto meno di 20.000 Euro che voi intascate ogni mese.

grandeoceano

Mer, 23/10/2019 - 07:49

In Italia puoi anche uccidere e derubare... basta che poi ci paghi su la tassa.

QuebecAlfa

Mer, 23/10/2019 - 07:49

Molto bene, la fiscalità italiana deve diventare la più severa e temuta del pianeta.

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Mer, 23/10/2019 - 07:56

Le studiano tutte pur di deviare l'opinione pubblica dalla loro incompetenza nell'amministrare e condurre un Paese

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 23/10/2019 - 07:58

Si vede che non hanno capito niente della gente come spende i soldi. Ci sono pure quelli che non fanno una vita regolare, ma preferiscono risparmiare ed alla fine lasciano agli eredi e questi magari sono amanti di auto che di altro. Non è necessario che si comporti come gli altr. Lo avete capito?

PRALBOINO

Mer, 23/10/2019 - 08:10

Se l'articolo appena letto dice la verità Questi stanno dando la caccia come sempre ai singoli che in quanto singoli devono subire Mentre le grandi aziende in quanto organizzate magari in lobbies sono servite e riverite Inoltre abbiamo il pd in quanto controllore delle cooperative rosse si può definire proprietario TOLGA i benefici fiscali a questa rilevante fetta dell'economia italiana tra l'altro se un paio di guardie di finanza anziché dare la caccia agli scontrini del mercato li avessero mandati alla monte dei paschi o all'etruria ecc..ecc.. La quantità maggiore dell'evasione sta dove ci sono giri d'affari elevati altro che lo scontrino da pochi euro ma perseguire i piccoli è molto comodo specialmente se i mezzi d'informazione fanno campagna contro gli evasori di piccolo calibro

rossini

Mer, 23/10/2019 - 08:14

Dunque, fatemi capire. Se io eredito trecentomila euro da mio nonno e ne impiego duecentomila per comprarmi una Ferrari destinando gli altri centomila al mantenimento della stessa (carburante, autorimessa, controlli periodici del motore) che titolo ha il fisco per venire a sindacare?

Tommaso_ve

Mer, 23/10/2019 - 08:24

Oggi, non so grazie a chi è possibile intestarsi 27 auto ed andare in udienza dal Papa perché povero ed emarginato. Se il fisco fa i suoi accertamenti, meglio sulla seconda auto, ed il contribuente è in regola, non ha nulla da temere. In uno stato normale. Certo che in Italia il problema sussiste eccome. O non fanno nulla (quasi sempre) o fanno troppo... sono i primi lassisti d'Italia.

Giorgio5819

Mer, 23/10/2019 - 08:52

Questo é semplicemente comunismo, niente altro.

Ritratto di franco.brezzi

franco.brezzi

Mer, 23/10/2019 - 09:03

Una persona perbene risparmia tutta la vita per dar qualcosa ai figli (suo diritto insopprimibile) e questa banda di nullafacenti si avventa, come famelico branco di iene sul gruzzolo, per alimentar vizi e parassiti!

CoolMI

Mer, 23/10/2019 - 09:07

Come al solito, essere onesti e trasparenti in Italia "non paga". Io acquisto un auto, dimostro la provenienza del denaro con cui la ho acquistata, ma "loro" non sono contenti. A parte il fatto che "loro" sono nostri dipendenti, visto che prendono uno stipendio con le "nostre" tasse, quindi caso mai sono "loro" che devono dimostrare a "noi" come spendono i "nostri" soldi, ad ogni modo vorrà dire che prima di acquistare un'auto nuova, quando e se la cambierò, presenterò un'istanza in autotutela all' Agenzia delle Entrate elencando modelli, marca, cilindrata, consumi e costi e mi farò dire qualche automobile mi è concesso comprare.

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 23/10/2019 - 09:13

E QUELLI CHE FANNO IL LEASING E POI NON RISCATTANO???IN CODA PER RDC-RDP-SCONTI PER LE TASSE ETC..TANTO PAGA PANTALONE!!!

moichiodi

Mer, 23/10/2019 - 09:15

Già partita l'offensiva del fisco. Cioè? Questo governo ha fatto qualche legge per far partire l'offensiva? È normale attività degli uffici per assicurare al fisco ciò che è dovuto. Ma il giornale impasta per far sembrare che "già" è partita..... Partita che cosa?

Blueray

Mer, 23/10/2019 - 09:20

Non facciamo di tutte le erbe un fascio. Se uno non ha capacità contributiva e non paga imposte, è ovvio che finisca sotto esame del fisco se fa acquisti ambiziosi. Se uno ha rendite di qualunque tipo, lavoro, pensione, posizione ecc, ergo paga le relative imposte, può comprarsi quello che vuole.

flip

Mer, 23/10/2019 - 09:24

spett.le "genio" DI MAIO. e relativi pir.la politici. dobbiamo denunciare l'elemosina domenicale che facchiamo in chiesa? dobbiamo emettere fattura assoggettata a iva o è considerata evasione fiscal dal momento che non esiste scontrino? Carissimo DI MAIO ci dia una risposta (INTELLIGENTE (se può). non possiamo vivere con una spada di DAMOCLE (sa chi è)? SULLA TESTA! !

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 23/10/2019 - 09:27

@franco.brezzi proprio così.Il probkema della società è, che le formichine devono, anzi, sono obbligati a condividere con le cicale. Iniziano con il chiedere la carità, poi per niente accontentati passano all'attacco alla diligenza.

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Mer, 23/10/2019 - 09:31

L'evasione fiscale nel nostro paese è una comica politica ed una tragedia sociale. Gli evasori, come gli untori nella peste di Milano, non esistono. Se esistessero la GdF avrebbe tutti gli strumenti per individuarla. L'evasione, fisiologica come dappertutto, è una formidabile risorsa politica per governanti incapaci, un alibi di ferro che giustifica qualunque idiozia. Per restare alla peste di Milano la cosa sicura non sono gli untori ma i monatti . Percorrono il paese caricandosi le vittime di questa tirannica politica giustificata da un'evasione inesistente. Ma non fa così anche la mafia? Lo Stato deve fare quello che sa fare. Quasi niente.

flip

Mer, 23/10/2019 - 09:36

carissimo (si fà per dire) Di Maio. con cosa pAGHEREMO La prestratrice od il prestatore di "delizie" occasionali? con il bancoma ola carta?? ci aiuti, Lei che è sosì saggio, non ci lasci nella disperazione. Pensi anche a quei poveretti/e che sono costretti a vendere il propio corpo . devono tenere ima contabilità?

ennio78

Mer, 23/10/2019 - 09:43

Il "Contribuente" che per definizione contribuisce pagando le tasse e' già nella morsa delle Entrate, a causa di chi non contribuisce da un apparato statale sovradimensionato per i servizi che fornisce. DA questa manovra mi sembrano ora più preoccupati ed innervositi i "non-contribuenti".

roberto del stabile

Mer, 23/10/2019 - 09:45

ALLORA DA SUBITO GLI UFFICI DELLE IMPOSTE DEVONO ESSERE POSIZIONATI IN TUTTI I CAMPI NOMADI DOVE DI AUTO DI LUSSO CE NE SONO A VOLONTA' ECC ECC .

Mborsa

Mer, 23/10/2019 - 11:01

Non deve fare scandalo la distinzione tra capacità di acquisto e capacità del reddito a sopportare la gestione dello stesso. E' un criterio analogo a quello della banca: eroga un mutuo sulla base del valore del bene da acquistare, ma tenendo conto delle capacità di pagare le rate.

cgf

Mer, 23/10/2019 - 11:36

ci sono auto con valori a 5 zeri che però costano una pippa mantenerle. Mi spiego sono auto che vengono messe in moto, se è possibile farlo, si e no tre volte all'anno per 5 minuti, quanto costa 'mantenere' un'auto del genere posseduta solo per il piacere di averla? Non è infrequente come caso, piuttosto che un Tiepolo c'è chi preferisce una Bugatti, almeno è in 3D

johnrain19

Mer, 23/10/2019 - 12:02

Qui si continua a parlare, parlare, parlare. Tra qualche tempo la parola Italia finirà sul dizionario dei sinonimi con l'equivalente di "terra di pecore". E' finito il tempo di tenere la testa bassa, di girare dentro la ruota di questa società come gira un criceto nella sua ruota dentro la gabbia. Ma quando la gente inizierà a capire che non solo non stiamo andando da nessuna parte ma bensì stiamo sempre più accorciando la catena che abbiamo al collo?! E la soluzione non la si troverà mai in ciò che ci stanno propinando... è tutto marcio, è tutto corrotto, è tutto pilotato: qui urge rivoluzione, urge un qualcosa di grande, di forte, che annienti i poteri forti. Ed il popolo, unito, è l'unica arma che si può contrapporre a questo cancro planetario. Magari qualcuno che fondi un partito politico imperniato sulla lotta tra SOTTO (popolo) e SOPRA (politica) anziché tra DESTRI e SINISTRI?!

pv

Mer, 23/10/2019 - 12:05

Quante auto costosissime girano in Italia? Tutte frutto di lasciti? Controllate tutto ! Fateli tremare !

Ritratto di San_Giorgio

San_Giorgio

Mer, 23/10/2019 - 12:09

Tasse! tasse! tasse! Quanto può durare? In un popolo anestetizzato come il nostro, fino all'ultimo italiano.

Ritratto di Zizzigo

Zizzigo

Mer, 23/10/2019 - 12:11

La follia dilaga... ma non gli basta guardare nei conti correnti? belle gioie!

Ritratto di bimbo

bimbo

Mer, 23/10/2019 - 12:16

Quindi chi ha un reddito è fottuto, visto che non guardano chi non ha redditi e i nulla tenenti. E poi si domandano perché ci sono meno contribuenti..

colian

Mer, 23/10/2019 - 12:23

Era più logico fare accertamenti al donatore, non a chi riceve. Il fatto di ricevere, ad esempio, una macchina in regalo dai genitori non presume affatto un reddito particolare, magari i genitori pagano anche la benzina. QUESTO E' L'ATTEGGIAMENTO DELLO STATO VERSO LE FAMIGLIE???

Cosean

Gio, 24/10/2019 - 01:08

rossini Mer, 23/10/2019 - 08:14 Quando ho ereditato io, mi sono tenuto i documenti per dimostrare l'eredità. Se vincerei al superenalotto mi terrei la fotocopia della schedina vincente per dimostrare sul nascere la provenienza dei soldi. Qui si sta parlando di chi non riesce a dimostrare! Sveglia!!!