Il Fisco ci controlla con Google Maps

Scattano gli accertamenti immobiliari con Google Maps. L'Agenzia delle Entrate affina le sue armi. A predisporre le nuove verifiche è proprio l'agenzia fiscale con una circolare. Insomma col classico "street view", il Fisco controllerà gli immobili

Scattano gli accertamenti immobiliari con Google Maps. L'Agenzia delle Entrate affina le sue armi. A predisporre le nuove verifiche è proprio l'agenzia fiscale con una circolare. Insomma col classico "street view", il Fisco controllerà gli immobili. Come ricorda Italia Oggi, le Entrate evidenziano che "per quanto concerne i controlli relativi ai valori dichiarati, particolare attenzione deve essere prestata alla fase di selezione degli atti da sottoporre a controllo, concentrando le risorse disponibili (addetti) sulle fattispecie più signifi cative e con più elevati profi li di rischio evasione e/o elusione, anche mediante costituzione di gruppi di lavoro che facilitino l’interscambio di dati e/o informazioni".

Questo modo di indagine risulterà particolarmente utile nei casi di elevato scostamento tra il valore dichiarato e quello stimato. Poi il Fisco entra nello specifico e spiega che è opportuno acquisire conoscenza diretta dello stato esteriore e delle caratteristiche degli immobili e della zona in cui sono ubicati, acquisibile anche tramite un sopralluogo o con gli strumenti informatici disponibili in ufficio ed anche accedendo ad Internet. E qui c'è il chiaro riferimento a Google Maps. Il tutto dunque perevidenziare meglio le analogie e le differenze tra l’immobile da valutare e quelli presi come riferimento.

Commenti

aitanhouse

Mar, 10/05/2016 - 11:24

nelle fogne, proprio nelle fogne si può stabilire il tenore di vita degli italiani, lì potete risalire analizzando il "prodotto" cosa spendono gli italiani per nutrirsi, e tassarli. Ci sembra proprio l'ora di mandare il fisco a cercare nelle fogne......

Beaufou

Mar, 10/05/2016 - 11:24

Be', è già un passo avanti rispetto ai "controlli" che, per ammissione stessa dell'Agenzia delle Entrate, venivano fatti "a naso" finora. Una visione con Street View è sempre meglio di niente, sempre che i solerti impiegati dell'Agenzia non sbaglino città...Ahahah.

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 10/05/2016 - 11:38

Se si tratta di evasione o comunque di irregolarità edilizie ogni iniziativa è benedetta. Il popolo bue, quello che "è in regola, lavora e soffre", non può che essere d'accordo per accertamenti corretti nei confronti dei tanti troppo furbi. Non capisco la chiusa finale pro Fiat: sorpreso e meravigliato.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Mar, 10/05/2016 - 11:56

Quindi se compro casa e le faccio un cappotto di paglia posso piastrellare il bagno in lapislazzuli lo stesso. Le fluttuazioni di mercato incidono sul valore degli immobili, senza contare che uno può avere ereditato un villone ben strutturato ed energeticamente indipendente e girare i risparmi in una bella auto...o in due Rolex...o un viaggio...l'agenzia delle entrate deve smettere calcolare e trovare le prove provate di evasione.

antonmessina

Mar, 10/05/2016 - 12:01

e se il valore reale è la meta del valore catastale come nel mio caso? visto la zona degradata voluta da un sindaco pidiota che ha fatto diventare la mia zona un ricovero di "risorse" boldriniane?

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 10/05/2016 - 12:05

Se si tratta di evasione o comunque di irregolarità edilizie ogni iniziativa è benedetta. Il popolo bue, quello che "è in regola, lavora e soffre", non può che essere d'accordo per accertamenti corretti nei confronti dei tanti troppo furbi.

cecco61

Mar, 10/05/2016 - 13:00

Solita bufala propagandistica. Nel Nord Italia sono accatastati praticamente tutti gli immobili tanto che non si può avere, senza dati catastali, alcun allacciamento alla rete idrica o elettrica. Da Roma in giù ci sono interi Paesi sconosciuti al Catasto. Non c'è bisogno di Google Maps: basterebbe un cieco a passeggio. Eppure tutti hanno luce, acqua e gas. Per eventuali accertamenti sui valori dichiarati nelle compravendite la visione aerea nulla aggiunge.

MassimoR

Mar, 10/05/2016 - 13:13

ma va là magari fosse utile e magari fossero capci

Ritratto di Giorgio_Pulici

Giorgio_Pulici

Mar, 10/05/2016 - 15:56

Non amo l'agenzia delle entrate, ma amo ancora di meno dover pagare fior di tasse su un appartamentino mentre alcuni non pagano quasi nulla su castelli. Rinforzare i controlli per me è un dovere di giustizia: se poi sono fatti attraverso Google è giusto che si usino tutti gli strumenti a disposizione.

cgf

Mar, 10/05/2016 - 22:40

Google map è in alcuni casi un servizio a pagamento, questo mi pare uno di quei casi, speriamo che abbiano fatto le cose giuste e non ci sputtaniamo ancora... tipo l'aereo di renzi.